Superbike: Tissot- Superpole a Leon Haslam

Il pilota Aprilia precede di un soffio Chaz Davies. Bene Sykes terzo che tiene Rea a due decimi. Straordinario Ayrton Badovini sesto.

Superbike: Tissot- Superpole a Leon HaslamSuperbike: Tissot- Superpole a Leon Haslam

E’ stata una seconda manche di Superpole davvero combattuta, quella che è terminata da poco al Motorland di Aragon: Leon Haslam conquista la sua seconda pole in carriera precedendo di un niente Chaz Davies, che fino all’ultimo giro ha provato a stargli davanti.

Dietro di loro troviamo Tom Sykes, finalmente sorridente a fine manche, che si toglie la soddisfazione di fare due decimi meglio del compagno di team, Jonathan Rea, quarto alla fine.

A riprova della consistenza della Ducati questo fine settimana, l’ottima prestazione di Xavier Fores che domani partirà dalla quinta posizione in griglia: la Panigale 1199r e la Ninja sul passo gara sembrano superiori alla Aprilia, che a differenza dei primi due round è parsa molto “nervosa”, tanto da costringere i piloti a modificare spesso le linee, sacrificando la tenuta della pista e soprattutto delle gomme.

Haslam, nonostante il tempo pazzesco, non ha mai fatto un giro uguale all’altro, mentre Jordi Torres è parso in netta difficoltà nonostante un discreto settimo tempo, a differenza di Ducati e Kawasaki che sembrano guidare sui binari: alla luce di queste considerazioni le gare di domani sono tutt’altro che scontate.

La prestazione della giornata, però, l’ha fatta vedere Ayrton Badovini, straordinario sesto dopo essere riuscito a qualificarsi in SP2 con il primo tempo, eliminando gente del calibro si Sylvain Guintoli, decisamente la “delusione” di oggi.

Ottavo l’altro qulificato dalla prima manche, Alex Lowes, che precede Nico Terol e Leandro Marcado, con Micheal van der Mark e David Salom rispettivamente undicesimo e dodicesimo.

Appuntamento domani mattina alle 8:40 con il Warm Up.

Di seguito la griglia di partenze in gara:

1. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 1m 49.664s
2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R 1m 49.697s
3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1m 49.863s
4. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1m 50.053s
5. Xavi Fores ESP Aruba.it Racing Ducati 1199R 1m 50.449s
6. Ayrton Badovini ITA BMW Italia S1000RR 1m 50.670s
7. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 1m 50.735s
8. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 1m 50.924s
9. Nico Terol ESP Althea Ducati 1199R 1m 51.146s
10. Leandro Mercado ARG Barni Ducati 1199R 1m 51.243s
11. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR 1m 51.510s
12. David Salom ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R 1m 52.016sGrid positions determined in SP113. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R 1m 51.404s
14. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR 1m 51.481s
15. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR 1m 52.526s
16. Niccolo Canepa ITA Team Hero EBR 1190RX 1m 52.970s
17. Christophe Ponsson LUX Grillini Kawasaki ZX-10R 1m 53.065s
18. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R 1m 53.138s
19. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 1m 53.477s
20. Santiago Barragan ESP Grillini Kawasaki ZX-10R 1m 53.830sDid not progress to Superpole

21. Javier Alviz ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R 1m 55.223s
22. Larry Pegram USA Team Hero EBR 1190RX 1m 55.858s
23. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR 1m 56.948s
24. Gabor Rizmayer HUN Team Toth BMW S1000RR 1m 57.141s

 

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati