Moto3 Qatar: Parola a Bastianini, Antonelli, Bagnaia, Fenati e tutti gli altri italiani dopo la gara

I nostri ragazzi cominciano alla grande, Bastianini sfiora la vittoria, ma anche gli altri non sfigurano

Moto3 Qatar: Parola a Bastianini, Antonelli, Bagnaia, Fenati e tutti gli altri italiani dopo la garaMoto3 Qatar: Parola a Bastianini, Antonelli, Bagnaia, Fenati e tutti gli altri italiani dopo la gara

Moto3 Qatar Gara – Iniziano con il botto i pilotini italiani in Moto3 oggi a Losail. Dei nostri 9, alla fine sul podio ci sale solo Enea Bastianini con la Honda 2°, battuto di un millimetro in volata, ma nel gruppone che si è giocato la vittoria ci sono stati anche Niccolò Antonelli con la Honda e Pecco Bagnaia con la Mahindra rispettivamente 8° e 9°. Bastianini ha addirittura sforato la vittoria dopo un garone da urlo. Partito 21° a metà gara era gia in testa, ma sul rettilineo è stato superato di un millesimo da Masbou grazie alla scia.
Da segnalare anche il buon 11° posto di Locatelli con la Honda, mentre restano fuori dai punti gli altri azzurri.

“È stata una gara incredibile e un risultato senza dubbio inaspettato – ha affermato Eenea Bastianini – durante il weekend abbiamo avuto dei problemi, ma siamo riusciti a risolverli velocemente e soprattutto sono riuscito a cambiare il mio modo di guidare questa moto. Credo che questo fattore abbia fatto la differenza: adesso ho capito come guidare questa Honda e su questo fronte il sostegno della HRC e dei miei tecnici mi ha aiutato tanto. In gara penso inoltre di avere capito molte altre cose che mi saranno utili in vista delle prossime gare. All’ultimo giro non ho adottato strategie: a un certo punto sono andato in testa e siccome avevo preso anche un po’ di margine, non ho fatto calcoli ma ho semplicemente deciso di spingere al massimo fino in fondo per provare a vincere. Non ce l’ho fatta per pochissimo, ma va bene così: ho raccolto punti importanti e sono contentissimo”.

“Gara combattuta fino alla fine! Sicuramente speravo in un risultato migliore. Adesso però pensiamo ad Austin” ha sintetizzato così Niccolò Antonelli.

“E’ stata una gara difficile – ha detto Pecco Bagnaia – perchè c’erano 11 piloti nel gruppo di testa. Ho fatto del mio meglio, ma nell’ultimo giro Quartararo mi ha toccato e sono uscito fuori. Ma queste sono le gare, comunque sono conento di questo esordio, la Mahindra lavora davvero bene”

Sono contento, è stato un bell’esordio – ha detto Andrea Locatelli – Nel finale avrei voluto ottenere qualcosa di più, perché eravamo tutti molto vicini lì davanti, ma come prima gara va più che bene, ho raccolto punti importanti e so che lavorando possiamo migliorare. Abbiamo tenuto un bel ritmo in gara e siamo riusciti a stare attaccati ai primi, per questo ringrazio il team che ha fatto un gran lavoro per tutto il weekend. Stare in lotta nelle prime posizioni insegna molto e sicuramente anche a me serve più esperienza: sono fiducioso, continuiamo così e sicuramente arriveranno dei bei risultati”.

“E’ stata una gara di rodaggio – ha affermato Romano Fenati – adesso prenderemo in esame tutti gli aspetti negativi di questo fine settimana per poi ripartire verso i nostri veri obiettivi.
Cercare la rimonta partendo dalla sesta fila non è mai semplice, in più la moto si è fermata all’ultimo giro. Adesso tutti al lavoro, in attesa di ripartire dal GP degli Stati Uniti, dove daremo il massimo”.

“Il primo weekend di gara ci ha messo di fronte a delle difficoltà che cercheremo di superare tutti insieme per migliorare set-up, prestazione e feeling con la moto – ha agginuto Andrea Migno – il tracciato del Qatar si è rivelato duro da affrontare, ma non vedo l’ora di ripartire dalla pista statunitense, alla ricerca della performance ottimale per guadagnare posizioni“.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati