MotoGP Qatar Day 2: Alex de Angelis, “Peccato per la caduta”

Il sammarinese dello Iodaracing è stato vittima di una caduta a pochi minuti dalla fine delle FP3

MotoGP Qatar Day 2: Alex de Angelis, “Peccato per la caduta”MotoGP Qatar Day 2: Alex de Angelis, “Peccato per la caduta”

MotoGP 2015 GP Qatar ART IodaracingAlex de Angelis è stato uno delle “vittime” della famigerata curva 2 del circuito di Losail. Il centauro sammarinese dello Iodaracing ha perso l’anteriore della sua ART mentre provava una gomma dura anteriore a pochi minuti dal termine della sessione. Ha riportato una profonda escoriazione al ginocchio sinistro e per questo è stato subito medicato e trattato dal personale medico della Clinica Mobile presente in Qatar.

“La caduta alla fine delle FP3 non ci voleva proprio. Stavo provando la gomma dura sul davanti ma al secondo giro sono andato in terra perdendo aderenza all’anteriore in entrata della curva due – ha affermato Alex de Angelis – Quando mi sono alzato da terra non sentivo molto dolore, poi quando ho levato la tuta mi sono reso conto della ferita e mi sono fatto medicare in Clinica Mobile. Spero solo di stare bene domani per poter fare una buona qualifica. Per quanto riguarda il lavoro in pista stavamo facendo tutto quello che ci eravamo prefissati di fare, compreso un long-run nel quale sono stato anche costante e veloce nei tempi nonostante partissi con il serbatoio pieno. Quello che di sicuro abbiamo capito dalle prove di oggi è che la gomma dura all’anteriore non è da usare. Ora devo solo riposare e aspettare che la mia ferita si cicatrizzi per essere in forma domani.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati