Moto3 Prove Libere Qatar: Iniziano alla grande gli italiani, Antonelli 2°, Fenati 5° e Bagnaia 6°

Parola a Fenati, Antonelli, Bagnaia, Bastianini e gli altri pilotini italiani

Moto3 Prove Libere Qatar: Iniziano alla grande gli italiani, Antonelli 2°,  Fenati 5° e Bagnaia 6°Moto3 Prove Libere Qatar: Iniziano alla grande gli italiani, Antonelli 2°,  Fenati 5° e Bagnaia 6°

GP Qatar Moto 3 Prove Libere – Ottimo inizio per la numerosa pattuglia italiana a Losail. I nostri pilotini si sono fatti valere oggi con le loro motine sulla pista del Qatar. Alla fine il più veloce degli italiani è stato Niccolò Antonelli che con la sua Honda chiude con un ottimo 2° tempo dietro solo al portoghese Oliveira. Bene anche Romano Fenati che ha chiuso 5° con la sua Ktm e Pecco Bagnaia 6° con la sua Mahindra. Nelle retrovie troviamo Enea Bastianini, Alessandro Tonucci, Andrea Locatelli, Matteo Ferrari, Andrea Migno e Marco Bezzecchi.

“Siamo solo all’inizio – ha detto Niccolò Antonelli – e quindi dobbiamo continuare il nostro lavoro stando sempre molto concentrati. Sono molto contento di questa prima giornata di prove, non poteva andare meglio. Questa seconda posizione mi da molto morale per domani”

“Abbiamo affrontato tutto il primo turno girando con la stessa gomma per acquisire il giusto feeling con la pista e non è andata male – ha affermato Romano Fenati – Nel secondo turno abbiamo messo delle gomme nuove e abbiamo provato un setting diverso, balzando poi davanti. Mi trovo molto bene con la moto e spero di migliorare turno dopo turno”.

“Come primo giorno non è andato certo male – ha dichiarato Pecco Bagnania – certo ancora siamo alla ricerca della velocità di punta, ma la meccanica in generale della moto va molto bene. Alla fine ho messo le gomme nuove per cercare il tempone, ma sono stato rallentato dal traffico, comunque in generale posso essere contento pr questo inizio”

“Nel mio primo giorno di prove in Qatar – ha aggiunto Andrea Migno – non sono riuscito a capire molto questa pista. È stato difficile trovare una scia, ho girato molto da solo e questo non mi ha aiutato al primo contatto con il nuovo tracciato. Domani l’obiettivo sarà andare avanti con la messa a punto e, soprattutto, capire bene questa pista per arrivare alle qualifiche in una buona condizione”.

“Sono molto contento per i progressi compiuti oggi – ha affermato Andrea Locatelli – Nel finale del secondo turno non ho potuto sfruttare la gomma nuova perché sono stato ostacolato e ho fatto soltanto un giro, quindi la posizione finale non è un granché, ma abbiamo compiuto una modifica all’ammortizzatore posteriore che mi ha consentito subito di migliorare: il mio tempo l’ho infatti ottenuto con gomme usurate e in sella mi sento molto a mio agio. Siamo in forma, credo che domani si possa fare bene!”.

“Purtroppo nei test invernali abbiamo potuto girare poco con la nuova moto e la realtà è che adesso siamo un po’ indietro rispetto ai nostri rivali – ha dichiarato Enea Bastianini – Devo prendere confidenza con la moto e cercare di sistemarne l’assetto come piace a me: domani lavoreremo tanto sulla ciclistica, che è l’area che oggi ci ha messo un po’ in difficoltà. Siamo fiduciosi di poter migliorare”.

“Le prime prove sono andate abbastanza bene – ha detto Matteo Ferrari – Con la squadra abbiamo compiuto un lavoro ragionato, migliorandoci ad ogni uscita e senza mai fare passi indietro. Avendo girato poco nei test pre-campionato causa maltempo qui siamo partiti con un set-up non ancora al 100 %, ma sono convinto che siamo sulla giusta direzione ed i miglioramenti effettuati nell’ultimo turno sono incoraggianti. Ci resta da apportare delle migliorie nella gestione del freno motore perchè faccio un pò di fatica nelle curve a sinistra nel direzionare la moto, ma niente di così stravolgente, soltanto piccoli step. Domani inoltre cercherò di migliorarmi anch’io, ho bisogno di accrescere il mio feeling con la nuova moto e per questo c’è bisogno di percorrere quei chilometri che ci sono mancati quest’inverno per la pioggia. L’aspetto che mi ha reso particolarmente soddisfatto oggi è il feeling instaurato con la squadra: ogni modifica che ho richiesto è stata esaudita e ci siamo migliorati ad ogni uscita. Questa è una bella iniezione di fiducia per lavorare bene quest’anno”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati