MotoGP: Stefan Bradl, “L’obiettivo è quello di essere il primo pilota Open”

Il suo team-mate Loris Baz ha detto: "E’ arrivato finalmente il momento dell’esordio in MotoGP"

MotoGP: Stefan Bradl, “L’obiettivo è quello di essere il primo pilota Open”MotoGP: Stefan Bradl, “L’obiettivo è quello di essere il primo pilota Open”

MotoGP 2015 GP Qatar Forward Racing – Il tedesco Stefan Bradl è da quest’anno in sella alla Yamaha Open del Forward Racing. Dopo tre anni passati in sella alla Honda del Team LCR, cambiano quindi gli obiettivi e quest’anno quello principale sarà essere il primo pilota Open.

“Dopo un inverno di lavoro sono davvero contento di tornare in pista per la gara. E’ stata una pre season molto impegnativa: sono arrivato in un nuovo team e ho dovuto imparare a prendere confidenza con una moto completamente diversa rispetto a quella dello scorso anno – ha detto Stefan Bradl – Il feeling nel complesso è positivo e non vedo l’ora di salire in sella alla Yamaha Forward. Come già detto, l’obiettivo è riuscire ad avvicinarsi alla testa delle Open e cercare di conquistare il titolo in questa categoria.”

Per il suo team-mate Loris Baz è invece tutto nuovo, moto, team e soprattutto categoria, ecco cosa ha raccontato il francese ex Kawasaki Superbike.

“E’ arrivato finalmente il momento dell’esordio in MotoGP. Ho lavorato davvero molto per riuscire ad arrivare pronto a questa gara. Ho dovuto imparare a conoscere questa moto: i dischi in carbonio, i freni e le nuove gomme e potenziare la mia muscolatura per adattare il mio stile di guida alla Yamaha Forward. L’obiettivo è cercare di avvicinare i miei diretti avversari nella Categoria Open entro l’estate. Sono fiducioso e allo stesso tempo ansioso di scendere in pista in Qatar.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Moto2

Moto2 e Moto3 | Test ad Aragon prima della Thailandia

La classe leggera è stata fermata dal vento, in quella intermedia si ha avuto un assaggio del 2019, tra motori Triumph e MV Agusta
Condividi su WhatsApp Moto2 e Moto3 – Dopo il Gran Premio di Aragon, quattordicesima tappa del Motomondiale 2018, alcune squadre