Superbike: Jonathan Rea si prende anche Gara 2

Podio ancora tutto inglese: al pilota Kawasaki fanno "compagnia" Leon Halsam e Alex Lowes, meritatamente terzo. Strepitosa rimonta di Guintoli. Delude invece Chaz Davies.

Superbike: Jonathan Rea si prende anche Gara 2Superbike: Jonathan Rea si prende anche Gara 2

Il primo round thailandese del Mondiale Eni Fim Superbike si chiude con il trionfo di Jonathan Rea anche in Gara 2, letteralmente asso pigliatutto del weekend dopo la Superpole di ieri e la vittoria in Gara 1, sempre davanti a Leon Haslam che anche questa volta si deve accontentare della piazza d’onore.

Per lui un inizio di stagione strepitoso, con tre vittorie su quattro gare, e una leadership di classifica rafforzata su Leon Haslam, che questo weekend non è riuscito proprio ad impensierirlo.

Gara 2 è stata la fotocopia della prima, con Jonathan Rea che scappa al via per condurre la manche con autorità fino alla bandiera a scacchi, mentre dietro di lui entusiasmano il pubblico i duelli Haslam-Lowes per il podio e di nuovo Sykes-Torres per il quarto posto.
A spuntarla sono rispettivamente i piloti Aprilia, con il giovane rookie autore di un autorevole sorpasso sull’ex Campione del Mondo negli ultimi giri utili, per la gioia dei suoi uomini ai box.

In sesta posizione troviamo uno splendido Sylvain Guintoli che porta a termine una gara maiuscola, da campione vero, costretto a rimontare dall’ultima posizione per colpa della rottura della frizione prima del via.
Scintille nelle ultime fasi con il compagno di team Micheal Van der Mark che, con un po’ di irruenza giovanile, lo ha sorpassato in maniera giudicata troppo aggressiva dai giudici: dopo la bandiera a scacchi le posizioni sono state invertite, quindi al campione del mondo Supersport va la settima piazza.

Ancora una scivolata invece per Chaz Davies che non riesce a risalire la classifica e si deve accontentare del quindicesimo posto: per il gallese della Ducati un weekend davvero nero dopo l’ottima prestazione fatta vedere ieri in qualifica.
E’ sempre un piacere veder correre Troy Bayliss: il tre volte Campione lotta e si impegna come se fosse ancora un ragazzino agli esordi anche se si tratta di lottare per il decimo posto.

Completano il podio Matteo Baiocco, ottavo, David Salom e Leandro Mercado.

Prossimo appuntamento ad Aragon il weekend 10-12 aprile.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 2:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 20 laps
2. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 +4.946s
3. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +8.701s
4. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 +10.628s
5. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +14.325s
6. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR +23.060s
7. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR +21.246s
8. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R +24.868s
9. David Salom ESP Pedercini Kawasaki ZX-10R +25.744s
10. Leandro Mercado ARG Barni Ducati 1199R +29.692s
11. Troy Bayliss AUS Aruba.it Racing Ducati 1199R +34.533s
12. Nico Terol ESP Althea Ducati 1199R +38.323s
13. Sylvain Barrier FRA BMW Italia S1000RR +45.834s
14. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +45.955s
15. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +1m 00.898s

16. Greg Gildenhuys RSA Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 23.943s
17. Anucha Nakcharoensri THA YSS TS Honda CBR1000RR +1m 38.125s
18. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap
19. Ireneusz Sikora POL Team Toth BMW S1000RR +1 lap
20. Chanon Chumjai THA RAC Oil BMW S1000RR +1 lap

Non classificati:

21. Santiago Barragan ESP Grillini Kawasaki ZX-10R 12 laps completed
22. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR 10 laps completed
23. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 5 laps completed
24. Christophe Ponsson LUX Grillini Kawasaki ZX-10R 1 lap completed

Ritirati:

Larry Pegram USA Team Hero EBR 1190RX
Niccolo Canepa ITA Team Hero EBR 1190RX

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    nandop6

    22 marzo 2015 at 12:16

    Delusione Tom Sykes, delusione Honda, grande Rea.
    Gare noiose che dopo il primo appuntamento mondiale hanno però evidenziato il valore di Rea che fa 4 a 0 su Sykes, chissa avesse avuto una moto competitiva negli anni passati cosa avrebbe fatto.

    • Avatar

      testoner

      22 marzo 2015 at 15:06

      per una volta siamo della stessa opinione….
      ritenevo tom uno dei migliori…..
      ma penso che era la moto a essere sopra le altre…
      onore a tom per quello che ha fatto e che sta facendo… ma rea e’ di un altro pianeta!!!! vedere honda…..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati