Superbike: Prima e seconda fila per la Aprila Red Devils

Leon Haslam manca la pole per un soffio: appena 11 millesimi lo separano da Rea. Ottima la prova di Torre, quinto.

Superbike: Prima e seconda fila per la Aprila Red DevilsSuperbike: Prima e seconda fila per la Aprila Red Devils

Quella di oggi al Chang International Circuit, Thailandia, è stata davvero una Superpole spettacolare e combattuta fino all’ultimo: a spuntarla per soli 11 millesimi è stato Jonathan Rea, seguito ancora una volta da Leon Haslam e da Chaz Davies.

Il pilota Aprila Racing Red Devils è stato sempre tra i primi nelle sessioni di prova, dando spettacolo e guidando in maniera decisamente aggressiva per sfruttare al meglio la sua RSV4.
Dopo aver fatto segnare il miglior tempo al primo tentativo con gomma morbida, Leon ha continuato la sua corsa migliorando ulteriormente la sua prestazione: purtroppo un piccolo errore nelle fasi finali gli ha impedito di conquistare la sua prima Superpole con Aprilia.
Il grande lavoro svolto ai box nelle sessioni di prova permette però ad Haslam di presentarsi in griglia con riscontri confortanti quanto a passo gara, su un circuito dove le alte temperature renderanno vitale la corretta gestione dell’usura gomme.

“Sono contento di questa Superpole, la prima fila era il nostro obiettivo. Nel primo giro con gomma da tempo sono stato forse un po’ troppo cauto, mentre nel secondo ho commesso un piccolo errore” . ha detto Leon Haslam – “In ogni caso dal punto di vista del passo gara siamo messi bene, i ragazzi di Aprilia hanno lavorato alla grande e la RSV4 si è adattata in fretta al nuovo circuito. Domani le condizioni della pista saranno ancora diverse, mi aspetto più piloti in grado di giocarsi la vittoria”.

Jordi Torres ha girato qui per la prima volta in Superpole con la gomma Pirelli da qualifica, visto che in Australia l’ultima sessione era stata sospesa, e ha ottenuto un ottimo quinto tempo che gli permetterà di scattare domani dalla seconda fila.

“Avrei avuto bisogno di qualche giro in più durante questo weekend, purtroppo la pioggia stamattina ci ha fatto praticamente perdere un turno” – ha detto Jordi Torres – “Nelle FP4 siamo riusciti a fare un ottimo lavoro, tornando davanti ma soprattutto aumentando il mio feeling con la RSV4. In Superpole ho utilizzato per la prima volta una gomma da tempo, la seconda fila non è davvero male ma quando guidi una Aprilia non è mai abbastanza! Domani dobbiamo sfruttare bene il warmup per migliorare ancora, specialmente in staccata dove non ho ancora trovato la soluzione giusta per frenare forte mantenendo la moto stabile”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Operazione per Haslam in ottica 2016

Il pilota si é sottoposto a un intervento all'avambraccio in attesa di sapere se e con chi gareggerà nella prossima stagione.
Condividi su WhatsApp Leon Haslam, il vincitore dell’ultima prova del Superbike, la scorsa settimana si è sottoposto a Barcellona ad