Superbike: Ottimo inizio per l’Aruba.it Racing Ducati

Chaz Davies ottiene due terzi posti in gara oltre al best lap di gara 2, mentre Troy Bayliss entusiasma il suo pubblico accorso per il suo ritorno in pista.

Superbike: Ottimo inizio per l’Aruba.it Racing DucatiSuperbike: Ottimo inizio per l’Aruba.it Racing Ducati

E’ stata una giornata molto positiva per il Team Ducati quella del round inaugurale della nuova stagione a Philli Island: dopo l’ottima qualifica di ieri, Chaz Davies è riuscito a salire in entrambe le gare sul gradino più basso del podio, rendendosi anche protagonista dell’entusiasmante spettacolo visto in pista.

Le due gare odierne si sono svolte in condizioni calde, con le temperature dell’asfalto che hanno toccato i 42° già nella prima manche: Davies ha lottato con Rea e Haslam per quasi tutti gli ultimi giri, spingendo a fondo dato che non voleva accontentarsi della terza posizione.
Purtroppo non è riuscito a tenere fino alla bandiera a scacchi il ritmo dei primi due, riuscendo comunque a conquistare un risultato importante sia per la squadra che per lui, che sale sul podio di Phillip Island per la prima volta.

Bayliss, dodicesimo in griglia, è partito molto bene ed era settimo al termine del secondo giro: da qui in poi ha dato vista ad una bella battaglia con Torres, Guintoli e Sykes, fino a che il deterioramento delle gomme lo hanno costretto, già a metà gara, ad amministrare per non perdere troppo terreno rispetto agli altri piloti.
Il tre volte campione del mondo Superbike ha chiuso questa prima gara quindi in tredicesima posizione finale.

Nella seconda manche, in condizioni meteo climatiche molto simili a quelle della prima, Davies è partito bene ed era secondo alla fine del primo giro, in un gruppetto composto da Rea ed Haslam, come in gara 1.
Al secondo passaggio Chaz ha fatto anche registrare il giro più veloce della gara (1’31.725), riuscendo a restare costantemente nei primi quattro, a differenza degli altri piloti che si avvicendavano al vertice, e gestendo al meglio l’usura delle gomme.
Una battaglia fantastica fino al traguardo tra i tre leader lo ha visto concludere ancora una volta in terza posizione, conquistando punti importanti per il campionato.

Bayliss, sulla falsa riga della prima manche, è partito bene riuscendo a conquistare l’ottava posizione dopo i primi due giri, ma purtroppo per lui è stata ancora vittima di un precoce deterioramento delle gomme, che ha anche cambiato prima della fine della gara, al 13esimo giro.
Rientrato in pista in 18sima posizione, Troy non ha potuto recuperare molto nei pochi giri rimasti, e ha tagliato il traguardo in sedicesima posizione finale.

Dopo questo primo round del campionato Mondiale Superbike 2015, Chaz Davide si trova secondo nella classifica generale con 32 punti, mentre Troy Bayliss ha ottenuto 3 punti, posizionandosi 19simo in classifica.
Ducati con 32 punti è in terza posizione nel campionato costruttori.

Il prossimo appuntamento per la squadra italiana è ora fissato per il 22 marzo, quando si disputerà il secondo round del campionato Mondiale Superbike sul circuito Chang International a Burinam in Tailandia.

“Finalmente sono sul podio qui a Phillip Island. Ci avevo provato per tanti anni e quest’anno finalmente ce l’ho fatta in entrambi le manche. Avrei voluto fare qualcosa di più ovviamente, ma alla fine non è stato possibile” – ha detto Chaz Davies – “Negli ultimi giri di entrambe le gare mi è mancata un poco di accelerazione all’uscita di alcune curve e quindi ho deciso di conservare il più possibile le gomme. Personalmente ho sempre cominciato un po’ male il campionato e quindi questo è un risultato molto importante per me e mi conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione. Abbiamo lavorato molto bene per tutto il weekend, concentrandoci sempre sulla distanza di gara, e sembra che abbia funzionato. Ringrazio tutti i ragazzi del team ma anche tutti i tecnici a Borgo Panigale per il lavoro che hanno fatto durante l’inverno. I risultati ottenuti qui sono una buona base su cui continuare a crescere.”

“Ho un mix di emozioni alla fine di questo weekend. Sono venuto qui per divertirmi, per i tifosi e per il circuito di Phillip Island. Pensavo che forse non avrei avuto più il passo per correre con tutti i giovani piloti che ci sono nel campionato attualmente, ma ho visto che sono ancora veloce e se non fosse stato per l’usura delle gomme, penso che avrei potuto fare molto di più” – ha dichiarato Troy Bayliss – “E’ un peccato non aver avuto a disposizione più tempo in pista, e ovviamente non ho avuto il tempo necessario per prepararmi al 100% anche dal punto di vita fisico. Però tutto sommato, è stato un weekend molto positivo e sotto molti punti di vista mi sono divertito come nel 2008. Ringrazio la Ducati per avermi dato la possibilità di correre ancora una volta e ringrazio tutti i tifosi ed i ducatisti per il loro sostegno.”

“Direi che abbiamo cominciato alla grande questa stagione in Superbike. Sia nella Superpole che in gara Chaz è stato bravissimo, ed i suoi risultati oggi dimostrano che tutto il lavoro fatto durante l’inverno ci sta portando nella direzione giusta” – ha detto Stefano Cecconi, il Team Principal della squadra – “Ovviamente un ringraziamento particolare va a Troy, per quello che ha fatto. E’ stato un mito all’altezza della sua leggenda. I nostri pensieri vanno anche a Davide, che possa tornare in sella il più presto possibile.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati