Superbike: Jonathan Rea vince in volata una strepitosa Gara 1

Spettacolare debutto del campionato a Phillip Island e degli ex piloti Pata Honda che si giocano la vittoria fino alla bandiera a scacchi: Rea finisce davanti ad Haslam e Davies.

Superbike: Jonathan Rea vince in volata una strepitosa Gara 1Superbike: Jonathan Rea vince in volata una strepitosa Gara 1

A Phillip Island in Gara 1 succede tutto negli ultimi 8 giri che vedono Leon Haslam assoluto protagonista a contendere a Jonathan Rea il gradino più alto del podio: sul traguardo a spuntarla è stato il neo pilota Kawasaki che marchia il suo debutto con la “verdona” con una strepitosa vittoria, di testa e di forza, davanti ad Haslam e a Chaz Davies.

Rea è stato autore di una gestione di gara praticamente perfetta, in testa dall’inizio alla fine e, se di escludono gli ultimi due giri di lotta serrata con il pilota britannico Aprilia Racing Red Devils, non ha mai avuto difficoltà a controllare gli inseguitori, con il solo Chaz Davies a tenere il suo ritmo fino a circa 3 giri dalla fine.

Dicevamo però che il protagonista assoluto della corsa è stato il pilota britannico neo acquisto Aprilia: Haslam che sembrava avesse buttato via un podio sicuro con una brutta escursione sull’erba nel corso del 15esimo giro.
Poteva perdersi e invece, aiutato da una strepitosa RSV4, è stato autore di una rimonta strepitosa ai danni del compagno di team Jordi Torres, ottimo quarto al debutto, e di Chaz Davies, terzo appunto con la Ducati.

Notevole anche la prestazione degli altri debuttanti, con Michael Van der Mark che porta la sua Honda CBR al quinto posto e Nico Terol, ottavo dietro a due campionissimi Tom Sykes e Sylvain Guintoli.

Brutte notizie per Niccolò Canepa che dopo una caduta a sette giri dalla fine è stato trasportato al centro medico: si ipotizzava una frattura alla gamba sinistra ma fortunatamente gli accertamenti hanno rilevato solo una brutta distorsione alla caviglia sinistra, che non gli permetterà in ogni caso di prendere parta alla seconda gara.

Buono il tredicesimo posto di Troy Bayliss che è riuscito a tenere il ritmo dei primi: per lui i distacchi si attestano nell’ordine del secondo.

Nessun richiamo, infine, per il rookie Michael Van der Mark per il contatto con Tom Sykes ad inizio gara, all’insidiosa curva 1.

Appuntamento alle 4:40 con la partenza di Gara 2.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 1:
1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R
2. Leon Haslam GBR Red Devils Roma Aprilia RSV4 +0.039s
3. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +0.496s
4. Jordi Torres ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 +2.259s
5. Michael van der Mark NED PATA Honda CBR1000RR +9.838s
6. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +13.761s
7. Sylvain Guintoli FRA PATA Honda CBR1000RR +14.021s
8. Nico Terol ESP Althea Ducati 1199R +15.954s
9. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +21.106s
10. Leon Camier GBR MV Agusta F4 RR +24.771s
11. Matteo Baiocco ITA Althea Ducati 1199R +28.920s
12. Tati Mercado ARG Barni Ducati 1199R +35.929s
13. Troy Bayliss AUS Aruba.it Racing Ducati 1199R +40.315s
14. Jed Metcher AUS Race Center Kawasaki ZX-10R +45.090s
15. Sylvain Barrier FRA BMW Italia S1000RR +46.444s
16. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +53.331s
17. Randy de Puniet FRA Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +58.811s
18. Larry Pegram USA Team Hero EBR 1190RX +1m 06.071s
19. Santiago Barragan ESP Grillini Kawasaki ZX-10R +1m 06.110s
20. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap

21. Niccolo Canepa ITA Team Hero EBR 1190RX 7 laps completed
22. Christophe Ponsson LUX Grillini Kawasaki ZX-10R 13 laps completed

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Durim

    22 febbraio 2015 at 12:17

    l’ho vista ieri notte..davvero una gran bella gara! sembrava una gara di moto gp per quanto era tirata e spettacolare :D

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati