Superbike: Michael Van der Mark partirà dalla seconda fila al suo debutto

Ottima prova del giovane Campione Superspot. Sylvain Guintoli, detentore del titolo WorldSbk scatterà invece dalla nona piazza.

Superbike: Michael Van der Mark partirà dalla seconda fila al suo debuttoSuperbike: Michael Van der Mark partirà dalla seconda fila al suo debutto

Il 22enne Campione del Mondo Supersport fa il suo debutto nel Campionato Mondiale Superbike staccando un ottimo quarto tempo in Superpole questa mattina (ora italiana): 1m31.613 a soli 4 decimi dalla pole di Jonathan Rea, senza neppure riuscire a montare le gomme Pirelli da qualifica a causa dell’interruzione della manche, in regime di bandiere rosse.

Il compagno di squadra Sylvain Guintoli partirà invece dalla nona casella in griglia, con un tempo di 1m32.446s: il Campione del Mondo sta adattando il suo stile di guida alla nuova moto, la CBR dle tema Pata Honda, e purtroppo risente ancora dei postumi della brutta caduta durante gli ultimi test di Jerez, che ne stanno limitando le prestazioni.

“Questa mattina abbiamo fatto un buon lavoro, migliorando il tempo sul giro in ottica di fare una bella corsa. Sono stato anche contento del rendimento in FP4, non solo perché ero più veloce, ma per il comportamento di moto e gomme” – ha detto Michael van der Mark – “Non vedevo davvero l’ora di presentarmi in qualifica, ma sono arrivato alla prima curva con i pneumatici da qualifiche con le bandiere rosse già esposte. Avrei tanto voluto finire il giro, ma il quarto posto per il mio esordio non è male. Penso che siamo pronti per domani”.

“La moto era molto meglio in Superpole e con la gomma da gara il tempo sul giro stava arrivando molto facilmente, anche se non stavo spingendo” – ha dichiarato Sylvain Guintoli -“Ho bisogno di trovare il giusto equilibrio tra aggressività e velocità, ed è molto diverso da quello a cui sono abituato. Sto lavorando per essere più efficiente con la CBR. Naturalmente sto cercando di andare forte, ma penso che forse sono troppo teso e ho necessità di rilassarsi un po’ e pensare anche a divertirmi. Più sono frustrato più ho la netta sensazione di andare lento, e non serve a molto.Abbiamo fatto un grande cambiamento sulla moto per la Superpole e mi sentivo bene: speriamo che già nel warm up di domani possiamo trovare il ritmo gara”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Entry list provvisoria 2016

Riepiloghiamo Team e piloti che vedremo in azione il prossimo anno: tante novità e qualche uscita importante
Condividi su WhatsApp Terminati i test privati per questa stagione, a parte una piccola appendice il 14 dicembre di Barni