Superbike: Ducati in prima fila a Phillip Island

Troy Bayliss non è riuscito a qualificarsi per la seconda manche e partirà comunque da una buona 14esima piazza.

Superbike: Ducati in prima fila a Phillip IslandSuperbike: Ducati in prima fila a Phillip Island

Nella terza sessione di prove cronometrate, grazie a condizioni fresche, sia Davies che Bayliss hanno migliorato decisamente i tempi di ieri, con il pilota gallese che riesce a qualificarsi direttamente alla seconda manche della Tissot Superpole grazie all’ottavo tempo assoluto, mentre il leggendario tre volte Campione del Mondo deve a partire dalla prima.

I due piloti Aruba.it Racing – Ducati Superbike Team hanno sfruttato la quarta sessione di libere per apportare piccoli raffinamenti alle moto; verso la fine del turno Bayliss è purtroppo scivolato alla curva 9, ma fortunatamente senza riportare conseguenze fisiche.
Con tempi in linea alla temperatura dell’asfalto, molto più alta (43°C), Davies ha chiuso settimo e Bayliss dodicesimo.

Nella Superpole 1 il campione australiano non è purtroppo riuscito a raggiungere il compagno di box nella seconda manche: ha fatto comunque registrare un buon quarto crono, 1’32.201, che gli assicura la quattordicesima posizione in griglia per le due gare.

Nell’attesa Superpole 2, Chaz Davies ha subito fatto segnare un tempo molto veloce (1’31.238) che lo ha posizionato al secondo posto.
In seguito, montata la gomma da qualifica, stava completando il suo giro veloce quando sono state esposte bandiere rosse a seguito della caduta di Salom: il tempo di Davies è stato quindi annullato e la sessione dichiarata conclusa.
Con l’ottimo secondo crono fatto registrare già alla prima tornata; Chaz partirà dalla prima fila in gara.

“Questa mattina abbiamo proseguito il lavoro iniziato ieri, testando alcune nuove soluzioni per meglio comprendere la reazione delle gomme ai vari assetti e penso quindi di essermi preparato a dovere e non abbiamo rilevato nessun problema significativo” – ha detto Chaz Davies – “Nelle qualifiche ho pensato di uscire con la “Q” il più presto possibile, nel caso che ci fosse stata una bandiera rossa, ma non sono riuscito a terminarlo in tempo. Ad ogni modo partire dalla prima fila rappresenta certamente un buon modo per iniziare la stagione. Ritengo che siamo pronti nel miglior modo possibile, anche grazie ai test di inizio settimana e non vedo l’ora che inizino le gare”.

“Oggi è andata decisamente meglio rispetto a ieri. Siamo riusciti a percorrere qualche buon giro e mi sono sentito maggiormente a mio agio sulla moto. Nelle prove libere sono caduto ed è stato un high side notevole, ma per fortuna sono atterrato bene e non mi sono fatto nulla” – ha dichiarato Troy Bayliss -” Mi è dispiaciuto non essere entrato in Superpole due, ma sono ugualmente felice perché non utilizzavo le gomme da qualifica da lungo tempo e ci vuole del tempo per prendere confidenza con quel tipo di gomma. Sono certo che potremo compire ulteriori miglioramenti anche domani. Le alte temperature previste per domani saranno un fattore da tenere certamente in considerazione, ma saranno le stesse per tutti e quindi dobbiamo solo aspettare e vedere cosa potremo fare…”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati