Superbike: Aprilia Red Devils soddisfatta della prima Superpole della stagione

Il Team Campione del Mondo riparte subito dalle prime posizioni: prima e terza fila per Haslam e Torres

Superbike: Aprilia Red Devils soddisfatta della prima Superpole della stagioneSuperbike: Aprilia Red Devils soddisfatta della prima Superpole della stagione

Per Aprilia il 2015 è iniziato praticamente dove è terminata la passata stagione: a Phillip Island una Superpole anomala assegna alle RSV4 di Leon Haslam e Jordi Torres la prima e la terza fila nello schieramento di partenza per le gare di domani (Gara 1 alle 2:00 ora italiana e Gara 2 alle 4:40 ora italiana).

Dopo due giorni di prove che hanno visto i piloti Aprilia Racing-Red Devils sempre tra i protagonisti, il team italiano si preparava a lottare per le primissime posizioni.
Una caduta di Jordi Torres nelle libere del mattino aveva costretto il giovane spagnolo a saltare quasi tutta la sessione, ma gli ha precluso la manche di Superpole; mentre Haslam, era stato consistente anche al mattino con il terzo tempo.

La seconda manche di Superpole è stata però prima sospesa poi definitivamente annullata a causa di una brutta caduta di David Salom: a questo punto è stata tenuta valida la classifica maturata nei primi giri, quando nessuno pensava di lottare ancora per la prima piazza.
Haslam, comunque sempre veloce, si è trovato con il terzo tempo che gli vale la prima fila, mentre Jordi Torres si è dovuto accontentare del settimo crono, che è in ogni caso un ottimo piazzamento per un esordiente assoluto.

“In Superpole si tratta di abituarsi in fretta al giro singolo, non conta troppo il lavoro fatto con la gomma da gara, quindi aver ottenuto il terzo tempo proprio con quella mi fa ben sperare” – ha detto Leon Haslam – “Sono dispiaciuto per il brutto incidente di David, fortunatamente ho sentito che è cosciente e si muove. In ottica gara abbiamo fatto dei passi in avanti, migliorando specialmente nel terzo settore. Sicuramente le alte temperature ci costringono a cambiare molto a livello di setup ma il mio team ha lavorato alla grande quindi sono fiducioso. Ma le condizioni saranno le stesse per tutti, e io sono soddisfatto del mio passo gara, domani ci divertiremo”.

“Questa mattina abbiamo fatto un buon lavoro e siamo stati veloci, diciamo che nelle ultime libere forse dovevo rischiare di meno. In realtà devo ancora comprendere al meglio lo scivolamento della gomma posteriore, la scivolata che mi ha fatto cadere è arrivata senza che io avessi tempo per intervenire, sicuramente perché, alla prima gara, devo ancora acquisire il giusto feeling ma ci sto lavorando” – ha dichiarato Jordi Torres – “Ovviamente confidavo nella Superpole per fare ancora meglio, nonostante io non abbia ancora mai provato la gomma da tempo. Pensando a domani mi aspetto due gare difficili, con questo caldo, ma ho un buon passo gara e se riuscirò ad acquistare maggior fiducia e a gestire bene le gomme potremo puntare ad un bel risultato”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati