MotoGP: Luigi Dall’Igna, “Il nostro obiettivo quest’anno è molto ambizioso”

Il Direttore generale di Ducati Corse ha parlato alla presentazione della Desmosedici GP15

MotoGP: Luigi Dall’Igna, “Il nostro obiettivo quest’anno è molto ambizioso”MotoGP: Luigi Dall’Igna, “Il nostro obiettivo quest’anno è molto ambizioso”

Ducati GP 15 – E’ stata presentato oggi la nuova Ducati GP15 con cui Andrea Dovizioso e Andrea Iannone affronteranno il motomondiale 2015. Una moto che riprende qualche concetto della vecchia GP14.3, ma che per certi versi è rivoluzionaria. Ecco cosa ha detto a tal proposito il “papà” di questa moto, l’Ing. Luigi Dall’Igna.

“La Desmosedici GP15 che debutterà nei prossimi test in Malesia è una moto completamente nuova, diversa rispetto a quella che abbiamo usato a Sepang due settimane fa, anche se l’aerodinamica in certi aspetti è piuttosto simile. Con la GP14.3 abbiamo fatto dei progressi notevoli per quanto riguarda il software, che sarà facile da trasportare sulla GP15, ma anche dei passi avanti per quanto riguarda le sospensioni, la ciclistica e il motore. La GP15 partirà con lo stesso assetto della GP14.3, ma avrà molte più possibilità di regolazione. Il nostro obiettivo quest’anno è molto ambizioso, perché vogliamo vincere almeno una gara. Sappiamo che è un obiettivo estremamente impegnativo, ma siamo abituati ad accettare le sfide più difficili. Lo scorso anno avevamo dichiarato di voler ridurre il nostro gap dal vincitore a meno di dieci secondi. Anche questa era una sfida ambiziosa, ma l’abbiamo vinta nella seconda parte del campionato. Vincere una gara vuole dire stare davanti a due colossi come Honda e Yamaha e ai loro quattro piloti, che sono sicuramente tra i più forti, ma il nostro obiettivo comunque rimane questo e sappiamo di poter contare sui nostri due piloti, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, che a mio parere sono in grado di lottare ad armi pari con il loro avversari.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    giambo

    16 febbraio 2015 at 15:18

    speriamo che sia veloce, perché per il momento è brutta forte e basta

  2. Avatar

    Lyon66

    17 febbraio 2015 at 21:57

    Dall’alto della mia ignoranza motociclistica trovo questa Ducati bellissima (come tutte de resto)e forse sarà anche più competitiva rispetto agli anni passati…

    Hanno ridotto le dimensioni del telaio e del motore: sono ancora indietro rispetto a Honda ma si avvicinano, ricordate gli appunti di Manziana nel suo blog sul motore Honda/Ducati e le differenze dei telai?

    Se si avvicinassero e fossero della mischia sarebbe bellissimo: Honda, Yamaha e Ducati in lotta, mitico ;-)))

    Sperein, come si dice a Borgo Panigale ;-))

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati