Marc Marquez vince il Superprestigio Dirt Track 2014

Il due volte campione del mondo della MotoGP ha battuto Jared Mees e Kenny Noyes

Marc Marquez vince il Superprestigio Dirt Track 2014Marc Marquez vince il Superprestigio Dirt Track 2014

Il due volte campione del mondo della MotoGP, Marc Marquez, ha vinto il Superprestigio Dirt Track a Barcellona. Il pilota spagnolo ha battuto Jared Mees e Kenny Noyes.

A facilitargli il compito c’è stato l’infortunio di Brad Baker, costretto alla resa dopo una brutta caduta avvenuta nelle qualifiche di sabato pomeriggio.

In finale sono giunti quindi Marquez, Jared Mees (dominatore della categoria Open) e Kenny Noyes. Nella finalissima (in cui Marquez è giunto dopo aver vinto tre delle quattro finali della sua classe ‘Superprestigio’) una caduta di Campione del mondo Supermoto Thomas Chareyre ha fatto perdere molto terreno sia a Marquez e Mees, che per evitarlo sono quasi finiti a terra.

Ad approfittarne è stato Kenny Noyes, ma Marquez nonostante il tempo perso non si è arreso e in tre giri ha recuperato portandosi al comando. Poco dopo anche Jared Mees ha passato Noyes, mettendosi alla caccia di Marquez, caccia che però non ha dati i frutti sperati.

La vittoria è andata quindi a Marquez, che vince la sua prima gara sullo sterrato. Lo scorso anno era stato battuto da Brad Baker.

“E’ stato un pomeriggio molto intenso ed ero nervoso perchè volevo dare il massimo – ha detto Marc Marquez a Movistar TV – Mi sono divertito in una specialità che mi piace molto. E’ stato un peccato non vincere lo scorso anno, ma ce l’ho fatta in questa edizione. In questo sport vince il più veloce, ma anche il più intelligente. Questa volta sono stato io e ho imparato a chiudere le porte. Mi è piaciuto molto.”

Questa vittoria arriva dopo la polemica nata negli scorsi giorni, quando Marquez aveva dapprima deciso di spostare la sua residenza ad Andorra per non pagare le tasse in Spagna, per poi invertire la rotta quando era stata addirittura aperta una petizione per far si che il pilota spagnolo venisse per questo boicottato dai suoi sponsor. Alla fine il campione della Honda ha deciso di continuare a pagare le tasse in Spagna.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    ueueue

    15 dicembre 2014 at 23:48

    ..mio cugino che era lì in mezzo dice che dal rumore aveva almeno 50 cv di più e poi la moto era super ufficiale Honda sflangiata non come quella degli altri..
    Poi lui lo salutava mentre Marc derapava in ingresso e non l’ha salutato.. Guarda te se si può !

    Scherzi a parte andava da paura! Mitico Marc..con una pista così rovinata ingressi del genere sono davvero incredibili!
    Ha meritato alla grandissima e mi sono gustato tutte le Gare..

  2. Avatar

    ueueue

    17 dicembre 2014 at 10:49

    Ma ridete un po alle battute invece di spolliciare orgogliosini

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati