Superprestigio Dirt Track: Marc Marquez guida la pattuglia “stradale”, in pista anche Troy Bayliss e Guy Martin

Domani alle ore 17:00 a Barcellona prenderà il via la seconda edizione del Superprestigio Dirt Track

Superprestigio Dirt Track: Marc Marquez guida la pattuglia “stradale”, in pista anche Troy Bayliss e Guy MartinSuperprestigio Dirt Track: Marc Marquez guida la pattuglia “stradale”, in pista anche Troy Bayliss e Guy Martin

La seconda edizione del Superprestigio Dirt Track vedrà al via molti campioni, protagonisti nei rispettivi campionati. Il due volte campione del mondo della MotoGP, Marc Marquez, sarà una di queste star e della gara che si disputerà a Barcellona faranno parte anche il campione in carica e campione AMA flat track brad ‘the Bullet’ Baker, il tre volte campione AMA Jared Mees, il cinque volte campione mondiale Superenduro Tadeusz ‘Taddy’ Blazusiak e il quattro volte campione del mondo di Enduro Iván Cervantes.

Delle due ruote su “pista” saranno presenti oltre a Marquez, sul fratello Alex (campione mondiale Moto3 2014), l’iridato Moto2 2014 Esteve Rabat e il tre volte campione del mondo Superbike e attuale campione Australian dirt track, il mitico Troy Bayliss. Presenti anche Julian Simon, Scott Redding, Bradley Smith, Mika Kallio, Johann Zarco, Jonas Folger, Marcel Schrotter, Xavier Simeon, Ricky Cardús, Kenny Noyes, Jordi Torres, Remy Gardner, Gabriel Rodrigo, Albert Arenas, Dani Ribalta, Christian Iddon ed i nostri Enea Bastianini, Lorenzo Baldassarri e Luca Marconi.

Della partita sarà anche Guy Martin, che sul suo profilo Facebook ha scritto: “Ho fatto flat track per tre anni e questo mi aiuta davvero ad essere più veloce sulle corse su strada. Ho sentito parlare del Superprestigio lo scorso anno attraverso i fratelli Neave (Tim è campione British Dirt Track, mentre suo fratello è vice-campione) che mi avevano detto che era una manifestazione mega. Ho fatto un paio di gare qui in Inghilterra e sono andate bene, così ho accettato la sfida.”

Video promo Superprestigio Dirt Track

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati