Superbike: Primo test concluso per il Team Pata Honda.

I nuovi piloti Sylvain Guintoli, neo Campione del Mondo e Mark van der Mark familiarizzano con la CBR1000RR WSBK

Superbike: Primo test concluso per il Team Pata Honda.Superbike: Primo test concluso per il Team Pata Honda.

Sylvain Guintoli e Michael van der Mark hanno completato il primo test in sella alla CBR1000RR Fireblade SP del Team Pata Honda, configurazione 2015: i quattro giorni in pista a Jerez sono stati caratterizzati da condizioni meteo per la maggior parte avverse, che hanno limitato notevolmente il lavoro delle squadre.

Con il numero 1 in bella vista. il neo Campione del Mondo ha cercato di prendere da subito confidenza con la nuova moto, decisamente differente dal quella usata nella stagione passata soprattutto a livello di motore.
Il pilota francese ha dato buone indicazioni al suo nuovo team ed al capo tecnico Flavio Prodolliet, elogiando soprattutto la maneggevolezza e la ciclistica.

Per il giovane Michael van der Mark, il primo approccio con una 1000cc del Mondiale Superbike è passato attraverso l’utilizzo dell’elettronica in maniera progressiva, partendo da una presenza minima ed arrivando fino all’utilizzo completo nella fase finale del test.

“È stato un primo approccio con la CBR e con la squadra più che positivo” – “ha detto Sylvain Guintoli – “È chiaro ed evidente che la moto è molto diversa da quella utilizzata negli ultimi due anni, quindi questo test era principalmente orientato a trovare un primo feeling col mezzo. Abbiamo fatto tutte le prove del caso, per capire le reazioni della moto in differenti situazioni. Ovvio che, quindi, i tempi non ci hanno fatto saltare dalla gioia, abbiamo fatto il lavoro di base ed ora abbiamo una direzione di sviluppo e messa a punto per il prossimo test. E’ stato bello poi conoscere bene i meccanici, i tecnici e il resto della squadra. Ci siamo fatti delle belle risate e l’atmosfera è già ottima.”

“Beh, quando sono salito in moto lunedì ho notato subito la differenza” – ha dichiarato Michael van der Mark – “Il meteo non è stato il massimo ma comunque nei primi giorni ho girato senza elettronica, giusto per avere un primo feeling con la moto e con la nuova quantità di potenza. Mercoledì ho usato un po’ di elettronica e abbiamo fatto dei grandi cambiamenti, giusto per vedere cosa fa cosa, ed è stato molto utile. Sono stato molto contento con tutto ciò che abbiamo fatto e mercoledì ho abbassato di un secondo il miglior tempo, come da aspettative. Mi allenerò per tutto il mese di dicembre, prima di tornare in pista a metà gennaio per un mese che sarà molto intenso.”

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

Superbike: Entry list provvisoria 2016

Riepiloghiamo Team e piloti che vedremo in azione il prossimo anno: tante novità e qualche uscita importante
Condividi su WhatsAppTerminati i test privati per questa stagione, a parte una piccola appendice il 14 dicembre di Barni Racing,