MotoGP, Test Valencia Day 2: Danilo Petrucci “La potenza della Ducati non finisce mai!”

Seconda giornata di test per il neo-acquisto del Pramac Racing

MotoGP, Test Valencia Day 2: Danilo Petrucci “La potenza della Ducati non finisce mai!”MotoGP, Test Valencia Day 2: Danilo Petrucci “La potenza della Ducati non finisce mai!”

Seconda giornata di test per Danilo Petrucci in sella alla Ducati del Pramac Racing. Il rider ternano ha girato con la pioggia, ottenendo il miglior tempo della giornata. Per lui anche una scivolata senza conseguenze, ecco cosa ci ha raccontato al termine del Day 2.

“E’ stata una bella giornata. Ho girato nel momento migliore, quando la pioggia era meno battente. Sono caduto quando aveva ricominciato a piovere. Non avevamo un programma particolare, ma serviva girare sotto l’acqua. Era molto freddo, l’asfalto non ha mai superato i 12° e capisco il motivo per cui molti sono rimasti fermi ai box.”

Sul bagnato sei andato molto forte, merito della Ducati, che tutti “dipingono” come forte con le rain? Come l’hai trovata?

“Sul bagnato mi son trovato bene, non è mai stato un problema per me che vengo dal fuoristrada, quindi sono un pò più abituato a sentire la moto che scivola.”

Hai fatto anche una  scivolata, ma fortunatamente nei sei uscito illeso.

“Mi dispiace per la caduta, mi sono presentato male! Fortunatamente non ho fatto tanti danni e infatti appena caduto ho guardato la moto che fortunatamente ha riportato solo danni alle leve e alla carena. Stavo spingendo, ero 1,5 Km/h più veloce del giro prima, ma è bastato per cadere.”

Come ti trovi con la tua nuova squadra?

“Mi trovo molto bene, mi ha stupito la cura dei dettagli. Avrei preferito lavorare anche oggi sull’asciutto, ma va bene come primo impatto. Speriamo che domani sia asciutto. Ieri mi sono reso conto che la potenza di questa moto non finisce mai!”

Per leggere le impressioni di ieri di Danilo, giornata in cui ha girato sull’asciutto e in cui ha anche parlato delle differenze tra la GP12 che provò al Mugello e l’attuale GP14 cliccate qui

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati