Superbike: Scintille tra Baz e Sykes nel dopo gara

Tweet al veleno dopo il round del Qatar tra i due ormai ex compagni di team

Superbike: Scintille tra Baz e Sykes nel dopo garaSuperbike: Scintille tra Baz e Sykes nel dopo gara

Com’era prevedibile il “gran rifiuto” di Loris Baz di obbedire agli ordini di scuderia e lasciar passare Tom Sykes in ottica mondiale, ha lasciato molti strascichi, se non altro tra i due protagonisti.

La vicenda è ormai nota, all’inzio dell’ultimo giro di Gara 1 viene chiesto a Baz di cedere la sua seconda posizione a a Tom, ordine che però il francese decide di non rispettare, finendo tra i due contendenti al titolo e lasciando sbigottiti molti meccanici del box Kawasaki.

I due ormai ex compagni di team, che non hanno mai fatto segreto di non stimarsi, hanno affidato a Twitter il loro pensiero sull’accaduto, con un Sykes che comprensibilmente ha cricato il comportamento di Baz, che dal canto suo aveva ammesso già nell’immediato dopogara, di aver ignorato il cartello di proposito.

“L’ordine? Io l’ho visto, ma sono una persona buona con chi è buono con me”, aveva detto Loris Baz nel post gara.
Il francese, che nella prossima stagione passerà in MotoGP con il team Forward, ha poi rincarato la dose con un tweet scritto dopo Gara 2: “Riguardo i team orders. Almeno io l’ho aiutato una volta! A Magny Cours. Non sono sicuro che possa dire lo stesso. Fine, ora MotoGP.”

Un tweet che ha scatenato la rabbia di Sykes che ha risposto molto duramente: “Belle parole, bocca larga! Si, mi hai aiutato a Magny Cours. Ma i miei dati e setting ti hanno aiutato quando sei arrivato alla Kawasaki”.
“I team orders sono dati a te dal team e non da me, quel team e costruttore che ti hanno dato tutto”.
“Quei team order che probabilmente ti sono stati dati dal casino che hai creato a Sepang per il team e per la Kawasaki”.
“Ma come sempre, il tuo ego è troppo grande per vedere le necessità della squadra. Non hai mostrato rispetto per gli ordini del team”.
“Comunque, ti auguro buona fortuna per l’anno prossimo. E congratulazioni per il tuo quinto posto, devi esserne orgoglioso?!”.

Una frecciata a cui Baz ha risposto piccato: “Si, sono contento con il mio 5° posto! A 21 anni tu facevi fatica nel BSB, no?”, rincarando poi la dose in un altro tweet: “Non desidererei mai vincere il titolo grazie ad un team order, preferirei finire secondo. Sarò pronto ad aiutare un mio compagno di squadra a vincere, ma solo se avrò un buon rapporto con lui.”

Insomma, un brutto modo di concludere un rapporto incrinatosi quest’anno per la maggiore competitività di Baz rottosi definitivamente nelle prime curve di Gara 1 del round della Malesia.

Vedremo come sarà la convivenza al box Kawasaki tra Sykes e il neo compagno di team Jonathan Rea.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati