Moto3 Sepang: Vince Vazquez, Miller è secondo, Marquez quinto, mondiale ancora aperto

Per Vazquez si tratta della seconda vittoria in carriera dopo quella ottenuta a Indianapolis

Moto3 Sepang: Vince Vazquez, Miller è secondo, Marquez quinto, mondiale ancora apertoMoto3 Sepang: Vince Vazquez, Miller è secondo, Marquez quinto, mondiale ancora aperto

Se il mondiale Moto3 è ancora aperto è tutto merito di Jack Miller, che qualcuno potrà giudicare come pilota aggressivo, ma che oggi a Sepang ha sopperito con staccate mozzafiato alla differenza di potenza che c’era tra la sua KTM e le Honda. Epici i suoi duelli con Alex Marquez, con i due che più volte si sono toccati, anche al limite del regolamento. Alla fine l’australiano si è “piegato” al solo Efren Vazquez (nella foto), autore della seconda vittoria in carriera dopo quella ottenuta a Indy, ma ha recuperato ben 9 punti su Alex Marquez giunto quinto. Sul podio anche Alex Rins, autore di una strepitosa rimonta.

Gara da dimenticare per quasi tutti i piloti italiani, ad eccezione di Niccolò Antonelli giunto settimo ed Enea Bastianini, decimo al traguardo. A punti anche Alessandro Tonucci, quattordicesimo. Ritirati per problemi tecnici Romano Fenati e Francesco Bagnaia e per cadute Migno, Locatelli e Ferrari.

Nella classifica iridata Marquez comanda con 11 punti di vantaggio su Miller. Per l’assegnazione del titolo sarà decisiva la gara di Valencia, in programma il prossimo 9 novembre.

Cronaca di gara

Si corre a Sepang la diciassettesima e penultima tappa del motomondiale 2014. Nella classe Moto3 è lotta tra il leader del mondiale Alex Marquez (Honda) e l’australiano Jack Miller (KTM), che ieri ha conquistato la sua ottava pole position della stagione e che deve recuperare 20 punti in campionato allo spagnolo. In prima fila con il pilota del Team Red Bull Ajo (che il prossimo anno sarà in MotoGP in sella ad una Honda del Team LCR), la Honda del britannico John McPhee e la KTM del ceco Jakub Kornfeil.

In seconda fila due Honda, quella di Efren Vazquez e quella del leader del campionato Alex Marquez e la KTM del nostro Romano Fenati. Terza fila per il britannico dell’Husqvarna Danny Kent, per lo spagnolo Isaac Vinales (KTM) e per il portoghese Miguel Oliveira (Mahindra).

Gli altri piloti italiani sono nelle seguenti file: Enea Bastianini (KTM) in quarta, Niccolò Antonelli (KTM) e Francesco Bagnaia (KTM) in quinta, Andrea Migno (Mahindra) in sesta Matteo Ferrari ((Mahindra) in ottava, Andrea Locatelli (Mahindra) in nona e Alessandro Tonucci (Mahindra) in decima.Tutto pronto, 18 i giri da percorrere per 99.774 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Jack Miller, poi però la Honda di Vazquez di motore passa al comando prima della prima curva. Una Honda quindi al comando davanti a Miller, Vinales, Kent, Marquez, Kornfeil, Bastianini, McPhee, Oliveira e Fenati. Cade Oliveira, per il portoghese neanche un giro concluso.

Il primo giro si chiude con Vazquez al comando davanti a Vinales, Miller, Kent, McPhee, Marquez, Fenati, Rins, Bastianini, Binder, Antonelli, Kornfeil e Bagnaia.

Miller con un doppio sorpasso si porta al comando, mentre ottima la rimonta di Alex Rins, partito molto indietro e già nel gruppetto dei primi. La Honda sembr averne di più in accelerazione e Vazquez prima di tagliare il traguardo del secondo giro si riporta in testa. E’ già grande battaglia, Miller è secondo, mentre Marquez è sesto e al momento non vuole prendere rischi. Cade intanto il malese Khairuddin.

Miller è di nuovo in testa, chiude il terzo passaggio in testa, con Marquez ora terzo. Cambiano di continuo le posizioni con i nostri Romano Fenati e Niccolò Antonelli in settima e decima posizione.

E’ grande battaglia tra la KTM e le Honda, con Miller che deve fare i conti con ben tre moto della casa giapponese quelle di Vazquez, Rins e Marquez. Si ritira intanto per un problema tecnico il finlandese Niklas Ajo.

Alla conclusione del quarto giro è Marquez a passare per primo sulla linea del traguardo. Il pilota della Honda (fratello di Marc, due volte campione del mondo della MotoGP) deve mettere 6 punti tra lui e Miller se vuol vincere qui il titolo. Non ci sta l’australiano, che al termine del rettilineo con uno staccatone spinge Marquez verso l’esterno e riprende il comando della gara. Intanto un problema tecnico fa chiudere in anticipo la gara di Brad Binder.

Cade anche Andrea Locatelli, finisce qui la gara del pilota del Team Italia. Si ripete intanto la scena precedente, Miller stacca all’ultimo secondo e costringe ancora (questa volta più della precedente) Marquez ad allargare e perdere posizioni. Intanto si ritira Migno, coinvolto nella precedente caduta di Khairuddin. Davanti come detto prima c’è il solo Jack Miller a difendere i lsuo campionato, nessuna KTM è nel gruppetto di testa, mentre sono ben quattro le Honda, quelle di Vazquez, Rins, Marquez e McPhee.

Tripla caduta, fuori anche Matteo Ferrari, coinvolto in una caduta che ha visto protagonisti anche Scott Deroue. Giunti a metà gara troviamo grande battaglia con cinque piloti in lotta per la vittoria, mentre si ritirano entrambi i piloti del Team Sky VR46, Romano Fenati e Francesco Bagnaia. Cade intanto Isaac Vinales.

Il gruppetto si è ricompattato, sono rientrati anche Kornfeil, Kent e il nostro Niccolò Antonelli. Ora è Marquez ad “entrare” duro su Miller, che però risponde altrettanto duramente, sfidando con uno sguardo lo spagnolo. Il duello si ripete ancora, Miller fa manovre al limite, che forse potrebbero essere visionate dalla direzione gara.

Inizia l’ultimo giro, Miller lo inizia al comando con Vazquez, Marquez e Rins attaccati e che passano l’australiano in rettilineo. Staccata, Miller ripete la stessa manovra, si tocca quasi con Marquez e si riporta al comando. Cade intanto McPhee, Marquez arriva lungo. ultime due curve, gioco delle scie, staccatone di Vazquez, vince lo spagnolo davanti a Miller e Rins. Marquez chiude quinto. Ora in campionato Marquez ha 11 punti di vantaggio su Miller.

Moto3 Gara Phillip Island - GP Australia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Phillip Island - GP Australia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Ronnie

    26 ottobre 2014 at 11:10

    Grande gare di Miller su Alex Marquez, una delle gare più belle della Moto3 in cui 2 piloti si giocano il mondiale. Sia Miller che Marquez hanno dimostrato un grande controllo, sulle loro moto e su di loro.

    Miller ha riservato un trattamento durissimo, solo a Marquez l’ha sempre cercato, l’ha sempre spinto un po’ largo sul limite del regolamento duro ma non del veramente scorretto, una gara così sempre in pieno controllo da parte di entrambi è durissima.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati