MotoGP: Valentino Rossi “La lotta per il 2° posto con Lorenzo non influirà in ottica 2015”

Rossi ha aggiunto "E' incredibile che due fratelli possano diventare campioni del mondo nello stesso anno"

MotoGP: Valentino Rossi “La lotta per il 2° posto con Lorenzo non influirà in ottica 2015”MotoGP: Valentino Rossi “La lotta per il 2° posto con Lorenzo non influirà in ottica 2015”

Valentino Rossi ha parlato alla stampa italiana dopo la classica conferenza stampa che precede il Gran Premio, questa volta a Sepang. Il centauro pesarese della Yamaha, reduce dalla seconda vittoria dell’anno, arrivata a Phillip Island, ha affrontato diversi argomenti, tra cui la “scuola” Marquez, il confronto con Lorenzo per il secondo posto ed altro. Ecco l’intervista.

Valentino, qui domenica potrebbero diventare campioni del mondo sia Alex Marquez che Esteve Rabat, due della “scuola” di Marc Marquez.

“E’ incredibile! Lo è già il fatto che fratelli diventino campioni del mondo nello stesso anno, penso che non sia mai successo. Hanno trovato il modo giusto di allenarsi, il giusto approccio.”

E’ un pò quello che vorresti fare te con l’Academy

“Si, giusto.. quando riesci ad avere un buon rapporto con degli altri piloti di buon livello e ti ci puoi allenare insieme, cresce anche il tuo livello. Però da lì a vincere il mondiale non è così facile.”

Cosa ne pensi di Rabat?

“Ha del talento e ha dimostrato che anche se uno non è un campionissimo, con l’allenamento e con la determinazione può arrivarlo ad esserlo.”

Credi che la lotta con Lorenzo per il secondo posto finale possa favorire chi arriverà davanti in ottica 2015?

“Secondo me non cambia tanto, vedo che a noi (lui e Lorenzo, ndr) ci trattano alla pari. Quest’anno la Yamaha mi ha aiutato molto di più, hanno puntato anche su di me. Non credo che chi arriverà davanti avrà un trattamento particolare, la vedo più come una cosa personale. Bisogna cercare di finire bene il campionato. Nel 2013 hanno puntato più su Jorge. La spiegazione secondo me è che ad inizio 2013 non riuscivo a guidare la moto come lui, ma poi successivamente una volta che ho raggiunto un buon feeling, hanno puntato anche su di me.”

Sepang è una pista dove si gira tanto, domani come sarà, diversa rispetto a febbraio?

“Il feeling sarà molto diverso, perchè è una pista dove si gira tanto, quindi il grip è completamento diverso da febbraio. Storicamente nel weekend di gara si va più piano. Noi partiremo con il setting di Phillip Island.”

Lorenzo a differenza tua nei test si era lamentato molto delle gomme. Cosa ne pensi?

“Lo stile di guida di Jorge ha sofferto più le nuove gomme. A me invece mi hanno aiutato. Quelle di questo weekend saranno saranno un pò più morbide sull’angolo rispetto ai test.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    Ronnie

    23 ottobre 2014 at 15:28

    Lorenzo l’anno scorso rispetto a Rossi riusciva a sfruttare meglio la moto nelle pieghe da 57-59° gradi, quindi usava meglio il penuamtico sugli spigoli, e le usurava anche meglio.

    Già l’anno scorso e ancora di più quest’anno si è visto però che spesso i piloti Honda e soprattutto Marquez arrivanno negli stessi punti ai 58° sino ai 62° 63° su certi punti, quindi lo stile di guida dei piloti Honda e di quella moto permettono pieghe superiori di poco, bisognerebbe vedere anche le velocità di percorrenza in piega però ma probabilmente ad iniizo stagione erano superiori anche quelle perché in Honda guadagnavano praticamente ovunque specialmente con Marc, quindi sicuramente un po’ è merito della moto ma è un po’ è anche merito del suo stile di guida.

    In un frangente della gara di Phillip Island inoltre ricordo che Jorge in scia a Rossi era più veloce di lui, ho messo in pausa diverse volte per vedere le velocità sovrapposte, e Jorghe malgrado si trovasse dietro era sempre 3 o 4 km/h più rapido di Rossi per diverse curve in successione, poi quando ha tentato il sorpasso uscendo dalla scia le velocità sono tornate uguali e non è riuscito a superare.
    Credo che in quel momento non avesse ancora alcun grave problema di pneumatici, ma mi è parso strano che fosse tanto più veloce e che rimanesse sempre circa alla stessa distanza, magari c’era qualche problema anche con i dati in sovrainpressione, mi sembra strano che chi sta dietro vada più veloce di chi è davanti e non parlo del solo rettileno ma di 3 o 4 curve, curve comprese.

    • Avatar

      catcriscos

      23 ottobre 2014 at 22:50

      forse lorenzo andava piu veloce perche aveva una mapatura piu spinta e forse i raporti dell cambio diversi da quelli di rossi ?!!

      • Avatar

        Ronnie

        24 ottobre 2014 at 10:18

        non so può darsi che in quel giro sfruttasse più potenza del motore, o semplicemente era un vantaggio acquisito con la scia già da un rettilineo precedente e che ha portato avanti per diverse curve, ma mi sembra un grosso vantaggio da mantenere in curva, e mi sembrava strano che non recuperasse tantissimo su Rossi quando gli stava credo sotto i 10-15 metri di distanza.

        Non so se avessero rapporti differenti, mi sembra strano, hanno la stessa moto, e non appena Jorge è uscito dalla scia si è quasi appaiato a Rossi e ha perso la velocità, quello che mi ha fatto strano non è la velocità sul dritto, ma in curva, come si fa ad avere una velocità di percorrenza di 3-4 km/h superiore in percorrenza così con la stessa moto percorrendo circa le stesse traiettorie. E’ più che probabile che siano anche reali, perché è quello che succede quando hai un riferimento davanti nel giro di qualifica, ma sono davvero tanti, secondo me anche troppi, cioè vorrebbe dire che la tua media a fine giro, anche a metterla male non è 0.1 o 0.3km/h ma almeno 1-2 forse 3km/h, e questo sappiamo che non è possibilie.

      • Avatar

        Ronnie

        24 ottobre 2014 at 10:20

        In poche parole la differenza di velocità in certe curve era troppo alta, ma dovrei andare a rivedere quel pezzo di gara, guardare che giro fosse, e gli intertepi di Jorge e di Rossi in quegli esatti frangenti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati