Phillip Island: Pedrosa attacca Iannone “Per restare in MotoGP cambi” ma lo spagnolo ha la memoria “corta”

Duro attacco del pilota della Honda, che però dimentica qualcosa, chiedere a Nicky Hayden

Phillip Island: Pedrosa attacca Iannone “Per restare in MotoGP cambi” ma lo spagnolo ha la memoria “corta”Phillip Island: Pedrosa attacca Iannone “Per restare in MotoGP cambi” ma lo spagnolo ha la memoria “corta”

Andrea Iannone è finito ieri sul banco degli imputati in quel di Phillip Island. Il pilota del Team Ducati Pramac è stato attaccato duramente dopo la gara dal compagno di marca Cal Crutchlow (il prossimo anno prenderà proprio il posto dell’ex pilota della Yamaha) e da quello della Honda Dani Pedrosa.

Il rider di Vasto ha avuto un primo contatto con il britannico alla prima curva (entrambi hanno perso terreno) e poi in una staccata in discesa ha tamponato lo spagnolo. Ovviamente sia Crutchlow che Pedrosa hanno le loro ragioni a reclamare il comportamento di ieri di Iannone, ma da lì a dire testuali parole “Ho visto che Iannone ha fatto un errore alla prima curva con Crutchlow  perdendo posizioni. Mi chiedevo quando sarebbe arrivato dalle mie parti, poi è arrivato. Non è la prima volta, forse non impara. Per restare in MotoGP cambi – ha detto Pedrosa – Quando ho visto che era stato lui a venirmi addosso mi sono detto che era normale.”

Crutchlow da parte sua ha aggiunto “Crazy Joe alla prima curva mi è entrato dentro e quasi mi rompe una gamba, poi ha fatto lo stesso con Pedrosa. Mi fa incazzare, perché ho perso posizioni invece di attaccarmi a Rossi e Lorenzo.”

Non contento delle dichiarazioni lo spagnolo della Honda è corso a “reclamare” da Carmelo Ezpeleta e ha chiesto per Iannone una punizione esemplare. Ora non sappiamo se Pedrosa abbia la memoria corta, ma ricordiamo che nel 2006 a Estoril falciò il proprio compagno di squadra, Nicky Hayden, rischiando di compromettere il titolo dello statunitense, che fortunatamente per lui riuscì a vincerlo a Valencia. Ricordiamo ancora le esclamazioni del #69 che testualmente disse “You, motherfucker, why me?

Sembra di rivivere la storia di Lorenzo e dello stesso Pedrosa con il Sic, e Iannone interrogato sulla questione ha risposto “Mi spiace, ma è la prima volta che butto giù qualcuno. Se lui può giudicare se sono o meno da MotoGP complimenti!

Staremo a vedere, intanto a Sepang (dove domenica prossima è in programma la terza delle tre gare consecutive extra-europee) la direzione gara chiamerà i piloti a rapporto e la speranza è che la nazionalità non conti in queste decisioni.

Foto: Alessandro Giberti

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

7 commenti
  1. Avatar

    maxjalo

    20 ottobre 2014 at 15:32

    ho la pelle d oca per le verosimilianze, pedrosa che attacca iannone che è molto amico di paolone beltramo, in prossimità di sepang,italiano rampante che scoccia i vip, speriamo bene dai mettiamo via gli spettri, non può esserci tutta sta coincidenza, ……. dai basta basta!

  2. Avatar

    maxjalo

    20 ottobre 2014 at 15:34

    la honda farebbe bene a retrocederlo in moto 2 e magari convincere stoner a riprendersi il posto in MotoGP…..

  3. Avatar

    Durim

    20 ottobre 2014 at 15:56

    Pedrosa ha esagerato un pochino, ma siamo comprensibili. La moto gp è pericolosa e basta poco per farsi male o peggio ancora. Pedrosa si è fatto male tante volte nella sua carriera..ricordiamoci solo l’anno scorso quando marc gli ha staccato il TCS..Poi pedrosa è sempre uno che anche prima di sorpassare ci pensa 10 volte, fin troppo. Ci sta che si arrabbi..però dovrebbe anche capire che gli incidenti capitano. Non ti sei fatto male quindi non andare a lamentarti.

  4. Avatar

    Durim

    20 ottobre 2014 at 15:58

    Cresci bambino. E comunque pedrosa la moto se la merita ;)

  5. Avatar

    Ronnie

    20 ottobre 2014 at 21:32

    Va be’ ci sta, sono dichiarazioni post gara, Iannone ha fatto 2 errori in un GP era molto al limite e voleva stare la davanti, anche se ne aveva meno di Cal e forse anche di Dani.

    Crutchlow ha comunque buttato la gara da solo, non credo poteva stare con Rossi, senza l’errore provocato da Iannone di inizio gara ma chi lo sa.

    Di certo Iannone ha sbagliato soprattuto con l’entrata su Crutchlow perché era solo l’inizio ed è un tuo compagno di marca.

    Con Pedrosa, è diverso, ha fatto un grosso errore come lo ha fatto Bradl, forse è anche colpa degli pneumatici, che gli hanno portati fuori fase, specie l’asimmetrico anteriore.
    Fortunatamente i piloti colpiti non si sono fatti male, ma questo non vuol dire che si dovrebbero lamentare di bene perché gli è andata ancora bene dal punto di vista fisico.

    Pedrosa si sta giocando il secondo posto, e sarebbero stati punti importanti anche se arrivava dietro.

    L’unica grossa recriminazione che si può fare a Dani, è che con una delle 4 migliori moto era rimasto bloccato nel traffico e ha avuto un brutto week-end, questi incidenti sono anche figli di un pessimo week-end per lui, magari dato anche dall’annuncio del suo capo-tecnico di lasciarlo a piedi, Pedrosa si era anche steso nelle show dimostrativo, di sicuro nemmeno lui era molto concentrato o non lo era come al solito. Diciamo che forse è un po’ nella situazione di Lorenzo ad inizio anno, è un po’ instabile. Inutile polemizzare su queste dichiarazioni.

  6. Avatar

    n75

    20 ottobre 2014 at 21:52

    Nel 2006 Dani ha abbattuto Nicky che si giocava il mondiale,ok grande cavolata…ma da allora son passati 8 anni, almeno un centinaio di gare e quanti altri piloti ha corso il rischio di far cadare? Molti meno di quanto abbia fatto Iannone nell’ultima stagione.

    Poi Bradl ha fatto praticamente lo stesso errore di Iannone ed è stato subito penalizzato con un punto di sanzione, è vero: speriamo la nazionalità non conti.

    Anche Iannone ha la meoria corta se crede di non aver mai fatto cadere nessuno: chiedere ad Aleix Espargaò per conferme eventuali,se servissero (son passati anni, ma meno di 8)

  7. Avatar

    H954RR

    21 ottobre 2014 at 15:47

    RAGA non centra niente con l’argomento ma è una cosa importante, vi chiedo cortesemente di mettere da parte le nostre “rivalità” e unirci a firmare contro una cosa che riguarda tutti noi appassionati di moto e auto, se volete andate e firmate su:

    https://secure.avaaz.org/it/petition/Matteo_Renzi_Maurizio_Lupi_Dario_Franceschini_Roberto_Loi_Paolo_Sesti_Salviamo_le_auto_di_interesse_collezionistico/?dNaTwib

    Grazie a tuti quelli che aderiranno.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati