Moto3 Phillip Island: Miller torna alla vittoria nella sua Australia, Fenati fuori dai giochi mondiali

L'australiano della KTM vince un'incredibile gara, sul podio Marquez e Rins

Moto3 Phillip Island: Miller torna alla vittoria nella sua Australia, Fenati fuori dai giochi mondialiMoto3 Phillip Island: Miller torna alla vittoria nella sua Australia, Fenati fuori dai giochi mondiali

Dopo una strepitosa gara che ha visto protagonisti più di dieci piloti, il Gran Premio d’Australia è andato al pilota di casa Jack Miller, in sella alla KTM, al suo quinto successo dell’anno. Il pilota del Team Red Bull Ajo ha avuto la meglio sulle Honda di Alex Marquez, battuto per soli 29 millesimi e Alex Rins, che chiude a 3 millesimi dal proprio compagno di squadra.

Grande protagonista fino a due giri dal termine era stato anche il nostro Romano Fenati, che però dopo un contatto con Efren Vazquez ha perso il controllo della sua KTM, finendo la sua gara nelle vie di fuga. Una caduta che toglie matematicamente ogni chance iridata al pilota del Team Sky VR46, mentre Miller recupera cinque punti a Marquez portandosi a -20 dal leader della classifica iridata, quando mancano ancora due gare da disputare, Sepang e Valencia. Teoricamente in lizza per la vittoria finale anche Alex Rins, oggi al 22° podio in carriera.

Con Fenati fuori il migliore degli italiani è stato Niccolò Antonelli, che ha concluso la gara in decima posizione, subito davanti a Francesco Bagnaia. A punti anche Alessandro Tonucci, che in sella alla Mahindra del Team CIP è giunto al traguardo in quattordicesima posizione. Costretto al ritiro Enea Bastianini, mentre Andrea Migno e Matteo Ferrari hanno chiuso rispettivamente in diciassettesima e ventiquattresima posizione. Caduta senza conseguenza ad inizio gara per Andrea Locatelli.

Cronaca di gara

Sedicesimo appuntamento della stagione per i piloti della classe Moto3, che si apprestano a disputare il Gran Premio d’Australia sullo splendido tracciato di Phillip Island. La pole position è andata ad Alex Marquez, che ha portato la Honda del Team Estrella Galicia 0.0 davanti tutti con il crono di 1’36.050. Il leader del mondiale sarà affiancato in prima fila dal team-mate Alex Rins e da Juanfran Guevara, in sella alla Kalex KTM del Team Aspar.

Aprirà la seconda fila Danny Kent, in sella all’Husqvarna del Team Red Bull Ajo. Il rider britannico avrà accanto le Honda del Team Saxoprint-RTG del britannico John McPhee e dello spagnolo Efren Vazquez.

In terza fila troviamo piloti in sella a tre moto diverse. Si tratta dell’olandese Jasper Iwema su Mahindra, del pilota di casa Jack Miller su KTM e del francese Alexis Masbou su Honda. Il migliore dei piloti italiani è Romano Fenati, decimo in sella alla KTM dello Sky Racing Team. Per lui quarta fila insieme a Jorge Navarro (Kalex KTM) e Brad Binder (Mahindra).

Gli altri italiani sono Niccolò Antonelli (KTM) in quinta fila, Alessandro Tonucci (Mahindra) in sesta, Enea Bastianini (KTM) in settima, Andrea Locatelli (Mahindra) in ottava, Andrea Migno (Mahindra) e Francesco Bagnaia (KTM) in nona e Matteo Ferrari (Mahindra) in undicesima. Tutto pronto, molto vento in pista, 23 i giri da percorrere per 102.304 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Alex marquez, scattato davanti a Rins, Guevara, Kent e Vazquez. Fenati è già 5°. Recupera terreno Miller, che con un doppio sorpasso si porta davanti al pilota del Team Sky VR46, che però si riprende subito la posizione.

Si chiude il primo giro, le Honda di Marquez e Rins sono al comando davanti a Kent, Fenati, Vazquez, Miller, Binder, Guevara, Mcphee e Vinales. Quattordicesima e quindicesima posizione per Antonelli e Bastianini.

E’ grande bagarre tra Miller, Kent, Fenati e Binder, ma anche il 2° giro si chiude con Marquez al comando. Al termine del rettilineo d’arrivo attacca Rins che si porta al comando, mentre Fenati è sempre all’esterno alla ricerca del varco giusto per passare.

Rins riesce a mantenere il comando dabanti a Marquez, mentre le KTM di Fenati e Miller attaccano decise in staccata. L’australiano si porta in terza posizione, con Binder 2° e Marquez ora 4°. Brutta imbarcata di Rins, che deve chiudere il gas e che perde posizioni. Sul traguardo ad approfittarne è Marquez, che si riporta al comando davanti a Miller, Vazquez, Rins, Binder, Vinales e Fenati.

Attacca Miller, che si porta al comando e adesso sono ben 11 i piloti che possono giocarsi la vittoria. Ci sono continui scambi di posizione, con Vazquez che si porta al comando, ma con u grande Fenati, che con sorpassi da brivido si porta al comando al sesto giro. Fuori il enostro Andrea Locatelli e il malese Khairuddin.

Il gruppetto vede ancora le Honda al comando, con Marquez davanti a Rins, che a sua volta precede Miller, Fenati, Binder, Vazquez, Kent e Masbou. Contatto tra gli spangoli Juanfran Guevara e Isaas Vinales, che provoca la caduta del pilota del Team Aspar e il dritto di quello del Team Calvo. Per loro gara compromessa.

Siamo giunti a metà gara, Miller non molla Marquez; deve infatti arrivargli davanti se vuol nutrire ancora chance iridate. Ricordiamo che lo spagnolo prima della gara aveva 25 punti di vantaggio. Attacca Miller, Marquez non gradisce e scuote il casco e in rettilineo la sua Honda lo riporta al comando della gara davanti all’australiano e al nostro Romano Fenati. Si ritira intanto Enea Bastianini, rider del Team Gresini.

La Honda sembra avere più motore e Marquez è ancora al comando, ma Miller è in scia, con Fenati terzo e davanti a Kent, Rins, Binder, Masbou, Vazquez e McPhee. Attacca Fenati, Miller perde posizioni, con Kent in terza posizione ma che poco dopo deve cedere il passo all’australiani e anche a Rins.

Incredibile gara, le posizioni cambiano di continuo e Miller si riporta al comando davanti a Marquez e Fenati. Buona la gara di Alessandro Tonucci, dodicesimo e davanti a Niccolò Antonelli. Francesco Bagnaia e Andrea Migno sono rispettivamente in sedicesima e diciannovesima posizione.

Ultimi cinque giri di gara, sono in nove a potersi giocare ancora la vittoria, tra cui il nostro Romano Fenati. Fantastica questa gara della Moto3, che come al solito ci riserva sempre grandissime bagarre.

Ultimi km di gara, impossibile fare un pronostico. Colpo di scena! Romano Fenati si tocca con Vazquez e finisce la gara nelle vie di fuga. Subito dopo contatto Binder – Kent, anche loro fuori dai giochi.

Inizia l’ultimo giro Miller davanti, Marquez prova a resistere, ma viene passato anche da Rins. Pubblico australiano in piedi, ultimo giro al cardiopalma. Ultima curva, Miller entra al comando e riesce ad avere la meglio su Marquez e Rins. L’australiano recupera 5 punti allo spagnolo portandosi a -20 dalla vetta.

Moto3 Gara Motegi - GP Giappone - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 48 Lorenzo Dalla Porta Honda Leopard Racing 39:34.866
2 75 Albert Arenas Ktm Gaviota Angel Nieto Team +0.094
3 13 Celestino Vietti Ktm Sky Racing Team Vr46 +0.198
4 24 Tatsuki Suzuki Honda Sic58 Squadra Corse +0.289
5 11 Sergio Garcia Honda Estrella Galicia 00 +0.437
6 17 John Mcphee Honda Petronas Sprinta Racing +3.648
7 5 Jaume Masia Ktm Mugen Race +7.225
8 42 Marcos Ramirez Honda Leopard Racing +7.382
9 21 Alonso Lopez Honda Estrella Galicia 00 +8.172
10 16 Andrea Migno Ktm Mugen Race +12.054
11 76 Makar Yurchenko Ktm Boe Skull Rider Mugen Race +12.296
12 23 Niccolo Antonelli Honda Sic58 Squadra Corse +13.295
13 71 Ayumu Sasaki Honda Petronas Sprinta Racing +13.308
14 79 Ai Ogura Honda Honda Team Asia +13.333
15 6 Ryusei Yamanaka Honda Estrella Galicia 00 +13.362
16 82 Stefano Nepa Ktm Reale Avintia Arizona 77 +13.380
17 27 Kaito Toba Honda Honda Team Asia +13.487
18 61 Can Oncu Ktm Red Bull Ktm Ajo +13.940
19 25 Raul Fernandez Ktm Gaviota Angel Nieto Team +14.648
20 22 Kazuki Masaki Ktm Boe Skull Rider Mugen Race +22.886
21 54 Riccardo Rossi Honda Kommerling Gresini Moto3 +22.907
22 12 Filip Salac Ktm Redox Pruestelgp +23.416
23 7 Dennis Foggia Ktm Sky Racing Team Vr46 +32.728
24 69 Tom Booth-amos Ktm Cip Green Power 4 Laps

Motegi - GP Giappone - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    nandop6

    19 ottobre 2014 at 15:50

    Bravo Miller, Fenati è bravo ma queste traiettorie esterne sulle curve non le capisco proprio, perde posizioni e ogni volta rischia di prendere carenate come successo oggi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati