MotoGP Phillip Island: Andrea Iannone “Nonostante la qualifica, rimane uno dei weekend migliori della stagione”

Il pilota del Team Ducati Pramac era stato il più veloce nelle Free Practice 4

MotoGP Phillip Island: Andrea Iannone “Nonostante la qualifica, rimane uno dei weekend migliori della stagione”MotoGP Phillip Island: Andrea Iannone “Nonostante la qualifica, rimane uno dei weekend migliori della stagione”

Andrea Iannone al pari di Valentino Rossi non è riuscito a capitalizzare nelle qualifiche quanto di buono fatto nelle prove libere. Nelle Free Practice 4 il pilota del Team Pramac Ducati era stato il più veloce in pista e c’erano quindi i presupposti per una grande qualifica. Nella prima uscita ha avuto un problema al freno posteriore, mentre nella seconda con la gomma morbida ha rischiato di cadere.

Andrea, raccontaci le tue qualifiche.

“Sapevamo che la gomma morbida non ci avrebbe favorito e infatti il responso cronometrico è stato peggiore di quanto fatto con la dura.”

Hai avuto anche dei problemi nella fase cruciale delle Q2?

“Nella prima uscita ho avuto un problema col freno posteriore e nella seconda uscita con la gomma morbida ho rischiato due volte di fare high side.”

Nelle prove libere hai dimostrato di avere un grande passo gara, rimani fiducioso?

“E’ senza dubbio uno dei migliori weekend della stagione, siamo stati veloci per tutto il weekend e non ho nessun dubbio sulla gomma posteriore, mentre ne rimane ancora qualcuno sull’anteriore. Sarà determinante la temperatura di domani.”

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    18 ottobre 2014 at 09:01

    RONNIE diceva che era sempre un vantaggio la gomma morbida e la mia storia che a volte penalizza una sciocchezza …..cosa ne dici ???si sbaglia anche iannone ????…..

    • Avatar

      Durim

      18 ottobre 2014 at 10:40

      Beh..lorenzo nel post qualifica ha detto il contrario e basta vedere quanto fatto da cal per capire che alla fine magari non avvantaggia molto, ma sicuramente non penalizza. Magari è colpa di Iannone che ha sbagliato e cerca scuse?
      Ah già..Valentino è l’unico che usa scuse, gli altri tutti angeli ;)

    • Avatar

      Ronnie

      18 ottobre 2014 at 12:23

      Durim in grande spolvero, ti ha gia risposto lui per le rime caro Tony, Iannone e Dovizioso qui hanno inventato un po’ di scuse, è proprio come ha detto Durim, Crutchlow ha fatto meglio con la soft, e li ha battuti probabilmente con una moto meno evoluta, si vede che le modifiche che hanno fatto ultimamente qui a Phillip Island non hanno reso molto bene. A Dovizioso oltretutto il circuitio non piace.

      La Soft secondo me qui dava un grande vantaggio in qualifica, basta vedere Crutchlow e A. Espargarò, ma probabilmente bisognava prendersi anche grossi rischi, e non so se Dovizioso e Iannone hanno Ducati GP14.2 a sufficienza per romperle schiantarle in prova, dato che sono dall’altra parte del mondo per un tour al di fuori dell’Europa, forse non si sono presi troppi rischi.

      Con le temperature estremamente basse sono un grande vantaggio se puoi utilizzare un penuamtico più soft al posteriore.

      Comunque sono felice se dicono che la Media va meglio, così siamo sicuri che domani montino quella e non la Soft in gara, perché se dovessero montare la Soft ancora una volta mi metto a ridere se sento ancora dire che è uno svantaggio in gara avere un penuamtico più morbido…

      • Avatar

        Ronnie

        18 ottobre 2014 at 12:28

        PS Iannone ha un buon passo in gara vedremo che farà, secondo me dovrebbe poter arrivare davanti a Crutchlow se non fa errori o non viene coinvolto in incidenti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati