MotoGP Phillip Island: Valentino Rossi “Per il 2° posto in campionato vedo favorito Lorenzo”

Il rider pesarese ha poi parlato della nuova R1 "E' bellissima, mi piace molto, sembra una MotoGP"

MotoGP Phillip Island: Valentino Rossi “Per il 2° posto in campionato vedo favorito Lorenzo”MotoGP Phillip Island: Valentino Rossi “Per il 2° posto in campionato vedo favorito Lorenzo”

Valentino Rossi ha parlato a Phillip Island alla stampa, affrontando l’argomento del momento, la lotta per il secondo posto in campionato, che vede in lizza il pesarese e gli spagnoli Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Secondo il sette volte campione del mondo della MotoGP, che domenica taglierà il traguardo dei 250 GP nella Top Class, il favorito è il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, tornato molto forte dopo un disastroso inizio di stagione e reduce da due vittorie consecutive, Aragon e Motegi.

“Qui tutti cercheranno la vittoria, sarà una gare come le altre. Siamo in lizza per il secondo posto in campionato, ma se dovessi finire quarto sarà molto diverso dallo scorso anno, visto che ho già 100 punti in più e risultati migliori del 2013. Ovviamente preferirei arrivare secondo.”

E’ possibile un gioco di squadra in casa Honda con Marquez che aiuta Pedrosa?

“Non credo che Marc voglia aiutare Pedrosa, non lo farà nemmeno se fosse la Honda a chiederlo. Ora che non ha più la pressione di dover vincere il titolo vorrà tornare alla vittoria. Comunque noi della Yamaha siamo migliorati molto, quindi tutto è aperto.”.

La Bridgestone dopo la “batosta” dello scorso anno è corsa ai ripari e qui avete già testato a marzo, cosa ne pensi?

“Le condizioni che troveremo nel weekend saranno molto diverse rispetto ai test di marzo. Ora è molto più freddo, allora era praticamente estate ed era molto caldo. Nei test andò molto forte Lorenzo, poi c’eravamo io, Pedrosa e i rider Ducati.”

Chi vedi favorito per il secondo posto in campionato?

“Lorenzo è il favorito viste le ultime tre gare, ma Pedrosa non è mai da sottovalutare. Io però sarò della partita, sia Phillip Island che Sepang sono due tra i miei circuiti preferiti, mentre Valencia sulla carta non mi è favorevole, ma potrei andar bene pure lì.”

Hai fatto delle foto con la nuova Yamaha R1 che sarà presentata all’Eicma, ti è piaciuta?

“E’ bellissima, mi piace molto, hanno fatto una gran moto. L’avevo visto già lo scorso anno ed erà già bella, ma l’hanno migliorata tantissimo. Mi piacerebbe provarla prima possibile per vedere come va. E’ molto simile alla M1, sembra una MotoGP.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

17 commenti
  1. Avatar

    testoner

    16 ottobre 2014 at 12:52

    buon compleanno ”CASEY”

    • Avatar

      zukki

      16 ottobre 2014 at 13:05

      io fossi in Suzuki o Aprilia farei una proposta a Stoner.
      Se corresse su un aprilia potrebbe non avere tutte quelle pressioni, idem per Suzuki…
      E’ un’idea fuori dal mondo?

    • Avatar

      Durim

      16 ottobre 2014 at 14:02

      Dai..che a 35 anni casey torna per vincere il terzo titolo su ducati!

      • Avatar

        zukki

        16 ottobre 2014 at 14:52

        io tifo Rossi.
        ma dico che Stoner su un’Aprilia se la squadra lo coccola arriva a fare podio..
        Per me a Stoner basta non serve la moto migliore per essere davanti…

      • Avatar

        nandop6

        16 ottobre 2014 at 18:12

        Stoner su Honda, anche senza stop avrebbe perso con Marquez e a parità moto anche con Lorenzo, ormai non so con Rossi.

  2. Avatar

    multicom

    16 ottobre 2014 at 14:45

    Stoner pilota velocissimo che andava alla grande quando faceva le gare di fuga….Preferisco in bagarre la coppia di mastini marquez-rossi che si prendono sportivamente a cazzotti.Se ci fosse ancora stoner,con il marc e il vale di questa stagione…la sua pancia esploderebbe in stile test nucleare.

    • Avatar

      ligera

      16 ottobre 2014 at 16:22

      Sostieni che Stoner non era bravo nella lotta ravvicinata?

      Una sola indicazione, prova a riguardare il GP di Barcellona 2007.

      Stoner andava in fuga perchè i rivali non erano in grado di stargli dietro tanto era superiore.

      • Avatar

        Durim

        16 ottobre 2014 at 18:58

        una gara in tutta la carriera..dai..che se cerchi bene magari ne trovi altre 2 haha

      • Avatar

        Bestlap

        16 ottobre 2014 at 19:24

        Mi sono riguardato una sintesi della gara e ho visto che il 46 era molto superiore in staccata sul 27. Tra gli 11 e 8 giri dalla fine il 46 e il 27 si sono scambiati il primo e secondo posto 5 volte. Poi il 27, visto che nel guidato non riusciva a prevalere, ha cambiato tattica e ogni volta che il 46 lo superava in staccata, aspettava pazientemente dietro e lo risuperava sul lungo rettilineo dei box, forte della superiore velocità massima della D16.. Lo ha fatto x 3 volte le ho contate. La yamaha non riusciva a stare con la ducati in rettilineo neanche sfruttando la scia e faticava anche in accelerazione in uscita di curva.. Ricapitolando bagarre ce ne è stata poca, tanti sorpassi in rettilineo, invece, dove la D16 la faceva da padrona.. Andando a vedere le statistiche riguardanti le velocità massime si vede come, la M1 pagasse nei confronti della D16 5 km di media in velocità massima, almeno su quella pista..

  3. Avatar

    ligera

    16 ottobre 2014 at 16:24

    Anch’io la penso come Vale!!!

    Lorenzo è favorito per il secondo posto anche se dietro di qualche punticino.

  4. Avatar

    multicom

    16 ottobre 2014 at 18:27

    Ligera…hai ragione,stoner è stato il rider più veloce della storia….le sue fughe in pista erano un conseguenza di questa sua caratteristica.Però guarda l’insieme delle sue gare…la bagarre non era roba per lui.Marquez invece è capace di schiantarsi al suolo pur di non dartela vinta in un duello.Stoner fenomeno della velocità…Marquez campione di coraggio e fenomeno del corpo a corpo.Comunque mi auguro che stoner ritorni…sarebbe una figata bestiale.

  5. Avatar

    fatman

    16 ottobre 2014 at 20:24

    …raga, il rider piu’ veloce della storia e’ stato Spencer…per chi lo ha visto, ovvio…occorre tenere ben presente la difficolta’ delle moto dell’epoca…e poi Freddie era veloce anche con i 4 tempi, avendo iniziato con questa tipologia di motore…anche Saarinen era cosi’ veloce, ma non lo ricordo, troppo piccolo ero all’epoca…questo non per sminuire Marc, Stoner e tutti gli altri ma Freddie, corresse adesso, si fumerebbe una sigaretta alla fine della gara vedendo arrivare gli altri…e’ stato uno dei pochissimi talenti naturali in grado di andar forte subito senza aver mai visto le piste…Marc vi ha corso con la 125 e la moto2, Freddie arrivava, un solo meccanico, prendeva la sua Yamaha privata, primo in prova ed in gara in piste come Brands Hatch, senza averle mai viste…chiedere a Rob come e’ fatta Brands Hatch e la mitica Dingle Dell…chi non ha mai visto da vicino queste piste non puo’ capire…quando Rob dice che Laguna Seca dal vivo e’ impressionante io gli credo…a Brands Hutch io sono stato e posso assicurare che uno comune, anche se abituato a girare in pista, si c@g@ letteralmente sotto…ognuno comunque puo’ credere cio’ che vuole, per alcuni Stoner e’ il migliore, per altri Rossi, per altri ancora Ago ecc…quello che ha fatto Freddie rimane comunque unico!!!

    • Avatar

      enea

      16 ottobre 2014 at 21:37

      Spirito del buon senso, esci da questo corpo e ridacci il fatman test@ di c@xxo a noi caro!!!!
      :D
      Scherzi a parte, fatima qualcuno deve averti hakerato l’account….!!! AAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA AHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHHAHA:D

      EneA

    • Avatar

      maxjalo

      17 ottobre 2014 at 08:54

      fatman ciò che accadde poi a freddy in quel gran premio in spagna nell’86, è davvero inspiegabile, come può un simile campione aver avuto quel brusco ed improvviso stop? secondo me dev’esser stato intimato a smettere in pianta stabile mahhh

  6. Avatar

    Rob

    16 ottobre 2014 at 22:32

    Confermo ciò che dice Fatman,che Freddie Spencer fù unico…l’unico pilota a cui io chiesi l’autografo(che ancora conservo),accadde nel lontano 1983 ad Imola in occasione della mitica ultima gara di quell’anno (il 1983)definito dai più come il più bel mondiale di tutti i tempi.

    Considero Spencer un mago della guida,ma per il mio modo di vedere Stoner nella velocità pura gli è stato superiore,anche se è vero che Spencer…tanto per fare un’esempio calzante di chi era…fù l’unico pilota della storia che al Mugello dopo una ventina di giri,senza aver mai visto la pista prima…fece il record della pista…
    Per capirci,Kenny Roberts senior,la sua prima volta al Mugello(a detta dei miei amici piloti toscani) andò piano…

    Spencer e Stoner,accomunati dallo stesso destino….velocissimi,ma ritiratisi entrambi troppo presto,per motivi certamente non ancora del tutto chiari.

    Un bravo,anzi:bravissimo…a colui che riuscirà a dirmi con quale numero di gara Freddie Spencer esordi nel campionato AMA…e su quale moto…marca e modello…

    Un saluto a tutti…:-)

    • Avatar

      fatman

      16 ottobre 2014 at 23:43

      …e chi se lo ricorda…e poi quale campionato AMA? Il 250? Il SBK? Da uno che ha iniziato a correre a 4 anni hai voglia a ricordarsi…riguardo all’AMA SBK (di allora) la moto mi pare una Honda….mi sembra abbia esordito con Honda e poi e’ passato in Yamaha, bastonado mi sembra Roberts Senior…ricordo che poi la Honda gli fece provare la mitica NR a pistoni ovali e lui frullo’ il motore col suo modo di guidare sempre molto “in alto”…la leggenda dice che dopo la prima frullata oltre i 18000 avesse detto “gran motore”…e la lascio’ ai box andandosene…i numeri di gara non li ho mai memorizzati, non sono mai stati una mia priorita’…questo e’ quello che ricordo io…magari ricordero’ male…ricordo benissimo pero’ la scivolata del geriatra al GP Italia al Mugello del 2000 sotto l’acqua ahahahahahahahahahah!!!

  7. Avatar

    Rob

    16 ottobre 2014 at 23:50

    x Fatman:

    Spencer nel campionato AMA esordi in Superbike…
    Ma,non guidava una Honda….:-)

    La risposta non è di quelle facili….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati