Moto2 Motegi: Thomas Luthi vince il GP del Giappone, è il primo successo dell’anno per lo svizzero della Suter

Lo svizzero ha portato la sua Suter sul gradino più alto del podio, dove troviamo anche Vinales e Rabat

Moto2 Motegi: Thomas Luthi vince il GP del Giappone, è il primo successo dell’anno per lo svizzero della SuterMoto2 Motegi: Thomas Luthi vince il GP del Giappone, è il primo successo dell’anno per lo svizzero della Suter

Thomas Luthi si è aggiudicato il Gran Premio del Giappone classe Moto2. Il rider svizzero della Suter si è portato subito al comando della gara e alla fine ha resistito al recupero di Maverick Vinales, che ha chiuso la gara alle sue spalle e davanti al leader del mondiale Esteve Rabat. Buona la gara del nostro Franco Morbidelli, settimo al traguardo. Per Luthi si tratta del primo successo dell’anno, il terzo nelle Moto2, dopo quelli di Sepang 2011 e Le Mans 2012.

In ottica mondiale Rabat allunga su Kallio, oggi solo quinto. Lo spagnolo ha infatti 294 punti contro i 256 del finlandese. Maverick Vinales è terzo con 224.

Cronaca di gara

Quindicesima tappa della stagione per i piloti della classe Moto2. Si corre il “Motul Grand Prix of Japan” sul circuito di Motegi, tracciato di proprietà della Honda. Ieri la pole position è stata ottenuta dal leader del mondiale Esteve Rabat, alla sua ottava partenza al “palo” della stagione. Il pilota del Marc VDS Racing Team ha portato la sua Kalex davanti a tutti con il crono di 1’50.854.

In prima fila con lui partiranno lo svizzero del Team Interwetten Thomas Luthi (Suter) e il francese della Caterham Suter Johann Zarco. Seconda fila per le Kalex di Maverick Vinales (prossimo pilota Suzuki MotoGP), Mika Kallio e Takaaki Nakagami, che nella gara di casa si riaffaccia nelle posizioni che contano.

Il nostro Franco Morbidelli è ottavo e partirà quindi dalla terza fila. Alla sua sinistra avrà il team-mate Julian Simon, mentre alla sua destra lo spagnolo Axel Pons. Più indietro gli altri italiani. Mattia Pasini scatterà dalla settima fila insieme a Lorenzo Baldassarri, mentre Riccardo Russo partirà dalla dodicesima. Tutto pronto, 23 i giri da percorrere per 110.423 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Thomas Luthi, che precede Rabat, Zarco, Kallio, Vinales, Simon e Schrotter.

Il primo giro si chiude con due Suter al comando, quelle dello svizzero Thomas Luhti e del francese Johann Zarco. Seguono le Kalex di Kallio, Vinales, Rabat, Simon e Morbidelli e la Tech 3 di Richy Cardus. Mattia Pasini è diciottesimo.

Kallio attacca e si porta in seconda posizione, risponde Zarco, che fa allargare il finlandese che perde anche la posizione da Vinales. Si chiude con una scivolata la gara di Riccardo Russo, che chiude così anche la sua avventura sul motomondiale, visto che nelle prossime tre gare non sarà in sella alla Suter del Tasca Racing.

Luthi cerca di allungare, visto che dietro si stanno ostacolando, favorendo così la fuga dello svizzero. Attacco di Vinales, che passa Kallio, mentre Luthi fa segnare il giro veloce. Finisce anzitempo anche la gara di Sam Lowes, che rientra a piedi ai box. Caduta, l’ennesima per Mattia Pasini, che cerca di rientrare in pista spinto dai commissari.

Il leader del mondiale Esteve Rabat attacca e passa il suo team-mate Mika Kallio, mentre anche Sandro Cortese chiude in anticipo il GP del Giappone a causa di una caduta. Giro veloce di Rabat, con Vinales che attacca e passa Zarco. La stessa manovra è effettuata proprio da Rabat, ora terzo.

Giunti a metà gara ricapitoliamo le prime dieci posizioni: In vetta troviamo Luthi, che però vede ridurre il suo vantaggio, visto che Maverick Vinales a suon di giri veloci si è riportato sotto allo svizzero. Terza posizione per Esteve Rabat, quarta per Mika Kallio, quinta per Johann Zarco, sesta per Julian Simon, settima per Franco Morbidelli, ottava per Ricky Cardus, nona per Dominique Aegerter e decima per Axel Pons. Lorenzo Baldassarri con la Suter del Team Gresini è diciannovesimo.

Maverick Vinales si è portato ad un solo secondo dal leader della gara, mentre Rabat è saldamente in terza posizione, con Kallio quinto e dietro a Zarco. Positiva la gara di Franco Morbidelli, in lotta con il team-mate Julian Simon per la sesta posizione.

Ultimi Km di gara, Luthi risponde a Vinales, lo svizzero cerca la prima vittoria della stagione, mentre per Vinales sarebbe il terzo successo, il secondo consecutivo dopo quello di Aragon. Rabat si “accontenta” invece del terzo posto, che complice la quinta posizione di Kallio gi permette di allungare ancora in classifica. Ultime curve, Thomas Luthi va a vincere la prima gara dell’anno, la terza da quando corre in Moto2 (le precedenti le aveva vinte a Sepang nel 2011 e a Le Mans nel 2012). Sul podio Maverick Vinales ed Esteve Rabat. Franco Morbidelli chiude settimo.

moto2 Gara Buriram - GP Thailandia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 10 Luca Marini Kalex Sky Racing Team Vr46 38:40.882
2 41 Brad Binder Ktm Red Bull Ktm Ajo +2.296
3 27 Iker Lecuona Ktm American Racing Ktm +2.544
4 40 Augusto Fernandez Kalex Flexbox Hp 40 +2.585
5 73 Alex Marquez Kalex Eg 0,0 Marc Vds +2.919
6 88 Jorge Martin Ktm Red Bull Ktm Ajo +6.839
7 12 Thomas Luthi Kalex Dynavolt Intact Gp +12.500
8 11 Nicolo Bulega Kalex Sky Racing Team Vr46 +13.669
9 35 Somkiat Chantra Kalex Idemitsu Honda Team Asia +14.622
10 72 Marco Bezzecchi Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +14.726
11 33 Enea Bastianini Kalex Italtrans Racing Team +14.873
12 87 Remy Gardner Kalex Onexox Tkkr Sag Team +15.952
13 5 Andrea Locatelli Kalex Italtrans Racing Team +16.095
14 23 Marcel Schrotter Kalex Dynavolt Intact Gp +16.603
15 45 Tetsuta Nagashima Kalex Onexox Tkkr Sag Team +17.147
16 77 Dominique Aegerter Mv Agusta Mv Agusta Temporary Forward +18.707
17 9 Jorge Navarro Speed Up Beta Tools Speed Up +20.985
18 21 Fabio Di Giannantonio Speed Up Beta Tools Speed Up +23.103
19 96 Jake Dixon Ktm Gaviota Angel Nieto Team +25.393
20 64 Bo Bendsneyder Nts Nts Rw Racing Gp +27.715
21 2 Jesko Raffin Nts Nts Rw Racing Gp +34.863
22 65 Philipp Oettl Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +35.014
23 47 Adam Norrodin Kalex Petronas Sprinta Racing +58.666
24 20 Dimas Ekky Pratama Kalex Idemitsu Honda Team Asia +1:18.435
25 7 Lorenzo Baldassarri Kalex Flexbox Hp 40 1 Lap

Buriram - GP Thailandia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Ronnie

    12 ottobre 2014 at 17:53

    Grande gara di Luthi e di Vinales, peccato che Luthi ne faccia solo in media una a l’anno a questo livello.

    Avevano davvero delle condizioni fantastiche oggi perché Vinales ha battuto il record del circuito battendo anche il recordo come giro veloce in pole, ma facendolo a fine gara con il riferimento di Luthi molto veloce ma anche con penumatici di sicuro meno performanti.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati