Superbike: Grande attesa per Magny-Cours

Alla vigilia del penultimo round del Campionato sono 31 i punti che separano Tom Sykes e Sylvain Guintoli.

Superbike: Grande attesa per Magny-CoursSuperbike: Grande attesa per Magny-Cours

Dopo un mese esatto, il Campionato Mondiale ENI FIM Superbike torna questo fine settimana con l’undicesimo, e penultimo, round della stagione, che si disputerà sullo storico tracciato di Nevers Magny-Cours, in Francia.

C’è grande attesa per questo appuntamento, che potrebbe decidere le sorti della battaglia per il titolo: il campione in carica, Tom Sykes si trova ancora al comando della classifica generale con 31 lunghezze di vantaggio su Sylvain Guintoli, con però 100 punti ancora da assegnare.

Lo scorso anno il pilota della Kawasaki fu protagonista qui di una splendida doppietta, che di fatto gli permise di mettere definitivamente le mani sul campionato.
Se contiamo anche il successo ottenuto in Gara 2 del 2012, Sykes vanta tre vittorie di fila su questa difficile pista.
Il britannico punta quindi a tornare al successo di gara dopo le difficoltà incontrate a Jerez, round dominato dall’Aprilia, in cui però Sylvain Guintoli non è riuscito a capitalizzare al meglio la domenica negativa del leader del Mondiale, complice la grande performance di Melandri.

Il pilota francese ha ottimi ricordi della pista di casa: nel 2012 ha infatti conquistato, in sella a una Ducati, il suo primo successo in SBK, al termine di una corsa sul bagnato.
L’anno passato, invece, Guintoli tagliò il traguardo in seconda e terza posizione.

Magny-Cours non rievoca ricordi positivi a Jonathan Rea: salito sul podio in due occasioni, nel 2009 e 2012, per il resto è stato protagonista di cadute o problemi tecnici.
Nel 2008, inoltre, si è visto sfumare la possibilità di conquistare il titolo del Mondiale Supersport, dopo un contatto subito da Robbin Harms al tornantino “Adelaide”.

A due round dal termine, sono molti i piloti in cerca di risultati importanti, per migliorare la propria posizione in classifica e chiudere al meglio la stagione.
Tra questi certamente Loris Baz, altro pilota di casa, Chaz Davies e Davide Giugliano, tutti quanti ancora alla ricerca della prima vittoria in stagione e di un podio a Magny-Cours in Superbike.

Situazioni opposte ai due lati del box Voltcom Crescent Suzuki, con Eugene Laverty ufficialmente in partenza per la MotoGP a fine stagione, ed Alex Lowes, invece, fresco di rinnovo con il team inglese per un altro anno.

Le Wilde Card di questo round saranno il ventisettenne Nicolas Salchaud, che parteciperà in sella all’altra F4 RR schierata dal Dream Team Company
Il Team 3C Racing Ducati, dopo aver conquistato il titolo della Superbike tedesca, prenderà parte a questo round con il neo-campione IDM Xavi Fores ed i suoi compagni di squadra, entrambi vecchie conoscenze del Mondiale Superbike, Max Neukirchner e Lorenzo Lanzi.

Per la EVO, nonostante la difficile situazione della mano destra, non al meglio dopo l’operazione di fine luglio scorso, David Salom è riuscito, a Jerez, incrementare la sua leadership di classe, portando a 41 le lunghezze di vantaggio su Niccolò Canepa.
Li seguono Jeremy Guarnoni e Sylvain Barrier, rispettivamente a 54 e 63 punti: i due piloti transalpini sono attesi ad una grande prova davanti ai tifosi di casa.

Il round di Magny-Cours sarà anche l’ultima apparizione di Fabien Foret in Superbike, dopo ben 15 stagioni consecutive: il francese sostituisce l’ancora convalescente Luca Scassa in sella alla Kawasaki del Team Pedercini.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Primo Piano

Superbike: Ancora Rea per le ultime libere di Portimao

Lo seguono vicinissimi Giugliano e Sykes. Ottimo Torres quarto. Lowes e Van der Mark passeranno dalla prima manche di Tissot-Superpole
Condividi su WhatsAppIl terzo turno di libere all’Autodromo do Algarve di Portimao ha visto una top-3 racchiusa in soli cinquanta
Superbike

Superbike: Tutto pronto per l’ultimo round

Il Campionato Mondiale delle derivate di serie correrà per la prima volta nella sua storia in Qatar in notturna
Condividi su WhatsAppIl fine settimana che sta per arrivare rappresenta sotto molti aspetti un appuntamento storico per il Campionato Mondiale