MotoGP Misano: Alvaro Bautista “Non avevo buone sensazioni, mi ha rallentato anche un problema alla visiera”

Il pilota di Gresini chiude con l'8° posto l'ennesimo weekend difficoltoso

MotoGP Misano: Alvaro Bautista “Non avevo buone sensazioni, mi ha rallentato anche un problema alla visiera”MotoGP Misano: Alvaro Bautista “Non avevo buone sensazioni, mi ha rallentato anche un problema alla visiera”

Alvaro Bautista chiude con l’8° posto il gran premio di Misano, al termine di un week end per lui travagliato, in linea con le altre gare corse quest’anno. Scattato dalla quarta fila, lo spagnolo del team Gresini è riuscito a recuperare diverse posizioni, superando nel finale anche Aleix Espargaro; un problema alla visiera gli ha però impedito di mantenere l’ottava posizione, poi recuperata in seguito alla caduta del connazionale all’ultimo giro.
Lo spagnolo quest’anno non ha certo un buon feeling con la sua Rcv, speriamo che la musica cambierà il prossimo anno con l’Aprilia.

“Oggi non siamo riusciti a risolvere i problemi avuti durante il weekend – ha affermato Alvaro Bautista – ed è stato molto difficile fermare la moto in ingresso curva; in più mi mancava il giusto contact feeling con le gomme. Ho ottenuto il massimo che si poteva in queste condizioni, lottando con diversi piloti, dopodiché a 10 giri dalla fine ho avuto anche un problema con la visiera del casco, che mi ha impedito di vedere bene e di mantenere il mio ritmo. Per questo motivo non sono riuscito a rimanere con Espargaro; Aleix è poi caduto all’ultimo giro e così ho guadagnato una posizione, chiudendo ottavo. Non ho avuto buone sensazioni, ma almeno abbiamo terminato la gara e raccolto punti. Dobbiamo ovviamente continuare a lavorare per comprendere meglio il motivo di tutti questi problemi e provare a trovare una soluzione, perché così è difficile essere competitivi e anche spingendo al massimo il divario dagli altri piloti rimane elevato”.

Foto: Alessandro Giberti

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati