Superbike: Prima fila Ducati con Davide Giugliano

Il pilota italiano è stato autore di una manche di Superpole davvero ottima. Settimo posto per Chaz Davies.

Superbike: Prima fila Ducati con Davide GiuglianoSuperbike: Prima fila Ducati con Davide Giugliano

C’è soddisfazione in casa Ducati per la prima fila conquistata da Davide Giugliano al termine della seconda manche di Superpole, dove è stato tra l’altro autore anche del “best lap”, migliorando con il suo 1’40.533 il crono fatto registrare lo scorso anno da Laverty.

Grazie a questo strepitoso tempo, il pilota italiano domani partirà in seconda posizione, in mezzo alle due Kawasaki di Loris Baz e Tom Sykes, con buone possibilità di puntare alla vittoria.

Chaz Davies purtroppo ha invece compromesso la sua qualifica con errore nella curva veloce, che gli ha fatto perdere decimi preziosi, facendogli concludere la Superpole con il settimo tempo (1’41.199).

“Sono molto contento di tornare a qualificarmi in prima fila, è un po’ che non eravamo presenti. Questo weekend non è stato facile fino ad adesso perché queste condizioni ci mettono un po’ in difficoltà ma questo risultato significa che tutta la squadra ha fatto un bel lavoro e che stiamo crescendo molto durante questo weekend” – ha detto Davide Giugliano – “Le gare di domani saranno molto importanti e difficili causa le condizioni, dobbiamo cercare di mantenere la gomma al meglio possibile per ottenere dei buoni risultati domani. Ringrazio a tutto il team e sono davvero soddisfatto del risultato di oggi.”

“Per poter migliorare il grip al posteriore, ho la sensazione di perdere feeling all’anteriore, e questo rende le cose un po’ più difficile. Miglioriamo da una parte ma sembra di peggiorare le cose dall’altra” – ha dichiarato Chaz Davies – “Sono un po’ dispiaciuto per il risultato della Superpole perché, perdendo qualche decimo andando decisamente largo nel curvone veloce, non sono riuscito a fare un bel giro. Se non fosse stato per quello domani, probabilmente, sarei partito in seconda fila. Comunque i miei tempi sono buoni e la moto si comporta bene, credo quindi che domani potremo combattere e lottare. Stasera vedremo se riusciremo a trovare un compromesso che possa garantirmi più grip possibile al posteriore ma, allo stesso tempo, anche più feeling all’anteriore.”

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Raphael

    6 Settembre 2014 at 19:01

    Prima o ultima che cambia? Tanto cade, come al solito.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati