MotoGP Brno: Pedrosa Top, Marquez Flop! Si ferma a 10 il numero di successi consecutivi del campione della Honda

Le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi sul podio, 5° e 6° posto per Iannone e Dovizioso

MotoGP Brno: Pedrosa Top, Marquez Flop! Si ferma a 10 il numero di successi consecutivi del campione della HondaMotoGP Brno: Pedrosa Top, Marquez Flop! Si ferma a 10 il numero di successi consecutivi del campione della Honda

Si è interrotta nel Gran Premio della Repubblica Ceca la serie di successi consecutivi di Marc Marquez, leader del mondiale e campione in carica della Honda. A vincere (26esimo successo personale nella Top Class) è stato infatti il suo team-mate Dani Pedrosa, che torna al successo. L’ultima vittoria del pilota di Sabadell risaliva al 2013, quando vinse a Sepang. Marquez non è arrivato neanche sul podio, lasciando strada alle Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

E’ la prima volta da quando corre in MotoGP che Marquez non sale sul podio, quindi in una sola gara ha perso la possibilità di battere Giacomo Agostini (che come lui ha 10 successi consecutivi) e anche il suo ruolino di marcia da podio. Poco male per quanto riguarda la Honda, che vince comunque e anche per la classifica mondiale che vede Marquez al comando con 263 punti contro i 186 di Pedrosa e i 173 di Valentino Rossi.

Cronaca di gara

Appuntamento nella Repubblica Ceca per i piloti della classe MotoGP, che affronteranno tra pochi minuti l’undicesima tappa del motomondiale 2014, che si disputa al al Masaryk circuit. Ieri nel classico “Time Attack” di 15 minuti ad avere la meglio è stato ancora una volta il leader del mondiale Marc Marquez, alla nona pole stagionale, la diciottesima in MotoGP. Grandissime qualifiche anche per le Ducati di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, che partiranno in prima fila accanto al campione in carica della Honda.

Seconda fila per la Yamaha del Team Tech 3 di Bradley Smith, per la Honda del Team Repsol di Dani Pedrosa e per la Yamaha Factory di Jorge Lorenzo. Valentino Rossi (vittima ieri di una caduta che gli ha procurato escoriazioni al mignolo della mano sinistra) aprirà la terza fila con il settimo tempo. Con lui anche la Honda di Stefan Bradl e la Yamaha Open di Aleix Espargarò.

Tredicesimo tempo per il tester Ducati Michele Pirro, qui in veste di wild card, mentre il ternano dello Iodaracing Danilo Petrucci è diciannovesimo e davanti al sammarinese Alex de Angelis, che da questa gare sostituisce Colin Edwards, che a Indy potrebbe aver corso l’ultima gara della stagione (potrebbe essere presente ad un paio di gare come wild card, ma si ritirerà comunque definitivamente alla fine della stagione). E’ tutto pronto, 22 i giri da percorrere per 118.866 km, si spengono i semafori, al via il più veloce è Andrea Iannone, scattato benissimo con la sua GP14. Il pilota del Team Pramac è seguito da Dovizioso, Marquez, Pedrosa, Lorenzo e Rossi. Due Ducati al comando quindi, con le giapponesi dietro a “mordere” gli scarichi delle Rosse di Borgo Panigale.

Il primo giro si chiude con Iannone davanti a Dovizioso, Lorenzo, Pedrosa, Marquez, Rossi, Pol Espargarò, Bradl, Smith e Aleix Espargarò. Si “butta” dentro Lorenzo, che si porta al comando della gara. Cade intanto Cal Crutchow, alla sua ennesima gara opaca in sella alla Ducati. Il prossimo pilota del Team LCR risale in sella, ma la sua corsa è compromessa.

Davanti Lorenzo cerca di allungare, con Iannone on seconda posizione, e Pedrosa davanti a Dovizioso. Il forlivese è seguito Rossi e Marquez, con lo spagnolo ancora attendista. Inizia a recuperare il campione in carica che passa Dovizioso, che era stato sorpassato anche da Rossi. Lorenzo tenta la fuga, ma Pedrosa sembra poterlo riprendere mentre dietro Marquez è davanti a Rossi, con Iannone e lo spagnolo che si prendono letteralmente a “sportellate”. Rischio per il leader del mondiale, che però esce indenne dalla battaglia con il rider della Ducati.

Pedrosa si porta al comando al quinto giro, cercando subito di allungare su Lorenzo, mentre Marquez è terzo. Si ritira intanto Yonny Hernandez. Dovizioso ha ripreso Iannone, ora i prossimi compagni di squadra (in ottica 2015) sono in quinta e sesta posizione, davanti a Bradl, Aleix Espargarò e Bradley Smith. Ancora due cadute, prima Michael Laverty e poi Pol Espargarò. Nessuna conseguenza fisica per i due.

Siamo ormai giunti a metà gara, Pedrosa ha 1.6 di vantaggio su Lorenzo, ma la vera sorpresa è Marquez, che terzo deve difendersi dall’attacco di Rossi, che passa a 10 giri dalla fine. Sarebbe la prima volta che il campione in carica non centra il podio da quando corre in MotoGP.

Si interromperebbe anche la serie di successi consecutivi, che si fermerebbero a 10 così come quelli di Giacomo Agostini, che vinse 10 gare di fila nel ’68, ’69, ’70. Ultimi giri di gara, Pedrosa si appresta a vincere il suo 26° successo nella MotoGP, mentre è grande lotta tra le Ducati di Dovizioso e Iannone, con quest’ultimo ora davanti al forlivese.

Inizia l’utimo giro, Pedrosa vince e interrompe la serie di successi di Marquez. Sul podio le Yamaha di Lorenzo e Rossi, mentre ad avere la meglio per la quinta posizione tra Iannone e Dovizioso è il rider del Team Pramac.

Foto: Alessandro Giberti

MotoGp Gara Austria - Red Bull Ring - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 39:34.771
2 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team +0.213
3 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt +6.117
4 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +7.719
5 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +8.674
6 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +8.695
7 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing +16.021
8 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +16.206
9 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team +17.350
10 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt +20.510
11 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu +22.273
12 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +25.503
13 6 Stefan Bradl Honda Repsol Honda Team +31.962
14 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +34.741
15 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing +48.109
16 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1 Lap

Austria - Red Bull Ring - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

76 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    17 agosto 2014 at 15:16

    Mi sa che oggi è andato in tilt il cervellone elettronico della moto di marquez,aspetto con ansia l analisi di ronnie….

    • Avatar

      Mike58

      17 agosto 2014 at 15:19

      az.. mi hai battuto sul tempo.

      Suppo ha detto una giornata storta. Ma Vale che ha battagliato con lui ha detto che lo vedeva scivolare.

      Problema di gomme?

    • Avatar

      Bestlap

      18 agosto 2014 at 10:19

      tony, niente da dire sulle carenate che si sono dati Iannone e Marc…?? Di solito offendono la tua delicata sensibilità, o sbaglio..?? Ah ma forse xkè non c’è Rossi e allora “così sono le gare”….. Cmq non mi aspettavo niente di meglio.. Beata incoerenza…!!!!

      • Avatar

        TONYKART

        18 agosto 2014 at 14:44

        Ci pensavo ieri sera mentre guardavo la replica con calma ,c e una sostanziale differenza ….in affondo e in piega tutti e due si carenavano ,Valentino quando ha visto dovizioso passarlo ha rialzato la moto dalla piega e ha fatto per buttarlo fuori!!!!molto diverso di due moto in piega che percorrono la curva o stanno inserendo e si toccano anche pur duramente ma nettamente diverso !!!guardalo e se hai le p@lle ammetti

      • Avatar

        Bestlap

        18 agosto 2014 at 19:42

        Ciò che ho visto io è stato un taglio di traiettoria da parte di Marc nei confronti di Iannone e una carenata di risposta (chiaramente fatta apposta e x me ha fatto bene..) di Andrea nei confronti di Marc… Il rialzo della moto di Rossi non l’ho visto, forse non ho le palle..?? Solo tu l’hai visto, vorrà dire che tu le hai..??
        Tutte le differenze che tu VUOI vedere non le colgo, l’unica differenza che vedo io è che in una situazione è coinvolto Rossi e nell’altra no e secondo me è questa la discriminante………

  2. Avatar

    Mike58

    17 agosto 2014 at 15:17

    Allora 1º di polemiche o articoli ambigui per aprire le solite discussioni la intervista del podio di vale:

    ” sono contento di aver battuto Marq almenno una volta ha ha anke se mi pare avessee dei problemi perchè lo vedevo scivolare”

    Ecmq ha tutti gli rideva anke il buco del q…lo perchè ormai si stavano rassegnando.

  3. Avatar

    Ronnie

    17 agosto 2014 at 15:20

    Bella gara, soprattutto l’inizio come nelle ultime.

    Molto bravo Lorenzo a ripetere quello che aveva fatto nel warm-up, purtroppo la Honda quando è tutto a posto resta leggermente superiore, difatti anche se non c’è stato Marc qui Pedrosa ha dimostrato che se è tutto a posto si può chiudere rapidamente il gap e si può lasciare li un Lorenzo, che secondo me ha rasentato la perfezione, visto anche come si è comportato nelle battute finali della gara.

    Bravo Rossi che non ha mollato, anche se lui e Marquez hanno perso un po’ di tempo ad inizio gara, non ha comunque mollato e anche spinto da Marquez, ha cercato di tenere il ritmo di Jorge e ha mollato solo quando ha visto che il recupero era impossibile e Marc non rappresentava più una minaccia.

    Mi ha fatto molto sorridere la battuata sul campionato riaperto ahahah mitica :)

    Perfortuna Marquez e il suo team hanno finalmente sbagliato qualcosa, e hanno mostrato qualche debolezza, in ogni caso Marc aveva fatto comunque una grandissima Pole e comunque la Honda ha vinto la gara, quindi secondo me restano comunque un pelino avanti rispetto a Yamaha, sperando però che quanto avvenuto nelle ultime 2 gare si possa ripetere sempre da qui alla fine dell’anno e che il vantaggio di Honda si sia realmente assotigliato e non sia solo una somma di fattori a farle sembrare più competitive.

    Bravi anche i piloti Ducati, perlomeno quelli giunti a fine gara, i 2 migliori, che almeno qui almeno per questa gara, secondo le dichiarazioni di Iannone la SOFT al posteriore gli ha dato un vantaggio e gli ha permesso di chiudere la gara con un distacco inferiore, che con la media. Quindi caro LIGERA&Company non voglio sentire storielle sul fatto che il penuamtico qui gli ha svantaggiati, è stato un vantaggio in qualifica e in gara, e comunque si sono presi almeno 8 decimi netti al giro, quindi spero vivamente che la nuova moto sia un bel po’ meglio di questa e di quelle degli ultimi anni.

    • Avatar

      Fabio89

      17 agosto 2014 at 15:43

      Io non capisco cosa si pretende da Ducati, l’ anno scorso Haydenzioso negli ultimi gp si prendevano 40 secondi. Era una situazione a dir poco tragica. La moto dell’ anno scorso MAI avrebbe potuto mettersi dietro agevolmente Honda e Yamaha sat come in questo gp. Poi sicuramente la soft in questo gp ha aiutato però, a dirla tutta, Dovi e Iannone si sono controllati e, citando l’ intervista del Dovi, avrebbero potuto spingere un pelino in più e ridurre ulteriormente il gap.

      • Avatar

        Ronnie

        17 agosto 2014 at 17:07

        Si sono controllati certo… Per risparmiare le gomme se no la lotta alla fine non la facevano…

        Avrebbero solo preso di più a tirare, Iannone l’ha detto dall’inizio che doveva risparmiare le gomme e non poteva tenere Pedrosa a tutti i costi e malgrado ciò ha detto che con la media sarebbe sato peggio.

        Io non pretendo niente da Ducati, ma quando sento storielle su quanto siano bravi su, quanto abbiano recpuerato, non posso non vedere il fatto che stanno come giusto sfruttando un regolmaento che gli da diversi vantaggi e siccome negli ultimi anni di batoste ne hanno prese tante, non mi sembra giusto prendere in giro i tifosi in questo modo.

        Sono migliorati e miglioreranno ma ste cose che l’anno scorso andavano in un modo e quest’altro in un altro sono al 70% cavolate perchè il reale miglioramento è un 30% il resto è il regolamento, e quel giorno che gli mancherà e tornereanno factory quel 70% si sentirà, io non pretendo nulla se non che siano onesti fino infondo.

  4. Avatar

    TONYKART

    17 agosto 2014 at 16:34

    Marq ha perso per qualche problema tecnico e a vincere ancora Honda,direi che nn è cambiato proprio nulla …
    La grande sorpresa ultimamente secondo me è ducati che si permette di prendere “solo” 7/8 decimi,cosa impensabile fino a poco tempo fa ,se continuano così penso che fra 1 o 2 stagioni chi ride di loro adesso dovrà preoccuparsi….

    • Avatar

      FedelF

      17 agosto 2014 at 16:57

      Ed ecco che quando Marquez consuma il posteriore ed è inferiore agli avversari si pensa subito al problema tecnico e si sminuiscono i tre davanti. A parte che la superiorità Honda non c’è stata se si pensa all’errore di lorenzo di lasciar andar via Pedrosa altrimenti sarebbe stato più vicino alla fine per provare a passarlo. Anche Rossi ha fatto una buona gara ( lui e lorenzo erano alla pari oggi) ma è partito un pò più sottotono. Bravi Iannone e Dovizioso.

      • Avatar

        Ronnie

        17 agosto 2014 at 17:12

        Ma vai a vederti il passo gara, ma ste caxxate del lasciar andar via??
        Ma credete a tutte le minchiate che vengono dette?

        Lorenzo aveva un passo 2-4 decimi al giro inferire a quello di Pedrosa lo ha avuto per tutta la gara tranne gli ultimi 3 giri in cui è probabile anche che Dani un po’ abbia mollato o lui o i pneuamtici.

        Jorge non ha fatto nessun errore ha fatto la sua gara con il suo passo fino alla fine cercando di spingere l’impossibile negli uitimi giri sfruttando tutto quello che gli era rimasto, ma quei giri alla morte prima non li poteva fare se no non si sarebbe fatto né recuperare né staccare…

      • Avatar

        FedelF

        17 agosto 2014 at 17:21

        Intendevo dire che doveva cercare subito il controsorpasso e provare a tenerlo dietro. Lui stesso ha ammesso di essersi addormentato un pò. E comunque se Lorenzo avesse avuto un passo 2-4 decimi inferiore come dici tu , si sarebbe trovato a 3-4 secondi, tu spari le CAXXATE.

      • Avatar

        Ronnie

        17 agosto 2014 at 17:38

        Fede credo ti sia già dimenticato la gara…

        Lorenzo nel corso del terzo giro ha perso da Pedrosa la bellezza di 585 millesimi, questo in un giro. Dopodichè Pedrosa era a soli 3 decimi, il giro successivo era a 110 millesimi, il giro compreso il sorpasso era 328 millesimi davanti a Jorge.
        Dopo altri 2 giri aveva 1.133 da quel momento Dani ha tirato un po’ meno, che sia per i consumi, per le gomme perchè non ce la faceva ma è andato a vanti a 1-2 decimi al giro. Arrivato attorno al secondo e sette decimi si è ulteriormente controllato amministrando il suo vantaggio.
        Al 17° giro Jorge ha recuperato 3 decimi, ma è Dani che ha girato alto, non Jorge che di colpo ha trovato un passo più rapido. Da li all’ultimo giro Dani ha amministrato il vantaggio sul Secondo e Due decimi, e negli ultimi 2 giri Dani ha mollato ancora decimi e solo nell’ultimo giro Jorge ha fatto un giro degno di nota, ma che sicuramente non si poteva permettere di fare prima ed ha fatto un giro alla morte rischiando parecchio.

        Lorenzo non ha mai avuto il passo di Pedrosa di inizio gara per più di un giro consecutivo, faceva un giro veloce e uno più lento uno più veloce e uno più lento, mentre Dani ce li aveva sul passo quei giri.

      • Avatar

        fatman

        17 agosto 2014 at 18:03

        …basta c@zz@te…

    • Avatar

      Ronnie

      17 agosto 2014 at 17:26

      Tony è vero sono migliorati, è innegabile, ma 8 decimi al giro sul passo non sono proprio niente, si perdono le gare con un solo decimo, e bisogna capire cosa succederà quando perderanno i vantaggi di Open perchè secondo me almeno 2-3 decimi sul passo gli hanno guadagnati con i vantaggi, questo vuol dire che sono migiorati ma meno di quanto si pensa e sarà estremamente duro recuperare tutto.

      Secondo me come le altre moto anche questa a Sepang sarà acerba e non è detto che andrà subito più veloce di quella che stanno portando avanti ora, quindi si vedrà…

      • Avatar

        TONYKART

        17 agosto 2014 at 18:13

        Non mi aspetto una moto che vinca da subito,però c e da dire che la metologia di lavoro finalmente e’ buona,ora non è più un sogno sperare in una moto competitiva …..
        Quando ci sarà una moto competitiva saranno loro i primi a non voler essere open.

      • Avatar

        Ronnie

        17 agosto 2014 at 19:00

        Sono d’accordo ma a mio modo di vedere anche il 2015 sarà ancora un anno travagliato in cui andranno a podio solo in condizioni particolari.

        Dovizioso è un buon pilota e Iannone sta crescendo, ma i milgiori 4 stanno ancora la davanti e anche se magari la differenza tra Pedrosa/Rossi è solo di 1 o 2 decimi al giro a parità di mezzo da Dovizioso e Iannone è pur sempre qualcosa, questo vuol dire che devono ancora ulteriormente migliorare la moto e non solo raggiungere le rivali con quei piloti.

        Io credo che hanno sempre migliorato, magari nell’era Rossi si sono persi di più producendo troppoe male, in quella Stoner non hanno sicuramente prodotto abbastanza. Ora stanno sicuramente producendo il giusto e bene, e anche la prossima moto, avrà dei problemini iniziali, spero che Dall’Igna continui con la filosofia del tutto o niente, o comunque che l’affidabilità non dev’essere al 90-95% ma al 70% anche se ora bisogna dire che viste le ultime 2 gare quando arrivano 2 moto al traguardo è tanto, quindi vuol dire che stanno già spingendo moltissimo da quel punto di vista, dal punto di vista di portare cose nuove poco testate, di testare durante la gara, e sicuramente anche quello gli ha permesso di recuperare un po’. Anche il far girare spesso Pirro nei week-end di gara. Vedremo, io non dico che stanno lavorando male o hanno lavorato male o lavorano peggio di prima di sicuro lavorano diversamente e ottengono risultati puntando a degli obiettivi più alla portata, e sfruttando bene il regolamento. Però ho paura che non basti che gran parte del 2015 lo passeranno ancora a rincorrere, per tutto l’anno, e poi nel 2016 chissà cosa succederà con sta storia del nuovo software, in poche parole li poi c’è un grosso punto interrogativo e non vorrei che rincorrano tanto per finalmente a fine 2015 essere ad un ottimo livello e poi prenderla ancora in quel posto con il cambio di regolamento.

  5. Avatar

    bcs

    17 agosto 2014 at 18:07

    Prima di tutto, ho finito di imbiancare e sono contento.

    Veniamo alla corsa.

    Pedrosa, bravo. Dopo aver aperto un divario con Jorge ha controllato e gestito la sua posizione.

    Jorge, a questo punto possiamo scrivere che è tornato il vero Lorenzo.

    Vale, bravo anche lui, dopo l’incidente di ieri è stato calmo nelle prime fasi (dove secondo me ha perso il treno di Jorge), ma ha portato a casa un bel podio.

    Marc, dimostra ancora una volta di essere un Campione,questo perchè invece di accanirsi per un podio, quando ha visto che non risuciva a guidare come voleva, si è accontentato di una 4° posizione, invece di prendersi dei rischi per lottare per il podio, o almeno cercare di tenere a tutti i costi la ruota di Rossi.
    Ha pensato al Campionato (di fatto chiuso,salvo imprevisti) e dimostra una maturità e un controllo molto rari in un 20enne.

    Ducati bene, i miglioramenti sono palesi rispetto alla scorsa stagione (basta guardare il comportamento attuale della moto rispetto alla scorsa stagione).
    E’ vero che possono utilizzare 24 litri, ma non li hanno MAI usati,all’incirca usano lo stesso numero di litri della scorsa stagione.

    Il vantaggio della gomma morbida in gara non c’è. Da’ un vantaggio nei primissimi frangenti poi decade rapidamente.
    Sul giro secco offre un vantaggio che va dai 5 agli 8 decimi di secondo, a secondo della pista.
    Ma nell’arco di una gara, gli svantaggi sono superiori ai vantaggi nell’utilizzare questa mescola.

    Il vero vantaggio (ed è il motivo perchè hanno scelto questa configurazione) è dato dal numero di motori, ma neanche… O meglio, il fatto di poter intervenire su questo particolare, il vero punto debole di quella moto.
    Motore che pian piano lo stanno adeguando alla configurazione attuale.
    A quanto pare, il peso dell’unità è diminuito (non serve più avere certi valori di rigidezza e di torsione, visto che non gli è più affidata la funzione di “telaio”) e sembra che anche le sue dimensioni sono calate.

    Io sono molto curiso di vedere la nuova moto, soprattutto mi interessano i seguenti punti:

    Vari attacchi.
    Uso di un telaio simmetrico (adesso non loè, per chi non lo ha notoato).
    Dimensione del motore (difficile da scoprire se non attraversi delle simoluzioni).
    Ingombro della moto.

    Sono molto curioso, ma da appassionato (e soprattutto dal divano) ho la sensazione che hanno le idee chiare su quella moto.

    Ci vorrà tempo per scoprire e misurare le potenzialità della nova moto, ma sono convinto che sarà un bel passo avanti.

    Peccato per gli altri due ducatisti, Cal ed Hernandez (o come si scrive). Con il primo che sta vivendo il suo peggior anno di carriera.

    Bene Redding, sempre più consistente.

    Bautista e Bradl, il solito. Sono plafonati su quella prestazioni dal loro debutto, nonostante hanno tra le chiappe un mezzo competitivo e che ai piloti giusti sulla carta permette risultati migliori.Ed infatti l’anno prossimo verranno sostituiti.

    A livello di spettacolo non ci possiamo lamentare, gare bellissime, un Campionato favoloso.

    • Avatar

      Ronnie

      17 agosto 2014 at 19:05

      Per una volta che mi affido alle dichiarazioni di Iannone sei tu a voler smentire il pilota? Hanno scelto la Soft perché le temperature erano basse e dava più vantaggi che svantaggi anche sul passo, l’hanno detto Ieri e Oggi Iannone e Dovizioso, e su questa cosa gli credo perchè Iannone stamattian il warm up l’ha fatto con la Soft e teneva a malapena Pedrosa, il che vuol dire che sapevano che con la Media di storia non ce n’era…

    • Avatar

      Ronnie

      17 agosto 2014 at 19:15

      bcs da quello che sentivo dire io, non è che hanno un nuovo motore diverso, almeno credo Iannone dice di averne una versione aggiornata al Mugello, che non credo fosse in sé nuova ma solo alcuni aggiornamenti qua e la non credo carter nuovi e grandi differneze nelle parti meccaniche.

      Dovizioso ne ha una versione più aggiornata dal GP di Indianapolis, e Iannone ha ricevuto nuove carene per permettere un miglior raffreddamento del motore che Dovizioso e Crutchlow avevano già e quindi riuscire a spremere qualche cavallo in più dalla moto.

      Non credo che in sé l’ultimo motore che ha ora Dovizioso sia in sé più potente di quello di Iannone visto che anche Iannone ha le nuove carene, ma che piuttosto sia più utilizzabile o comunque che renda probabilmente la moto più facile da guidare. Forse è anche per colpa del fatto che Iannone non aveva le carene aggiornate al fatto che il motore viene spremuto di più che ha causato il problema forse di surriscaldamento al motore di Iannone ad Indianapolis casuandone il ritiro e per questo ora gli hanno fornito le carene nuove, però sono supposizioni congetture fatte accumulando le notizie che ho sentito…

    • Avatar

      bcs

      18 agosto 2014 at 11:33

      Dove ho smentito le dichiarazioni di Iannone?
      Quello che hai scritto tu, non l ho proprio letto.

      Tanti i prossimi passa nella discussione li so.

      Girare la frittata e scendere sul personale.

      Dovi ha dischiarato che la scelta della gomma morbida è stato un azzardo (ci provano, tanto non hanno niente da perdere), e con la gomma dura (morbida per le Facotry) ha calcolato un divario inferiore….
      Secondo te, sono stime messe lì alla cazz*?

      Sapendo cosa dichiara e come lo dichiara il Dovi, non credo proprio.

      Secondo il warm up Lorenzo doveva dominare, ma così non è stato.

      Tu presumi un po’ troppo, e alle volte (spesso quando presumi) fai delle figurette da annali.

      Il motore è cambiato eccome, si è smagrito ed è stato rivisto in alcune parti (il lavoro non è finito), hanno ridotto gli attriti interni ecc… Insomma stanno lavorando.

      I carter nuovi (sa cos’è un carter vero?) non sono mai stati delle grosse differenze.
      I carter furono rifatti all’epoca di Rossi per permettere al motore di inserirsi (attacchi) all’interno del telaio….
      Poi questo è stato ruotato, ma è un altro storia.

      La carena nuova porta vantaggi sia dal punto di vista del raffreddamento (Dovizioso ha dichiarato che la temperatura dell’acqua rimane costante… Quella dell’olio è sempre stata Ok) sia dal punto di vista aerodinamico (sentono meno l’influenza dell’aria quando si buttano in carena).

      Iannone per la cronaca montava le nuove carene, mentre il Dovi aveva l ultima evoluzione del motore+carene. Motore che tra le altre cose ha visto nel corso della gara un calo di potenza.

      Anche la scorsa gara Iannone aveva a disposizione le ultime modifiche alla moto….

      —-

      Visto che segui la Moto3, ti chiedo una piccola cosa.
      Bastianini ieri è arrivato secondo, è una scusa il suo tallone?
      Come mi spieghi il suo secondo posto?
      Una scusa vero?

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 13:32

        Dato che non ho voglia di lughe discussioni ti riporto quanto scrivi…

        “Dove ho smentito le dichiarazioni di Iannone?”

        “Il vantaggio della gomma morbida in gara non c’è. Da’ un vantaggio nei primissimi frangenti poi decade rapidamente.”

        “Sul giro secco offre un vantaggio che va dai 5 agli 8 decimi di secondo, a secondo della pista.
        Ma nell’arco di una gara, gli svantaggi sono superiori ai vantaggi nell’utilizzare questa mescola.”

        [Intervista post gara di sky e cielo, Iannone dichiara che la Media sarebbe stata peggio delal Soft in questa gara <= se stavi ad imbiancare e te la sei persa non posso farci nulla]

        Tu scrivi:
        "E’ vero che possono utilizzare 24 litri, ma non li hanno MAI usati,all’incirca usano lo stesso numero di litri della scorsa stagione."

        Siccome stavi imbiancando magari ti sei perso un po' di cosine sai quindi ribatto alla tua messa in discussione delle mie deduzioni con i post che ho scritto e vidiamo quanto no ci ho preso, ed erano tutti scritti prima della gara…

        Sei nel box Ducati sai quanto ne mettono GP dopo GP? Secondo me solo loro sanno e fino ad ora non ho sentito dichiarazioni in riguardo, bisognerebbe chiedere a piloti e tecnici ma non so se ti dicono la verità o ti dicono tutto.

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 13:50

        PS TI HO RISPOSTO ANCHE A:
        http://motograndprix.motorionline.com/2014/08/13/valentino-rossi-e-andrea-dovizioso-su-miller-andare-subito-in-motogp-non-e-una-buona-idea/comment-page-1/#comment-45628

        MI SA CHE QUESTA VOLTA SIN DALL’INIZIO TUTTI QUELLI CHE HANNO RISPOSTO AL POST NON HANNO CAPITO COSA INTEDEVO E HANNO FRAINTESO TUTTO COMPRESO TE CHE HAI A TUA VOLTA MESSO IN TASTIERA COSE A ME RINFACCIANDOMI POI DI RIGIRARE IL DISCOROSO E DI METTERTI IN TASTIERA COSE A TE CHE PROPRIO NON HO FATTO… SCUSA SE MI INCAXXO SE DOPO 3 VOLTE CHE SCRIVO LE STESSE COSE MI RINFACCI ANCORA LA STESSA COSA DI CUI IO NON HO ASSOLUTAMENTE PARLATO/SCRITTO

      • Avatar

        fatman

        18 agosto 2014 at 14:25

        …ronnie, presumo tu non capisca un c@++o…

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 14:35

        Eccoti la mia bella trafila di DEDUZIONI SBAGLIATE DEL WEEK-END:

        15 AGOSTO FINE DELLA FP1

        ” 15 agosto 2014
        Ronnie .

        Bhe se ti limiti a guardar la classifica di fine turno,senza aver visto il turno o perlomeno visto i tempi sul passo completi, potrebbe sembrare che Lorenzo con i suoi 37 millesimi di ritardo, stia andando forte quanto Marc e invece il ritardo reale sono i soliti 3 decimi.

        Per ora vedo però un aspetto positivo, Pedrosa sembra abbastanza rapido, e l’anno scorso chiuse a 3 decimi da Marc in gara, spero che anche Yamaha migliori e tenga il passo ma forse Dani qui potrebbe farcela con una buona qualifica e una buona partenza a stare con Marquez anche se dovrebbe costringerlo a tirare cosa che vedo dura.”

        PEDROSA HA VINTO LA GARA…

        ——————————

        15 AGOSTO FINE DELLA FP1

        ” 15 agosto 2014
        Ronnie .

        Credo che Honda e Yamaha factory abbiano usato sempre la mescola media per tutto il turno da quel che mi pare di ricordare nella FP1 asciutta.

        Non sono sicuro di Dovizioso ma potrebbe aver usato la Soft per tutto il turno, in ogni caso ha fatto un turno molto buono, mentre gli altri Ducatisti non poi così buono e mi pare di ricordare che Hernandez ha seguito qualcuno, non riocrdo chi, per fare il tempo e aveva la Soft.

        Però appunto bisogna valutare se Dovizioso aveva la media è una buona prestazione se aveva la Soft in gara non la potrà portare molto probabilmente.”

        DUCATI HA PORTATO LA SOFT IN GARA, IO PENSAVO CHE NO CE L’AVREBBERO FATTA, MA LE BASSE TEMPERATURE GLIEL’HANNO PERMESSO, DIFATTI ANCHE LORO HANNO SCELTO LA SOFT SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, DOVIZIOSO AVEVA FATTO IL GIRO DI SCHIERAMENTO CON LA MEDIA AL POSTERIORE, SIA LUI CHE IANNONE HANNO DICHIARATO MENTRE ERANO SCHIERATI SULLA GRIGLIA AI MICROFONI DI SKY CHE AVREBBERO DECISO DA LI A POCO E CHE NON ERANO SICURI E CHE APPUNTO DOVIZIOSO AVEVA FATTO IL GIRO DI INGRESSO CON LA MEDIA…

        ——————————

        16 AGOSTO FINE DELLA FP3

        “16 agosto 2014
        Ronnie .

        Bravo Pedrosa ma ho come l’impressione da come hanno girato e dai loro tempi, che Marquez e Lorenzo non abbiano cercato il giro veloce ma abbiano girato per cercare il passo gara.

        Purtroppo guardando il passo a fine sessione come al solito non ci sono particolari sorprese Marquez sembra l’unico a poter girare per il momento in modo costante sotto 1:57.000, anche Lorenzo che secondo me girava come lui in condizioni gara, andava in modo alternato sotto e sopra, quindi a meno di miracoli da parte di Jorge o di Pedrosa è probabile che Marc raggiunga la sua undicesima vittoria consecutiva, in condizioni meteo stabili.”

        QUI DI SICURO HO SBAGLIATO, ANCHE SE IN QUEL MOMENTO L’IMPRESSIONE E I DATI CONFERMAVANO CHE MARQUEZ POSSEDEVA QUELLA SUPERIORITÀ NECESSARIA, MA LE CONDIZIONI DELLA PISTA OVVIAMENTE SONO MIGLIORATE MA C’E’ STATO QUASI UNO STALLO DELLE PRESTAZIONI, PERCHE’I PILOTI HONDA E YAMAHA IL PASSO L’HANNO POI SOLO MIGLIORATO DI 3-4 DECIMI AL GIRO CON LE FP4 E IL WARM UP E LA PISTA CHE E’ ANDATA GOMMADONSI, CON LE GARE DELLE CATEGORIE MINORI. SOPRATTUTTO MARQUEZ NON E’ RIUSCITO COME AL SUO SOLITO A MIGLIORARE IN MODO CONSISTENTE IL SUO PASSO ANZI L’HA MIGLIORATO DI POCO E A PERMESSO AGLI ALTRI DI RECUPERARE E SUPERARLO.

        ——————————

        16 AGOSTO FINE DELLA Q2

        ” 16 agosto 2014
        Ronnie .

        Oggi si è visto che la Yamaha può andare forte come una Honda; una Yamaha spinta al limite, il probelma è che poi ti spatasci come è successo a Rossi. Ha fatto un giro velocissimo anche sfruttando forse la battaglia con Bautista che non era di certo più veloce o così veloce, ma il tempo non è più stato battuto, ma ha dovuto tirare all’inverosibile nel T2 T3 T4, il T3 è sicuramente dove Rossi va forte anche rispetto agli altri ed è anche dove si è schiantato.

        Purtroppo non ce né, Yamaha per ora resta inferiore, Pedrosa ha fatto 2 giri consuecutivi sul 1.56.2, Marquez 2 sul 1.56.3 Rossi ha fatto un super giro e dopo altri 2 si è steso, secondo me sono ancora troppo al limite e in Honda invece li fanno diciamo “più agevolmente” quei giri quindi domani sarà ancora Marquez Pedrosa.

        La cosa positiva è che diversi piloti stanno stuzzicando Marquez, l’ha fatto Pedrosa, lo fa Iannone, si è messo a seguirli anche Rossi e anche Dovizioso, se continuano così di sicuro un pochino lo innervosiscono e lo deconcentrano, anche se oggi ha ancora dimostrato che anche tirando Iannone lui va più forte.”

        MI SEMBRA CHE ANCHE QUI CI HO PRESO ABBASTANZA, ANCHE IN GARA SI E’ VISTO COME PEDROSA POTEVA GIRARE COSTANTEMENTE SU QUEL PASSO MENTRE LORENZO ERA COSTRETTO A FARE GIRI ALTERNATI SUL PASSO, COME AVVIENE IN F1 QUANDO UN GIRO CHIEDONO TANTO AGLI PNEUAMTICI E IL GIRO SUCCESSIVO LI STRESSANO UN PO’ MENO.

        ——————————

        16 AGOSTO FINE DELLA Q2

        ” 16 agosto 2014
        Ronnie .

        Vedremo come andrà la gara, ma visto i margini minimi, o Iannone e Doviszioso fanno un lavoro sublime nell’intralciare Marquez e solo Marquez, e o Marc parte male o Pedrosa parte benissimo, o la vedo dura. Visto i margini minimi, credo che questa volta Marc non vorrà affatto stare a guardare, e cercherà di prendere subito più vantaggio possibile su Pedrosa che credo sia l’unico che lo possa impensierire. Il problema è che Dani parte dietro, e gli serve sempre un po’ di tempo per superare e le Ducati forse nei primi giri sono anche un cliente peggiore delle Yamaha di Lorenzo e Rossi.”

        ANCHE QUI MI SEMBRA DI NON AVER SCRITTO ERESIE, MARQUEZ E’ RIMASTO BLOCCATO PEDROSA, NON E’ STATO IL SOLITO PEDROSA E DIFATTI L’AVEVO DESIGNATO PRIMA DEL WARM UP COME UNICO POSSIBILE CONTENDENTE.

        ——————————

        17 AGOSTO FINE DEL WARM UP

        ” 17 agosto 2014
        Ronnie .

        Bellissimo Warm Up di Lorenzo che ha girato su tempi davvero rimarcabili, di sicuro ha fatto un turno con Soft all’anteriore e Media al posteriore, entrambe nuove presumo.

        La Soft all’anteriore la usano diversi piloti, mi pare di aver visto Pedrosa e Bradl con la stessa scelta e proabilmente altri quindi non dovrebbe creare problemi sulla durata, bisogna capire se con l’aumentare della temperatura nel pomeriggio la scelta sarà la stessa.

        Iannone invece girava con la Soft al posteriore, se la userà in gara è molto probabile che pagherà la scelta dopo 7-10 giri e non ci sono scuse poi, se questa sarà la sua scelta in gara, non si venga a dire che non aveva la Media, ce l’ha eccome sono loro che per farsi vedere la davanti mettono la Soft…

        Dovizioso non ho visto che scelta aveva al posteriore, ma se aveva la Media, i suoi tempi sono buoni, perlomeno per arrivare nelle posizioni a ridosso del podio.

        Marquez e Pedrosa mi sono sembrati un po’ lenti nel terzo settore e anche nel quarto, questo nei giorni scorsi succedeva quando si girava con pneuamtici usurati, forse loro più che testare la prima parte di gara hanno testato la seconda parte, e forse così si spiega il loro disavanzo rispetto a Lorenzo che ha martelato tempi sul 1.56.000 per tutto il turno.”

        OH ECCO E’ QUI CHE TI VOLEVO, TU GUARDA CHE STRANO NON MI E’ PARSO DI SCRIVERE CHE LORENZO AVREBBE VINTO FACILMENTE LA GARA, ANZI AVEVO PUNTUALIZZATO CHE PROPRIO DAI TEMPI NEGLI ULTIMI 2 SETTORI PEDROSA E MARQUEZ, PIÙ PEDROSA CHE MARQUEZ CON IL SENNO DI POI, HANNO GIRATO CON PENUAMTICI USATI E PER QUESTO NON ANDAVANO FORTE COME LORENZO E FORSE PEDROSA AVEVA ANCHE PROVATO QUELLA SOFT ALL’ANTERIORE CHE POI IN GARA NON HA PORTATO…

        HO SCRITTO TANTO, HO SCRITTO COSE MENO GIUSTE E COSE PIÙ GIUSTE, QUANDO SI SCRIVE TANTO E DI TUTTO E DI PIÙ CAPITA DI SBAGLIARE E CAPITA DI AZZECCARE QUALCOSA, PERÒ SAI SE TU STAVI IMBIANCANDO TUTTO IL TEMPO FORSE, NON E’ MOLTO GIUSTO ANDARE A PRECONCETTI E DIRE CHE LE SPARO GROSSE E CHE DEDUCO TROPPO, DATO CHE IO IL WEEK-END NEL MIO PICCOLO L’HO SEGUITO TU NO…

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 14:51

        PS non ho ancora vista la gara della Moto3 e visto il tempo a disposizione non l’ho seguita questo week-end, ho già seguito troppo la GP, la gara l’ho registrata e la vedrò quando trovo il tempo… con tutto quello che perdo a risponderti ahahah mai praticamente ihih

        Da quello che ho sentito io, Iannone le nuove carene le ha avuto qui a Brono, il motore dalle sue dichiarazioni è dal Mugello che non viene aggiornato. Quindi credo proprio che a Indianapolis non avesse né il motore di Dovizioso, né le nuove carene.

        Ho sentito anche io, credo dichiarazioni di Iannone che dicevano che la nuova carena dava vantaggi con il vento, o comunque in rettilineo, ma ho anche sentito che le nuove carene aiutavano meglio a raffreddare il motore, e ad evaquare meglio il calore, dando sia prestazioni, sia più comfort al pilota a che soffre per il flusso d’aria che attraversa i radiatori e il motore e che fa aumentare un po’ tutta la temperatura della moto e sicuramente anche quello può dare fastidio al pilota, quindi stavano migliorando anche quei dettagli.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 17:31

        Premessa:

        Ti ripeto che se vuoi discutere con me devi:
        _Darti una calmata e abbassare la cresta.
        _Moderare i termini, visto che non sono tuo amico (e non lo voglio essere), non sono un tuo parente(enon lo voglio essere) e non ho mai mangiato a casa tua (e se l’ho, ho mangiato male).
        Datti una calmata Ronnie, se ti da’ fastidio quando qualcuno ribatte ai tuoi post (spesso campati per aria) evita di scrivere, o di leggere chi ribatte alle tue verità.
        Basta leggere dove cerchi di girare il discorso.

        Ti pongo le stesse domande, dove ti metto in tastiera frasi che non hai scritto? Trovare i punti e frasi precise, e non quello che tu vuoi leggere.
        Grazie.

        Secondo me invece quello che in quell’occasione non ha capito il perchè di certi interventi sei tu e ribadisco che per non riuscirai a capirli per i motivi che sai.

        1_ Perchè non hai vissuto quell’epoca e quelle classi.

        2_ Perchè non cerchi nemmeno di informarti su quello che portavano al pilota e cosa serviva al pilota per essere in grado di arrivare a certi livelli.

        Fine vecchi discussione (proseguiamola là, qui non ha senso).
        ____

        Quello che hai scritto dopo, perdonami ma ho letto le prime due righe e le ultime.
        Ma una cosa mi è chiara, anche in questa occasione prendi una frase e la giri per bene.

        Dove scrivo che hai sbagliato previsioni (non leggo quello che scrivi durante le prove e non ho letto adesso), ho semplicemente scritto che presumi e a volte le spari grosse (es l’anteriore di Honda…. Per la cronaca, hai visto che Yamaha ha coperto la moto di Rossi dopo il botto? Hai notato che hanno comperto il box quando stavano adattando l’assetto della Moto N 2 di Rossi?… Anche li nascondevano chissà quale diavoleria?).

        Ho scritto che secondo i tempi del warm up Lorenzo doveva dominare (visto come girava), non che tu lo hai scritto (ennesima prova che giri per bene tutto).

        Non vado a preconcetti, tu spesso le spari grosse e deduci un po’ troppo, e spesso le tue deduzioni vengono smentite.

        Capitolo gomme:

        E’ la realtà dei fatti, quella gomma offre un extra grip per i primi giri e poi basta, perde troppo….
        Ti invito a leggere quello che ha dichiarato Dovi in proposito, ovvero che a posteriori la scelta della gomma non è stata corretta (basata sulle prestazioni di Iannone).

        Il non uso dei 24 litri è da inizio stagione che gli uomini Ducati lo dicono e dichiarano, forse ti sei perso parecchie interviste in merito….

        Be’ non sei nemmemeno Pedrosa, ma per te in un’occasione stava benissimo ed erano solo scuse…

        Se perdi tempo a rispondermi, evita di rispondermi o di leggermi, io non ti obbligo di certo… Soprattutto se devo discutere con una persona che si comporta (dopo qualche risposta) nel tuo classico modo….

        Le carene Iannone le aveva a disposizione anche ad Indy, però le ha usate qui a Brno, per paragonarle alla vecchia versione.
        Ha corso in gara con il motore usato al Mugello, quello di Dovi, che tra le altre cose aveva anche Iannone ad Indy, ma gli ha dato solo problemi, è un’altra piccola evoluzione.

        Ti ho scritto sopra che le nuove carene, non offrono solo un vantaggio a livello di raffreddamento (temperatura dell’acqua che rimane costante, quella dell’olio era Ok anche prima, almeno questo hanno dichiarato), ma anche a livello di protezione del pilota…

        Piccole cose, ma pian piano stanno migliorando e i miglioramenti sono evidenti.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 17:36

        Mi spieghi una cosa?

        QUalche tempo fa hai scritto che visto che sei residente in Svizzera segui la Motogp su un canale gratuito….

        Adesso come mai la segui su Sky?

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 20:27

        Non lo seguida da sky ma da cielo dato che era in chiaro, passavo dal canale svizzero a cielo, o meglio da cielo al canale svizzero quando andavano in pubblicità su cielo.

        In ogni caso le prove libere le seguo in streaming da bbc sport e altri canali che trovo liberamente in interne.

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 20:37

        Tutti i pneuamtici dopo i primi giri calano anche la media, per questo in Ducati hanno azzardato la Soft, perchè le temperature erano basse e anche la media anche se meno sarebbe calata.

        Potevano montarla qui non hanno voluto, e quindi non possono usare la scuasa che non andava bene e solo Dovizioso si è rimangiato tutto, la scelta l’ha fatta in griglia come Iannone che però ha dichiarato che con la media almeno lui sarebbe andato peggio.

        Sono d’accordo che in molte piste Ducati perde perchè non hanno la mescola Hard a diposizione, ma ci sono stati alcuni GP credo almeno 3 con questo sarebbero stati 4 in cui sia loro sia le Moto GP avevano a disposizione la Media e comunque i distacchi non variavano non diventavano né maggiori né inferiori.

        Non credo che Ducati avrebbe comunque preso meno di 7 deicmi al giro anche con la media sull’arco del GP proprio perché nei primi giri sarebbero andati motlo più piano e magari avrebbero perso tempo a battagliare con Bradl per esempio che per gran parte della gara era a poco da Iannone e Dovizioso e guarda caso proprio quando la Soft di Dovizioso e Iannone doveva perdere competitività e la Media di Bradl avrebbe dovuto avvantaggiarlo Stefan si è staccato completamente.

        Quindi io alla versione di Dovizioso e Iannone sul fatto che si sono controllati e che potevano adare di più credo poco. Tantè che se davvero Dovizioso ha avuto problemi al motore, cosa molto strana perchè in rettilineo non perdeva mezzo metro e nemmeno in accelerazione come mai Iannone non ha dato un tirone e l’ha staccato e invece sono rimasti assieme per così tanto tempo. Se davvero Dovizioso era in difficoltà Iannone che gli stava sia dietro che davanti se ne sarebbe subito accorto e avrebbe provato a levarselo di torno, invece hanno fatto gara assieme.

      • Avatar

        bcs

        19 agosto 2014 at 17:27

        E questo Ronnie è ul’altro discorso.

        Ovvio che tutte le gomme calano, ma la gomma Open (la battezzo così, visto che alcuni hanno ancora le idee parecchie confuse…) ti offre un extra grip nelle prime fasi e poi cala più rapidamente dell’altra mescola, è un dato di fatto.

        Ovvio, se potevano andare più veloci, andavano più veloci (a parità di condizione), ma questo non significa il dover risparmarsi maggiormente per dar modo alla gomme di offrire un livello di Grip accettabile anche negli ultimi giri.

        Ma hai capito o no che la scelta del Dovi è stata un azzardo?
        Azzardo che secondo me andava fatto, visto che non hanno niente da perdere, ed una scelta fatta in base a quanto fatto Iannone….
        Hanno provato, ma a fine gara si sono resi conto (per il Dovi) che la scelta fatta non ha pagato minimamente.

        Dovi non è un cretin* (nessun pilota lo è), e se lui ha dichiarato che con la gomma dura (per le Open, ergo la morbida per le factory) il divario dai primi poteva essere inferire, non vedo il motivo per dubitare di quanto ha dichiarato.
        Dovi lo seguo da quando è arrivato nel Motomondiale (guardavo le VERE classi di “minori”) e non ricordo sue sparate alla cazz* di cane (perdonami l’espressione colorita).

        Se ha dichiarato certe cose è perchè ha informazioni e dati che gli confermano ciò…

        Ti giro la domanda che hai fatto a me, sei nel box Ducati per sapere che la sua è una dichiarazione non vera?

        Idem per il motore, ha dichiarato che ha avuto un calo di potenza (via via maggiore nel corso della gara) che non gli consentiva di stare con Iannone in accellerazione…

        Dovi non ha dichirato che con la “Dura” (morbida per le factory) poteva vincere la gara o chissà cosa, ha semplicemente parlato di un divario inferiore.

      • Avatar

        bcs

        19 agosto 2014 at 17:53

        Cambiando completamente discorso, ti invito a leggere quanto ha dichiarato Capirossi (uno che con le moto “moderne” ha anche corso), questo sperando di chirirti un po’ le idee su alcuni punti:

        L’ultima MotoGP da lui guidata in corsa è stata la Ducati-Pramac nel 2011.
        “Queste che ho provate sono un passo avanti incredibile, vanno molto più forte e sono nel contempo più facili da guidare. La cosa che mi è più piaciuta? Il motore della RCV1000R è morbidissimo, gira rotondo. I dischi da 340mm? Certo sono molto pronti e secchi, ma non mi hanno dato fastidio”

        “La cosa che mi ha più stupito è stato proprio il passo avanti compiuto dall’elettronica. Pur essendo più potenti e veloci queste moto sono molto più guidabili. Nonostante non sia in forma ed abbia un problema alla spalla sinistra non ho sofferto più di tanto”.
        Capirossi si è esibito anche in belle pieghe.
        “Belle? Io non avevo mai toccato con il gomito- spiega mostrando ambedue le protezioni dei gomiti limate – ma con queste moto è facile! Mi sono sporto appena un po’ di più e, zac! è arrivata la limata”.
        Sono solo le gomme a permetterlo?
        “Certo, un po’ è grazie a loro. Il grip è incredibile, ma il fatto principale è che le MotoGP di oggi per guadagnare trazione hanno il peso spostato molto indietro, per cui per caricare l’avantreno bisogna guidare spostandosi molto in avanti. Ecco anche il perché del nuovo stile di guida”.

      • Avatar

        Ronnie

        20 agosto 2014 at 13:15

        Si bcs sono d’accordo sul fatto che magari con la media poteva andare meglio, ma Iannone tutte le prove le aveva fatte con la Soft e sapeva che con le basse temperature per lui sarebbe andata meglio che la media.

        Doviszioso aveava fatto tempi presumibilmente con la media ed erano discreti peggiori nella prima fase migliori nella parte finale, ma con la moto al 100%.

        Secondo me con la Media la davanti Dovizioso non stava nelle prime fasi non aveva quel passo era fino a 7 decimi più lento nei primi giri.
        Inoltre stando nel mezzo avrebbe rischaito maggiormente di perdere tempo a duellare con piloti magari anche più lenti vedi Bradl, inoltre come lui stesso ha dichiarato ha avuto problemi di motore, secondo me molto più piccoli di quello che ha dichiarato visto che teneva benissimo Iannone che era al 100%, ma se davvero ha avuto problemi di motore sempre più gravi, secondo me visto come teneva benissimo Iannone non poi così gravi, ma se fossero stati così gravi, non vedo in che modo potesse con la media, visto che i probelmi di motore si sarebbero comunque verificati, fare meglio e arrivare a 12 secondi, capisci? E per me può essere la verità possono essere scuse, ma questo discorso è generale e non verso di te che l’obiettività la mantieni, ma per quegli altri elementi se fosse stato Rossi a raccontare queste cose, ma quanti trafiletti avremmo sentito sulle scuse :)

        Io comunque sono dell’opinione che media o soft, viste le condizioni di temperatura sarebbe stata la stessa cosa perchè Iannone nel Warm Up Pedrosa per qualche giro l’aveva tenuto, Dovisioso non era sugli stessi tempo mi pareva o qualcosa del genere, buoni ma non così buoni quindi secondo me la differenza se era di 2 secondi a fine gara in cui ti va tutto bene secondo me è tanto.

      • Avatar

        Ronnie

        20 agosto 2014 at 13:24

        io però non ho visto tempi ufficiali di Capirossi, e sono d’accordo che l’elettronica aiuta, ma se giri con l’elettronica settata su “turismo” <= questo per estremizzare, ma nel senso che l'elettronica è tarata su fatti dei giri e divertiti ma in completa sicurezza non tirare giù i 4 secondi che tira giù Marquez.
        Le cose cambiano, chi era Marc che aveva dichiarato questo week-end che non è vero che loro aprono tutto e poi ci pensa l'elettronica al 100% e che l'elettronica aiuta ma ti fa andare a volte anche più piano se è troppo limitativa.

        E li avevano dibattuto per qualche momento in studio li su cielo (Sky) sul fatto che però senza elettronia appunto non sarebbero guidabili e che l'elettronica non da solo sicurezza ma anche prestazioni, perchè la moto non impenna hai il freno motore modulabile e tante altre cose.

        Mi pare di aver sentito anche che Pedrosa aveva dichiarato che la Honda non parte più così bene come altri anni ma perdono un po' in quella fase, perchè è cambiato qualcosa sulla moto e per andare più forte in altre aree in gara hanno sacrificato un po la partenza.

        Quindi presumo che abbiano un bilanciamento, o dei dispositivi meno efficaci in partenza da fermo ma che poi miglilorano la stabilità e la velocità della moto in ingresso percorrenza e uscita o almeno in uno di questi tre settori in modo significativo durante la gara, tanto da dederminare un vantaggio sulle avversarie superiore al secondo secondo e mezzo che si può perdere in partenza perdendo alcune posizioni.

      • Avatar

        bcs

        20 agosto 2014 at 16:30

        Iannone non è Dovizioso, ogni pilota quida alla sua maniera.

        E non vedo perchè bisogna dubitare di una dichiarazione fatta da un pilota che ha tutti gli elementi dal caso.

        La scelta del Dovi è stata sbagliata, fine dei discorsi. Giustissimo provarci però, visto che non hanno niente da perdere.

        Dovi ha dichiarato certe cose e non vedo il motivo per cui bisogna mettere in dubbio certe cose, tutto qui.
        Io credo al Dovi che ha sicuramente molti più elementi di me,di te e tutti noi appassionati messi insieme.

        Poi, perfettamente daccordo che se al suo posto vi era un altro pilota a quest’ora vi erano decine e decine di commenti in merito, ma nota una cosa… Siamo unicamente noi a due a “discutere” su questo punto :)….
        ___

        Capirossi ha girato cone le moto di “figlio di papà” e con quella che attualmente usa De Angelis.
        Ha dichiarato di non aver fatto nessun intervento sulle moto, ne’ come setting meccanico, ne’ come setting di elettronica.
        Ha usato la moto nella stessa identica configurazione con cui ha corso…

  6. Avatar

    bcs

    17 agosto 2014 at 18:10

    Ho letto che sia Lorenzo,sia Pedrosa stanno pensando di cambiare capotecnico, seguendo quanto fatto da Rossi lo scorso anno….

    Nessuna polemica in merito?

    • Avatar

      Ronnie

      17 agosto 2014 at 19:07

      dai bcs non provocare, non ho sentito nessuna polemica nemmeno sulle entrate di Marquez su Iannone e di Iannone su Marquez maaa :)

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 11:36

        Nessuna provocazione. E’ una semplice domanda, visto che quando Rossi sostituì Jermey sono state scritte le peggior cose (con Jermemy, passato da scem* del villaggio, a idolo indiscusso).

        E per la cronaca, Jeremy era nel box di Valentino ad Indy, sintomo che i due sono rimasti in ottimi rapporti…

        Mi aspetto di leggere le stesse cose.

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 13:55

        Di Pedrosa ho sentito qualcosa di Lorenzo niente a riguardo di nuovi capotecnici, ma se hai letto anche di Lorenzo, può starci tutto, anche se forse è più una mincaccia per smuovere le cose.
        Con Pedrosa sembra aver funzionato alla grande e se anche Lornezo ha dichiarato le stesse cose, bhé, una strigliata è servita, visto che uno ha vinto la gara e l’altro è finito secondo ma con un distacco veramente molto contenuto.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 17:34

        Minaccia di cosa?

        Sono voci che sono state riportate sui vari giornali.

        Ne’ Lorenzo e ne’ Pedrosa hanno dichiarato qualcosa in merito… Non sono dichiarazioni loro, ma voci che vengo riportate.

        Lorenzo ha dichiarato oggi un semplice “devo parlare con Jarvis”.

        Ecco le uniche dichiarazioni.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 18:53

        Anche Pedrosa ha dichiarato qualcosa, in pratica ha sviato il discorso.

        Pensa che la cosa non sia vera (figurati se non lo sa… Ma è giusto così), ma che però il suo team non è ancora stato definito per il 2015 e che l’atmosfera nel box è bella ecc ecc (insomma le classiche frasi di rito).

        In pratica non ha dichiarato niente, così come Jorge…

        Si vedrà, i risolvi possono essere 3:

        _ Un miglioramento (non solo dal punto di vista tecnico, ma anche come ambiente).

        _ Un peggioramento (idem).

        _ Non cambia niente.

        Secondo me però se i piloti (o chi per loro) hanno dei dubbi è meglio cambiare, almeno non avrai il classico pensiero dei “se lo cambiavo nel 2014 ecc ecc”.

      • Avatar

        Ronnie

        18 agosto 2014 at 20:43

        Da quello che avevo capito io, era tipo che visto quello che è successo con Rossi Galbusera, anche Pedrosa stava valutando se cambiare capotecnico.

        In questo senso minaccia, nel senso che se non sai se sei rinconfermato dai il meglio, come fanno di solito i piloti, quando cercano di essere riconfermati oppure vogliono avere più soldi, fanno vedere il meglio delle prestazioni.
        In quel senso anche solo mettere in giro voci sprona ognuno a dare il meglio, anche perché dopo un 10 a 0 bisogna provare di tutto per dare motivazioni al team perché di sicuro né il morale del Team di Pedrosa né di quelli in Yamaha può essere alle stelle dopo 10 gare perse.

      • Avatar

        bcs

        19 agosto 2014 at 17:33

        Ho scritto nel primo posto che sia Lorenzo sia Pedrosa stanno prendendo in considerazioni il cambio del loro capotecnico….

        Pare che quello di Jorge sia su rotta Suzuki, mentre quello di Pedrosa (sembra) pare sia il sostituto di Forcada (box Lorenzo).

        Con Pedrosa che troverebbe in casa la soluzione, un certo Cristian Gabarrini…

        Se in un ambiente carico di tensione, ti metti a minacciare non dai il meglio, anzi….
        Con quei giochini non vai da nessuna parte.
        Soprattutto se dopo 11 gare 10 le hai perse (Pedrosa). E ancor peggio se su 11 gare le hai perse tutte.

        Tensioni inutili non servono a niente.

        Secondo me se hanno dei dubbi meglio cambiare subito (fine stagione), piuttosto che trovarsi continuamente a chiedere i classici “se…”

      • Avatar

        Ronnie

        20 agosto 2014 at 13:32

        Lo so che hai parlato anche di Lorenzo, però appunto io ho sentito solo accenni su Pedrosa quindi di notizie su Jorge non so nulla e quindi non entro nel merito e non ho nulla da aggiungere, quello che so l’ho appreso da te.

        Sul dare stimoli o meno non so dipende da persona a persona, ma diciamo che cambiare il capotecnico è come o minacciare di farlo è come dire cambiamo l’allenatore in una squadra.

        Il team c’è più o meno affiatato che sia, c’è. C’è chi si trova bene nella situazione attuale, c’è chi apprezza il capotecnico e il team, c’è chi è un po’ più in contrasto ma tutti, tutti sanno che se cambia l’allenatore, poi potrebbero cambiare anche alcuni giocatori.
        Per questo potrebbe essere in alcuni casi uno stimolo per tutti, “l’allenatore” da il meglio di sé, sprona i giocatori, i giocatori danno il meglio di sé perché se cambia l’allenatore la cosa potrebbe toccare anche loro, quindi non dico che sia sempre la soluzione, o che migliora di sicuro qualcosa, ma potrebbe essere una motivazione in più, e almeno qui, almeno in questo GP mi sembra che sia Pedrosa che Jorge abbiano probabilmente fatto la miglior gara della stagione, e anche Rossi è migliorato cambiando capotecnico quindi vuol dire che anche se sono solo delle dichiarazioni trapelate quelle di Pedrosa e Lorenzo o addirittura delle non dichiarazioni ma solo voci, almeno qui risultati alla mano qualcosa di positivo né é uscito ma sicuramente non è solo questo ed è più complesso di così però qualcosa forse anche nei team si smosso e sicuramente questo risultato sia per Pedrosa che per Lorenzo è più positivo in vista delle prossime gare.

      • Avatar

        bcs

        20 agosto 2014 at 16:35

        Un conto è quello che hai appena scritto, un conto è il “minacciare”….

        A tal proposito ti invito a leggere una dichiarazione fresca fresca dell’ ing. Mazzola (argomento Ferrari, ma poco importa, il passo vale per tutti gli ambienti lavorativi):
        ————
        Buttiamo un’occhiata anche in casa Ferrari. Le recenti dichiarazioni al vetriolo di Marmorini fanno seguito a quelle di Aldo Costa, di qualche giorno prima. Entrambi sembrano puntare il dito verso il cuore “inglese” della squadra che, finora, ha fallito. Perché, secondo te, la Ferrari fa così fatica a tornare al vertice?

        LM: “Sono oramai 5 anni al di fuori della Ferrari e mi dicono che sono cambiate tante cose rispetto ai miei tempi. Difficile dare un giudizio preciso, posso dire che per fare un team vincente devono essere rispettate delle regole:

        a) Un DT che abbia una visione generale della vettura, una grande esperienza di pista per poter essere un valido riferimento anche dei piloti, un grande carisma per poter trasferire energia ai propri collaboratori che ne hanno tanto bisogno.

        b) Un DT che sappia mettere le persone giuste al posto giusto e che sappia dare una direzione di lavoro ben precisa in modo che tutti spingano nella stessa direzione.

        c) Servono persone competenti nei vari ruoli, persone animate da passione che abbiano la voglia di “mordere” il proprio lavoro, che abbiano voglia di vincere, che siano determinate verso un’unica direzione; quella di essere primi.

        d) Una cosa che mi dicevano i vari campioni con cui ho lavorato è quella che loro in vettura rischiavano andando al limite delle loro capacità, tutti all’interno della squadra sia in pista che a Maranello devono rischiare, devono provare a dare sempre di più. Per fare questo ci deve essere un ambiente sereno dove non esista la paura di sbagliare. Qui il Direttore Generale ed il DT hanno un ruolo fondamentale.

        e) Ci deve essere armonia tra i vari reparti, la vettura è fatta di tanti particolari e ciascuno di essi è fondamentale. Anche il nostro corpo è fatto di tanti organi ma nessuno di loro pensa di essere indispensabile, solo con l’armonico funzionamento di tutti si ha la vita. Ecco solo con l’armonico funzionamento dei reparti motore, aerodinamico, cambio, telaio, elettronico, pista e di simulazione si avrebbe la vita ovvero il successo.

        f) In un team vincente chi fa la differenza è la risorsa umana che sa utilizzare la tecnologia. È l’uomo che sa adattarsi, è l’uomo che sa essere flessibile e capire come reagire. Non deve mai avvenire il contrario, la tecnologia è rigida, è storia. I successi si costruiscono con la creatività e quest’ultima utilizza la storia per progettare il nuovo.

        Credo che la Ferrari abbia le capacità di capire da sola cosa deve fare per ritornare al vertice.
        ——

        Secondo te una persona lavora meglio se minacciata o se l’ambiente è sereno?

        In una situazione di forte stress (come lo sono le gare) chi renderà meglio? La persona minacciata, o quella coccolata? Mah….

  7. Avatar

    fatman

    17 agosto 2014 at 20:07

    …io son contento del distacco del geriatra da Lorenzo…il resto non mi interessa…valem@rd@ forever!!!

    • Avatar

      testoner

      17 agosto 2014 at 22:28

      olaaaaaaaaaaaaaa fatman!!!!!
      secondo me ducati sta leggermente migliorando perche’ nn ce la fa’ piu’ a leggere le minki@te di ”attenti a quei due” qui sopra…
      hai presente di chi sto parlando vero???
      uno e’ quello che dice di nn tifare rossi e che la ducati nn e’ stata snaturata… e che diceva che ducati da quando nel 2008 passo’ al motore portante peggioro’ la situazione…(ci ha messo una settimana a capire che anche nel 2007 aveva motore portante….)
      l’altro beh…. si commente da solo! entrano e pensano di sapere tutto…
      ma li vedi come scrivono???!!!!
      sembrano i fiorenzo fanali dei poveri!!!

      • Avatar

        fatman

        18 agosto 2014 at 10:53

        …naturalmente rispetto massimo per Fiorenzo…che dire? Son ragazzi, si faranno ahahahahahah!!!

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 11:43

        testoner,
        Ancora una volta, ti chiedo, DOVE HO SCRITTO quello che mi metti in tastiera, frasi chiare e precise, grazie….

        E’ un mese che la meni, ma di fatto argomenti e prove a sostegno di quanto scrivi, non sei mai stato in grado di portarle…
        Chissà come mai.

        Il testoner 2.0

        Io attendo, aspetto anche di leggere la famosa intervista di Miller….

        “entrano e pensano di sapere tutto…”

        Più di te ne sono sicuro, ne ho la certezza.
        Tolte le provocazioni, cosa scrivi da quando sei qua dentro?
        Niente, il nulla più totale.

        Ovviamente tolti insulti/provocazioni e sfottò, in quello non sei secondo a nessuno….

        Povero testoner, gli affari devono andar male, in più mettiamoci le prestazioni di Valentino ed abbiamo i sintomi e l’aggiornamento alla versione 2.0.
        La versione, che prima da torto su determinati punti e qualche tempo dopo concorda su quanto viene scritto….

        Stessa versione che prima fa sviolinate su sviolinate, poi si comporta in questo modo….

        Insomma un falso di prima categoria, almeno qui sul sito.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 11:45

        Ti chiedo per l’ennesima volta, quali sono i punti che ti fanno sostenere lo “snaturamento” di Ducati… Grazie.

        Ovviamente resto sempre in attesa per gli altri punti.
        Prove a favore della tua tesi, che mancano da un po’, e che non ei ancora riuscito a trovare….

        Avanti cosi’ testoner 2.0

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 11:47

        Dimostrare quali sono le minchiat*, grazie, con prove e frasi a sostenere la tua tesi. Grazie.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 11:48

        Dimostrare quali sono le “m i n c h i a t *”, grazie, con prove e frasi a sostenere la tua tesi. Grazie.

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 11:55

        testoner

        Per le tue tesi ecc ecc, ti invito a leggere i commenti in questo articolo:

        MotoGP: Casey Stoner “Ho avuto grande stima per i miei avversari ma non per Valentino Rossi”
        La biografia di Casey Stoner disponibile da settembre anche in Italia

        Strano, che non hai più risposto…
        Ti invito (se sei in grado di portare prove a quanto sostieni), anche se è passato un po’ di tempo, a rispondere a questa discussione.

        Ciao.

      • Avatar

        testoner

        18 agosto 2014 at 14:59

        @trics. purtroppo come gia’ ti scrissi 2 mesi fa’ sono ignorante in materia… se questa risposta puo’ farti piu’ contento…
        ho atteso una settimana per una risposta sul motore poetante… ti ho anche preso in giro dicendoti che su wikipedia nn lo avresti trovato. e pensa un po’ che e’ dovuto intervenire un altro utente per dirti che anche se in tralicio nel 2007 il motore era portante.
        per il resto solo 2 parole…. nn rispondo a persone che si credono tecnici di motogp ma che in realta’ nn sanno neanche quello che dicono.
        ps: sei un canarinazzoooooooooo!

      • Avatar

        testoner

        18 agosto 2014 at 15:01

        certo fatman…. fiorenzo era un grande!
        era solo per far capire chi si sentono….
        e dire che almeno fiorenzo era uno che parlava poco!
        ma faceva tanti fatti..
        e nn pugnette come questi due

      • Avatar

        bcs

        18 agosto 2014 at 17:44

        testoner

        Io ho atteso più di te per avere risposte in merito ad una domanda che ti ho posto in quell’occasione, risposta mai arrivata (così come la famosissima intervista a Miller).
        A differenza tua però ti ho risposta con una foto (e se non sei in grado di capirla non è colpa mia).

        Ma come, la frase dove tiravi in mezzo wikipedia, prima non era rivolta a me, e adesso si?

        Vedi come sei falso? Mi fai quasi tenerezza testoner.

        L’altro utente è intervenuto per chiedere spiegazioni su un mio intervento caro testoner, ti ho ri-portato tutto qui:

        MotoGP: Casey Stoner “Ho avuto grande stima per i miei avversari ma non per Valentino Rossi”
        La biografia di Casey Stoner disponibile da settembre anche in Italia

        Ovviamente, come mi aspettevo, non hai più risposto.

        Non sono un tecnico, perchè qualcosa di tecnica so, e la dimostrazione è nota….
        Presunti esperti mi hanno scritto le peggior cose, salvo poi a distanza di qualche anno scrivere le cose che scrivevo io…

        A questo punto ho il sentore che vi fossi anche tu in quel mucchio di “esperti”.

        Oltre queste termini, tu, non hai mai portato niente ai discorsi se non sotto forma di sfottò/falsità/insulti.

        Mi spiace che gli affari del Giurik27 non vanno per il verso giusto, ma cerca di darti una calmata e di CAPIRE quello che viene scritto.
        Non è colpa mia se stai vivendo un periodo no….

        Il testoner 2.0.

      • Avatar

        testoner

        18 agosto 2014 at 23:48

        @triciess.. nessun periodo no. e nn dire c@g@te… l’altro utente intervenne dicendo che ti sbagliavi sulla desmo 2007… quindi nn girare la mortadella a tuo piacere… tanto sempre la stessa facia ti ritrovi!!!
        se io ti faccio tenerezza(battuta che mi rubi visto che te lo scrissi io a te….)tu mi fai davvero pena… che nn e’ un offesa. ma solo per farti capire (come tantissimi gia’ sanno) che sei un 4 carati…

      • Avatar

        bcs

        19 agosto 2014 at 17:41

        Veramente chi tra i due sta cercando (con scarsi risultati) di girare il tutto non sono io…

        Vedo che non hai letto i commenti presenti in questo articolo:

        MotoGP: Casey Stoner “Ho avuto grande stima per i miei avversari ma non per Valentino Rossi”
        La biografia di Casey Stoner disponibile da settembre anche in Italia

        (Anche se secondo me hai letto).

        Non c’è problema, copio ed incollo:

        L’altro utente che è intervenuto nel discorso (Bestlap), scrisse:

        “Ciao bcs, scusa se mi inserisco nella dicussione ma vorrei sapere cosa intendi….”

        Al che tranquillamente ho spiegato quanto avevo scritto (e che ribadisco punto su punto, non come altri….).

        E dopo la spiegazione su quanto avevo scritto (ripeto, convinto di non essere frainteso, cosa che poi è successa), Bestlap ha risposto:

        “Ora mi è tutto chiaro bcs. Mi perdonerai se non ho capito subito ma a volte ciò che a noi sembra ovvio non lo è x gli altri….”

        testoner, che ci vuoi fare, se ti brucia ancora e se eri nel gruppone di “esperti” non so cosa farci…

        Mi spiace che è un periodo no e che le cose non ti vanno bene, ma datti una calmata, e cerca, se possibile, di capire quello che viene scritto….

        E soprattutto prima di scrivere certe cose, bisogna avere le prove di quanto si sostiene, prove che al momento non sono pervenute (anzi)….

        Tante frasi vuote le tue.

        Io resto in attesa, fammi sapere se troverai quanto sostieni (la vedo dura, molto dura).

        Le persone che si comportano come te (e visto che sostieni di comportati qui dentro come ti comporti fuori, frase tua, non mia), mi fanno semplicemente tenerezza. Almeno a me le persone false fanno questo effetto, diciamo che le compatisco un po’.

        Tranquillo testoner, passerà.

      • Avatar

        bcs

        19 agosto 2014 at 17:44

        Domenica in tv c’era il film “Tu la conosci Claudia?”, di Aldo Giovanni e Giacomo (i migliori!).

        C’è un passo del film che ti calza a pennello:

        “Chi per la fretta ca*ga nell’ortica, spesso il cu*lo gli formica”.

        Ciao tato, riprenditi… Ovviamente rimango in attesa delle prove in merito alle falsità (non puoi fare altrimenti) che scrivi.

      • Avatar

        testoner

        19 agosto 2014 at 23:41

        la frase dell’altro utente fu: mi dispiace contraddirti bcs ma anche nel 2007 la ducati seppur con telaio in tralicio aveva motore portante…. quindi ti ripeto che come ti giri giri la tua faccia e’ sempre la stessa…. aspetti da me risposte?? ti ho gia’ detto che io ascolto e credo solo quello che vedo… e nn come te che credi a quello che scrivono quando ti fa comodo. quindi come gia’ ti dissi io sono ignorante in ricerca con il pc… tu che ti credi grande(e per fortuna che ci credi solo tu….) e bravo in tutto vai a
        cercarla….a risentirci 4 carati…
        anzi scusa… sai come si dice dalle mie parti??
        a lava a capa o ciucc si perd acqua e sapon!
        quindi nn perdero’ piu’ tempo con te.

      • Avatar

        bcs

        20 agosto 2014 at 10:35

        Ma che cavolo scrivi?

        Ecco la dimostrazione di come cerchi di girare il tutto e come sei falso.

        A quanto pare, oltre ad essere ignorante con il pc (frase tua, non mia) non sai nemmeno leggere.

        Ti ripeto:

        Trova il punto e la frase che sostieni, così come trova quello che mi metti in tastiera e trova pure l’intervista di Miller.

        Io, a differenza tua, ti ho riportato la frase, precisa precisa che venne scritta.

        Ripeto a differenza tua, dove hai scritto una frase alla cazz*, così, giusto per girare il discorso.

        Ripeto: Se tu non hai capito (a mio modo di vedere hai capito benissimo, ma rosichi parecchi su alcuni punti) non è un problema mio.

        Se sei ignorante nell’usare il pc, come hai fatto a trovare un’intervista (l’ho cercata, ma non l’ho trovata, è per questo che ho chiesto a te visto la tua sicurezza sull’esistenza di questa fantomatica intervista)?

        Non rispondi alle mie domande perchè ti mancano gli elementi per farlo, puoi solo limitarti a cercare di girare il tutto (anche quando ti vengono riportati i vecchi discorsi).

        I falsi si comportano così.

        Posso capire perchè i clienti non vengono nel tuo bar, non ci verrei nemmeno io (visto che in passato hai scritto che nella realtà ti comporti come qua dentro).

        La famosa (mica tanto) intervista ti ripeto che l’ho cercata, ma non l’ho trovata, e dubito fortemente della sua esistenza….

        COme mai poi poco sopra mi scrivi: ” a risentirci” e subito dopo ” non perderò più tempo con te”?

        Sei parecchio incoerente, non trovi?
        Scrivi due cose che sono opposte l’una all’altra nel giro di due righe.

        Capisco, che non vuoi più perdere tempo, dopo l’evidenza che spari cagat*, fai sempre così, non rispondi più.

        Grande testoner e ricorda:

        “Chi per la fretta ca*ga nell’ortica, spesso il cu*lo gli formica”.

        Ciao tato, vedrai che il periodo no passerà.

      • Avatar

        testoner

        20 agosto 2014 at 13:39

        @quadriciess. ho scritto: a risentirci… e subito dopo ho scritto,anzi….
        quindi impara a leggere.
        l’intervista di miller come gia’ ti ho detto nn sono all’altezza di trovarla… e da mia sincerita’ ti ho spiegato il perche’….
        anche perche’ quellì’intervista risale alla scorsa stagione quando tu nn sapevi nemmeno chi era….
        perche’ tu sei il classico che sa solo leggere e vedere quello che fa comodo…
        mi chiedo perdono da solo per aver risposto per l’ennesima volta a uno che ha la stessa faccia davanti(sopra) e dietro(sotto)
        ti ripeto per l’ultima volta che per me sei un 4 crati.
        con me nn attacchi falsone.

      • Avatar

        bcs

        20 agosto 2014 at 16:50

        Secondo me quello che deve imparare a leggere sei tu.

        L’intervista di Miller secondo me non sei in grado di trovarla, per il semplice motivo che non esiste.

        Come ti ho scritto io non l’ho trovata, e visto che eri certo della sua esistenza e del contenuto ho chiesto a te dove potevo trovarla, ma non è mai arrivata…

        Anzi, subito lamentavi una mancanza di tempo (ma che cmq l’avresti cercata, ergo sei perfettamente in grado di copiare un link) adesso trovi altre scuse.

        Scuse su scuse.

        “quando tu nn sapevi nemmeno chi era….”

        Trovare le prove, grazie.

        Ti scriverò di più, ricordo anche una discussione sui giovani interessanti che ho avuto proprio l’anno scorso con un utente (penso Ronnie).

        Trovare le prove di quanto scrivi, grazie.

        Almeno io ho sempre la stessa faccia, e non come alcuni falsoni (perchè questo sei) che prima scrivono una cosa e poi un’altra.

        A non-risentirci testoner e se non hai il piacere di discutere con me (anche se poi continui a citarmi, salvo poi smetterla quando porti a casa la tua solita figuretta) esiste un semplice metodo… Ovvero non considerarmi e non citarmi nei tuo interventi… Semplice semplice.

        Il problema però nasce dal fatto che rispetti questa regola nessuno ti cag*, chissà come mai….

        La persona falsa si è rivelata, basta leggere (sia in questa occasione, sia nelle precedenti).

        Ciao testoner, vedrai che passerà il periodo no.

      • Avatar

        testoner

        22 agosto 2014 at 00:11

        ahahahahahhahahahahaahah!!!!!!!!!!!!!!!!!! tante volte brucia a tanta gente rendersi conto di quanto si e’ falsi……
        chi a orecchie per intendere in-tenda…..
        certo che molti si accontentano…. d’aldronde 4 e’ meglio che uno…

      • Avatar

        bcs

        22 agosto 2014 at 18:13

        Condivido al 100%.

  8. Avatar

    TONYKART

    18 agosto 2014 at 14:55

    Meno male che ronnie non ha voglia di lunghe discussioni!ahahahahah
    I suoi post sono mediamente dieci volte più lunghi del normale
    …ahahah

    • Avatar

      fatman

      18 agosto 2014 at 20:39

      …non avra’ un c@++o da fare…e poi i primi della classe non si smentiscono mai, sempre permalosi e saccenti…gli infilerei un vocabolario in c….

  9. Avatar

    Ronnie

    20 agosto 2014 at 22:02

    Bhe forse avrei dovuto fare come te e mettere quel minacciare così: “minacciare” che ha più senso.

    Per la tua domanda il mio parere nessuno delle 2, serve lo stimolo il voler fare sempre meglio.
    Ma io qui stavo analizzando Pedrosa e Lorenzo guardando anche a Rossi e al fatto che prima di Brno eravamo 10 a 0 per Marquez, quindi l’armonia e gli stimoli, o il coccolare evidentemente hanno fallito, o avevano fallito, questo intendo dire che quelle “minacce” sono un’ultima spiaggia o comunque un tentativo diverso e non dico che si può usare sempre, diciamo è una tattica che usi una volta non puoi sempre tenere tutti sotto pressione o sempre spronarli o usare quella carta, perché una volta va bene, puoi anche licenziare uno a caso e cambiarlo uno che non conta nulla o poco solo, per dare un’ulteriore impulso agli altri, e attento non è che condivido queste tattiche o tecniche, e se perseveri nelle minacce ma non mostri alcuna ripercussione perdi di credibilità, ma se dai un impulso e arriva il risultato se reggono alla pressione e quella pressione porta a qualcosa di positivo ottieni il miglior risultato dall’inizio dell’anno ed è quello che è successo anche in parte dovuto a queste voci secondo me. Però resta il mio parere o la mia opinione e appunto sono d’accordo con te che non può essere così sempre o alla lunga non porta a buoni risultati di certo lasciare nell’incertezza perchè la gente comincia a guardarsi in giro e trovare nuove opportunità, ma secondo me questo una persona intelligente che sta in quell’ambiente lo fa spesso, anche se bisogna dire che in questo momento non c’è di meglio che il team Honda HRC se vuoi vincere se vai altrove lo fai per i soldi sempre che il loro contratto non sia blindato e non possano lavorare per la concorrenza per alcuni anni, come credo che sia, basta vedere dov`è finito Guareschi…

    • Avatar

      bcs

      21 agosto 2014 at 11:32

      “sono d’accordo con te che non può essere così sempre o alla lunga non porta a buoni risultati di certo lasciare nell’incertezza perchè…”

      Come fai ad essere daccordo con me se io quelle cose non le ho mai scritte?

      “Minacciare” o licenziare a “caso” non esiste, se fai così “anche solo una volta” non vai da nessuna parte.

      Un conto Ronnie è stimolare, un conto minacciare licenziamenti alla cavolo di cane.

      E’ ben diverso, e non è così che si gestiscono le persone, in nessun campo.

      Guareschi ha scelto di andare in Moto3, non gli è mica stato ordinato da nessuno…
      E ti garantisco che non è stata una scelta forzata o obbligata… A quanto mi risulta, un posto in Sbk era pronto per lui, ne ho l’assoluta certezza(non so in Motogp).

      Scrivi:

      “quindi l’armonia e gli stimoli, o il coccolare evidentemente hanno fallito, o avevano fallito, ”

      Se all’interno dei box per sapere se vi erano quegli elementi e definirli “falliti”?

      Io invece ho proprio letto il contrario per il box di Lorenzo…

    • Avatar

      Ronnie

      21 agosto 2014 at 20:44

      Non è che è stato costretto a finire nel team di Rossi in Moto3, ma non credo che in MotoGP avesse chance, perché non credo che Ducati avesse con lui un contratto che gli desse la possibilità di andare in un altra casa concorrente, e probabilmente non vi era nemmeno l’interesse, probabilmente aveva diverse opzioni ma nessuna valida in MotoGP, in quel senso non ha potuto rimanere in quel campionato.

      Bhe da quello che ho capito tu non approvi o non sei d’accordo sul fatto che “minacciare” porti a risultati, quindi ho detto che sono d’accordo con te quando si tratta di farlo e rifarlo in quel senso.

      Io resto dell’opinione che se lo fai una volta e i risultati arrivano, quando probabilmente era stato tentato di tutto nelle prime 10 gare, a qualcosa serve, o meglio tanto a sto punto cosa c’è da perdere? Il campionato è andato, si può solo puntare a gara per gara che ti può andare storto? Al massimo fai una gara opaca e arrivi quarto o quinto…

      Di solito le tecniche più spiazzanti per mettere caos e mettere tutti sull’attenti è quella di licenziare la persona che tutti pensano sia vitale o quella più al sicuro, per far capire che nessuno è al sicuro, ma come ti ho detto non è che approvo queste tecniche ma ciò non toglie che esistono e sono state applicate e vengono applicate in vari settori, che poi abbiano ricadute negative non c’è dubbio e forse portano a qualcosa di positivo in pochissime occasioni, ma quando sei in una situazione piuttosto “disperata” si prova un po’ di tutto.

      • Avatar

        bcs

        22 agosto 2014 at 18:20

        Le opzioni per rimanere in Motogp le aveva, almeno è quello che aveva dichiarato lui in una trasmissione…

        La scelta di andare a lavorare con il team SKY/VR46 è stata sua, non gli è mica stato ordinato e non era costretto a farlo.

        Ho capito Ronnie, ma a quanto si legge, nel box di Lorenzo vi era l’opposto di quello che scrivi.

        Ovvero una situazione tesissima nelle prime fasi del campionato, viceversa adesso.
        Almeno questo è quello che ho letto io.

        Licenziare uno a caso, così tanto per, o il minacciare, non porta a niente, da nessuna parte ed in nessun contesto lavorativo.

        E’ togliere tensioni inutili che aiuta, non crearle.

      • Avatar

        Ronnie

        22 agosto 2014 at 22:37

        Non so mi sono perso qualche passaggio ma non mi pare di aver scritto che è stato costretto o gli è stato ordinato ma semplicemente che non gli hanno lascito molte chance per rimanere in MotoGP.

        Bhé io non sono nel box e non posso dire com’era l’ambintenel box di Lorenzo o Pedrosa, quello che so per certo è che di solito nel mondo dello sport, nelle competizioni o comunque a livello agonistico e specialmente nel professionismo, quando perdi, perdi, perdi, le cose vanno in certo senso peggio si comincia a provare a fare di tutto e cambiare un po’ di variabili, a volte a caso altre in modo più ragionato.
        Penso che le abbbiano provate un po’ tutte, e da fuori a mio modo di vedere molte tensioni ad inizio stagione nel box Yamaha le ha create proprio Lorenzo con il suo atteggiamento. Era nervoso spazientito, era lui ma non il solito lui. Jorge non è mai stato come Marquez e nemmenno come Rossi in cui spesso mantengono il sorriso, era difficile da capire ma non è di certo quello che è sempre allegro, un po’ come Dani ed è normale così, nel senso ognuno è se stesso pregi e difetti. Io resto dell’opinione che anche solo “micacciare” di fare un cambiamento, è uno dei tentativi disperati che ti puoi giocare quando stai sul 10 a 0, diciamo che è il meno pericoloso, perché non cambi niente in quel preciso momento le variabili restano le stesse e al massimo nell’immediato sono più motivati, poi appunto se la tiri alla luanga si potrebbero guardare in giro seriamente e scapparti.

        Non lo so bcs, io non credo che non porti a niente, magari a niente di buono ma non è detto te l’ho detto sono tecniche utilizzate nell’ambiente lavorativo.
        Spesso parlando con gli asiatici che ho conosciuto in Canada e altrove, mi raccontavano di come loro non possono lasciare l’ufficio o il posto di lavoro finché il capo non se ne va, quindi di solito il capo viene promosso tra quelli che lavorano di più e restano più tempo in ufficio, gli stacanovisti, così da constringere gli altri a rimanere tanto, magari non porta a nulla magari si, però ciò non toglie che queste tecniche esistono… Io ti riporto solo quello che ho potuto osservare o ho sentito da altri e ti garantisco che queste tecniche vengono applicate nei vari settori lavorativi, che non siano tanto giuste sono il primo a dirlo ma non ne posso oggettivamente negare l’esistenza.

      • Avatar

        bcs

        24 agosto 2014 at 12:23

        Quando scrivi: “basta vedere dov`è finito Guareschi…”. Beh’ non significa certo quello che hai scritto tu adesso. Le opzioni di rimanere in Motogp (in base a quanto aveva dichiarato) le aveva e io so per certo che gli era stata fatta da Ducati un’offerta per la Sbk (non so in che ruolo, so solamente che sul piatto aveva un contratto in Sbk).

        Ha scelto lui di andare lì, in cerca di nuovi stimoli e forse per non essere continuamente sotto i riflettori o sotto la pressione di “cotretto a vincere” che c’è nelle categorie al Top.

        Poi a livello personale, anche io trovo molto più stimolante e affascinante lo “scoprire” (o meglio, trovare) nuovi campioni e crescerli.

        Nel box di Lorenzo c erano tensioni inutili e i risultati si sono visti (ovvio, non dipende solo da quello), mentre con un clima disteso (almeno così scrivono) stanno tornando ai livelli dello scorso anno (ci vuole tempo).

        La colpa non è unicamente di Lorenzo, la colpa (o i meriti) non è MAI di un singolo elemento.

        Minacciare e licenziare uno a caso, non serve a niente, e di certo le cose non migliorano… Anzi…

        Due esempi recenti?
        Due nomi a caso?

        Aldo Costa (licenziato dalla Ferrari per volere di Alonso) e Filippo Preziosi.

  10. Avatar

    testoner

    20 agosto 2014 at 22:51

    finalmente si e’ tolto dalle p@lle!!!!
    l’uomo solo e’ definitivamente tolto di mezzo…
    ah no… qualcuno che lo c@gher@’ c’e’ sicuramente!!!
    io invece a detta sua vivo tranquillo nei miei problemi e continuero’ a sentirmi con gente di questo forum anche al di fuori di qui….
    buahahahhaahhahahahahahahahahaha ma tu pensa….

    • Avatar

      bcs

      21 agosto 2014 at 11:23

      Solo commenti di questo genere sei in grado di fare, ecco la tua competenza….

      Vedrai che il periodo no passerà testoner, forza e coraggio.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati