MotoGP Indianapolis: Andrea Dovizioso “Sono contento del risultato, ma in gara sarà dura”

Ottima prima fila per il rider forlivese della Ducati negli States

MotoGP Indianapolis: Andrea Dovizioso “Sono contento del risultato, ma in gara sarà dura”MotoGP Indianapolis: Andrea Dovizioso “Sono contento del risultato, ma in gara sarà dura”

Grande prestazione per Andrea Dovizioso nelle qualifiche di Indianapolis, teatro della decima tappa del motomondiale 2014. Il pilota della Ducati, aiutato anche dalla scia di Marquez, è infatti riuscito ad ottenere la prima fila con il secondo tempo. Un risultato che da morale al forlivese, che dispone anche di una nuova carena e un nuovo motore della sua Desmosedici GP14. A lui la parola.

“Sono contento del risultato ottenuto, è stato un buon giro. Ho buone sensazioni con la moto, anche se domani in gara sarà dura. Qui i pneumatici si consumano presto e sarà dura per tutti, ma in particolar modo per noi, che fatichiamo più degli altri a far girare la moto. La prima fila è comunque un risultato importante e devo ringraziare Marquez che mi ha “tirato.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

9 commenti
  1. Avatar

    Rob

    10 Agosto 2014 at 10:13

    Buongiorno a tutti.

    Non sono(come solo alcuni di voi sanno),uno sfegatato fan della Ducati;
    Ma,mi viene da pensare a che risultati si potrebbero fare con questa moto…se a guidarla fossero gente come:Freddie Spencer,Casey Stoner,Kevin Schwantz;

    Mi lancio e dico….che Marquez potrebbe solo leggere i loro nomi da dietro….

    Chi di voi addita Marquez come il potenziale migliore pilota della storia…..dovrebbe rivedersi i video di questi 3 ex-piloti…

    • Avatar

      TONYKART

      10 Agosto 2014 at 11:19

      Chiaro che se ci fosse stato stoner o un altro da quelli da te nominati la pole sarebbe stata ducati,ma quando finiscono le gomme e il telaio dice no non ci fa più niente nemmeno il padre eterno….certo con una moto appena decente quelli vincono,poi ci salgono i mezzi secondi nel polso e capisci che il mezzo secondo era nella Honda nella Yamaha e nelle gommine ma niente di più …

  2. Avatar

    Rob

    10 Agosto 2014 at 11:51

    Spencer e Stoner con questa Ducati vincerebbero,senza se e senza ma….

    Schwantz forse potrebbe anche farcisi male,ma sicuramente farebbe vedere i sorci verdi a tutti,perchè lui era cosi…o tutto,o niente…un fenomeno…che oggi è sempre più rimpianto…

  3. Avatar

    Ronnie

    10 Agosto 2014 at 12:31

    Raga non diciamoci caxxate, questa Ducati ha motori praticamente infiniti, sviluppo motore in corso d’opera test infiniti, il pneumatico soft che qui da un vantaggio immenso, Dovizioso ha fatto il giro perfetto trainato da Marquez e mentre Marquez faceva 2 decimi meglio del suo tempo, Dovizioso faceva a malapena 2 decimi peggio… Su una moto uguale Dovizioso avrebbe fatto meglio di Marquez o perlomeno lo stesso tempo, ma non credo che Marq l’avrebbe tirato…

    Marq sapeva che dietro aveva Dovizioso e non Iannone e forse non pensava nemmeno che riuscisse a stargli in scia. Sul rettilineo si è visto benissimo come questo nuovo motore, perlomeno in scia sul dritto abbia un sacco di cavalleria, perchè recuperava su una Honda HRC in assetto da qualifica scusate se è poco…

    Con questa Ducati non vincerebbe nemmeno Marquez, e se per voi Marc non è un campione dei campioni non capite una sega, io ero titubante ma anche se sta sulla miglior moto, è il miglior pilota per il momento, da quanti anni è che uno non vince da Rookie, da quanti anni è che uno non vince tutte le gare di fila e che fa tutte queste pole di fila, Stoner è un campione ma non regge il confronto con questo Marquez, perchè Stoner sulle miglior moto è stato 2 anni di certo e ha vinto dominando, ma mai in questo modo, mentre altri 2 anni è stato su una moto che aveva le carte per giocarsela alla pari con le altre e ha perso.

    Mi spiace ma nè Spencer nè Stoner sono al livello di Marquez, Marc è il meglio in assoluto che questa categoria ha saputo generare, in questo tempo in questo esatto momento è il pilota migliore mai visto, il più professionale, inarrestabile, è sempre un turno avanti agli altri, come in parte lo era Stoner, ma il suo margine è ancora superiore, ha quasi ovunque quel margine che Stoner aveva in una o 2 piste. Stoner e Spencer questi risultati non li hanno mai ottenuti…

  4. Avatar

    Rob

    10 Agosto 2014 at 12:40

    …..ai messaggi contenenti parolacce ed offese non si risponde.

    Ma,si è comunque liberi di dire ciò che si vuole…in fondo,ciò che scriviamo dice già tutto di noi….

    • Avatar

      fatman

      10 Agosto 2014 at 14:01

      …perdonalo, Rob…non sa quel che dice (o scrive)…non ha mai visto Freddie a Brands Hatch…non hanno seguito gli anni d’oro della 500cc e scrivono sul blog da tifosi di F1…concludendo ricorda che non vanno neppure in moto ahahahahah!!! So che ti eri preoccupato e dunque ti rispondo: ho preso un lungo periodo di ferie e sono in giro per l’Europa…con lo smartphone non ho voglia di sbattermi a scrivere, quindi non intervengo piu’ sul blog. In gamba…almeno quando entro sul blog leggo qualcosa di interessante!!!

      P.S. sono in contatto con un signore piemontese e forse ri-acquisto la mia prima moto da fuoristrada….SWM347, naturalmente ahahahahah…ciao e non dare retta agli incompetenti automobilisti tuttologi!!!

  5. Avatar

    Rob

    10 Agosto 2014 at 14:18

    Mi ero preoccupato per te Fatman…
    Ho passato 4,5 mesi ricoverato in ospedale….costretto al silenzio perchè poco cosciente a lungo…
    Quindi,capisci che quando poi sono uscito e sono rientrato in questo blog…la tua assenza mi suonava alquanto strana…ho avuto paura per te…
    Sono molto contento che invece te la passi bene,nonostante io non fossi spesso d’accordo con le tue maniere….qui dentro il tuo sarcasmo manca,a me….ma penso a tutti…almeno a quelli che capivano che in fondo in fondo…non sei malvagio….:-)

    Buone vacanze…*R*

  6. Avatar

    bcs

    10 Agosto 2014 at 17:49

    Ronnie
    Caschi ancora nel tranello di commentare quello che non hai mai vissuto.

    Non hai mai vissuto o visto che razza di mezzi motorizzati erano le immense e favolose 500, ne’ i piloti che le portavano al limite (senza avere idea di cosa significava trovare ed arrivare, senza farsi male, al limite di quelle moto).

    Limite che se superato anche dello 0.00001 era troppo e tardi.

    Ronnie, ti invito ad informarti meglio (vivere quel periodo è impossibile, troppe cose sono cambiate, troppe cose sono state distorte per farti un idea chiara di cosa significavano quelle moto) e di non considerare un pilota in base a quello che leggi sui vari siti di risultati.

    Rischi di fare delle figurette (come hai gia fatto sulle 500 qualche tempo fa) da annali.

    Non si discute il talento di Marc (almeno io non le discuto), ne’ la sua capacità di andare in moto.
    Anche io credo che Stoner non riuscirebbe a batterlo, ma la mano sul fuoco non la metterei neanche se il nostro Stoner ha 80 anni e Marc 20.

    Ma ti assicuro che al debutto su una 500 il titolo non l’avrebbe vinto.

    Ovviamente è una mia opinione, nata dal fatto che se guidavi come guida lui, quelle moto la’, non duravi 1 metro, forse meno.
    Ovvero facevi 10 cm sulla moto il resto per aria da qualche parte.

  7. Avatar

    TONYKART

    10 Agosto 2014 at 18:00

    Al giorno d oggi sia nelle 4 che nelle due ci sono ragazzini che corrono e girano in pista dalle 2 alle 4 volte a settimana,arrivano ad avere un feeling con la moto o macchina che un pilota di una volta non aveva nemmeno a 40 anni poi l elettronica viene in aiuto,basta con questa storia del debuttante!!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Andrea Dovizioso infortunio in motocross

Il forlivese sembra non aver riportato nulla di grave ma sono in corso accertamenti medici
Condividi su WhatsAppMotoGP – Non è partita nel migliore dei modi l’avventura in motocross di Andrea Dovizioso. Il forlivese infatti