Moto3 Indianapolis Day 1: Microfono a Bastianini, Antonelli, Fenati, Locatelli, Ferrari e Bagnaia

Moto3 Indianapolis Day 1: Microfono a Bastianini, Antonelli, Fenati, Locatelli, Ferrari e BagnaiaMoto3 Indianapolis Day 1: Microfono a Bastianini, Antonelli, Fenati, Locatelli, Ferrari e Bagnaia

Al termine della prima giornata di prove del Red Bull Indianapolis Grand Prix classe Moto3, parlano Enea Bastianini, Niccolò Antonelli, Romano Fenati, Andrea Locatelli, Matteo Ferrari e Francesco Bagnaia.

“Nel turno mattutino non abbiamo potuto fare un granché: la pista era umida ed è stato difficile capirci qualcosa – ha detto Enea Bastianini, 6° tempo, nella foto – Nel pomeriggio, invece, le poche gocce di pioggia cadute non ci hanno dato fastidio e ho potuto iniziare a spingere di più; sono stato veloce e ho effettuato tutta la seconda sessione di prove con le stesse gomme e ciò significa che abbiamo compiuto un bel passo in avanti. La pista è veloce e mi piace molto, credo che potremo fare molto bene.”

“Sono contentissimo! Questo risultato è una sorpresa anche per me, dato che prima di arrivare qui non sapevo neanche come mi sarei sentito fisicamente una volta tornato in sella – ha sincerato Niccolò Antonelli 8° e reduce da un operazione alla clavicola – in realtà riesco a guidare bene la moto, anche se ovviamente adesso sono affaticato. Ho fatto tanti giri e dopo un po’ la spalla ha iniziato a darmi fastidio, ma è normale: l’operazione alla clavicola è recente. Oggi tra l’altro non ho voluto usare antidolorifici, penso che li userò soltanto domani per le qualifiche.”

“Oggi abbiamo migliorato soprattutto nella FP2, siamo sulla buona strada anche se dobbiamo lavorare ancora molto per fare una moto che si addice al mio stile in questa pista, ma sono fiducioso.” – ha detto Romano Fenati, 11° tempo.

“Una giornata per certi versi ‘strana’. Con la pista ho trovato subito un buon feeling, ma purtroppo oggi abbiamo incontrato condizioni climatiche difficili che non ci hanno aiutato – ha aggiunto Andrea Locatelli, 21° tempo – La seconda sessione di prove libere non è stata certamente tra le migliori della stagione, abbiamo riscontrato diversi problemi in fase di apertura del gas e anche sui settaggi delle sospensioni dobbiamo trovare una soluzione. Speriamo domani di riuscirci, perchè il circuito mi piace e sono motivato a far bene questo fine settimana”.

“Rispetto alle ultime gare, purtroppo oggi abbiamo accusato qualche problema di troppo – ha detto Matteo Ferrari, 25° tempo – Le condizioni della pista non hanno sicuramente giovato al nostro programma di lavoro, con la pioggia scesa in diverse occasioni non abbiamo potuto verificare vari aspetti della messa a punto per trovare una soluzione ai nostri problemi. Abbiamo inoltre azzardato qualche modifica all’avantreno con una molla troppo morbida che non ha sortito gli effetti sperati. In ogni caso contiamo di trovare un rimedio per domani”.

“Dopo l’infortunio al polso, ritornare in pista col bagnato non è stato bellissimo – ha infine detto Francesco Bagnaia, 28° tempo – Ho avuto delle difficoltà nella prima sessione di prove però nel secondo turno abbiamo montato le slick e sono migliorato. Speriamo che domani la pista sia asciutta per trovare il giro veloce in vista della griglia di partenza.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati