MotoGP: Jorge Lorenzo “Voglio tornare alla vittoria”

Il maiorchino della Yamaha si è "ricaricato" dopo la pausa estiva

MotoGP: Jorge Lorenzo “Voglio tornare alla vittoria”MotoGP: Jorge Lorenzo “Voglio tornare alla vittoria”

Jorge Lorenzo così come il suo team-mate Valentino Rossi ha utilizzato la sosta per “ricaricarsi” e per riposare. Il due volte campione del mondo della classe MotoGP non vede l’ora di tornare in sella alla sua M1 per cercare la prima vittoria dell’anno ed interrompere la serie consecutiva di successi del connazionale Marc Marquez. Ci proverà già dalla gara di Indianapolis, a lui il microfono.

“Si torna al lavoro! Dopo un bel periodo di vacanza rilassante non vedo l’ora di tornare in sella. La sosta è sempre importante per riposare e per recuperare fisicamente e mentalmente, ma non vedo l’ora di correre a Indy. Durante questa pausa estiva ho potuto riposare e mi sono concentrato sulla seconda parte della stagione. Ci sono ancora nove gare da disputare e voglio dare il mio meglio. Voglio combattere e guidare nel mio modo migliore per cercare di tornare alla vittoria. Durante l’ultima gara in Germania mi sentivo abbastanza bene con la moto e penso di poter tornare in buona forma. Non vedo l’ora di correre a Indy, in particolare con il nuovo asfalto, per verificare se ci sia stato un miglioramento rispetto agli anni precedenti.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

3 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    6 Agosto 2014 at 14:46

    Solo tu puoi fermare marquez lo sa anche il team che non crede in mezzo secondo nel polso….

  2. Avatar

    supermariacion

    6 Agosto 2014 at 23:34

    si secondo me ce la puo’ fare, ma prima deve smettere di essere “il migliore amico” del monegasco.

  3. Avatar

    ligera

    7 Agosto 2014 at 16:42

    Entro il fine settimana dovremmo assistere all’annuncio del rinnovo del contratto di Lorenzo con la Yamaha.

    Contratto di 2 anni.
    Non è riuscito ad ottenere il contratto di un solo anno come sperava a causa della pessima “mezza stagione”.
    Lorenzo non ha avuto la necessaria forza contrattuale per imporre la Sua volontà.

    Non ha ottenuto, ne il contratto di un anno, ne un’opzione favorevole qualora decidesse di passare in Ducati.
    Lo “stipendio” dovrebbe essere rimasto invariato, 6 milioncini di Euro.
    Adesso, tutti i team ufficiali hanno i loro piloti per il 2015.

    Ducati:
    ad Indy farà il suo debutto (in anticipo) la nuova carena, così come debutterà il nuovo motore, entrambi in programma per Brno,
    entrambi col debutto anticipato negli USA (e getta).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati