Superbike: Il punto dopo i test ufficiali di Portimao

Tom Sykes va in vacanza soddisfatto della due giorni in Portogallo, con l'obiettivo di recuperare dall'infortunio al polso. Due cadute rallentano il lavoro in casa Aprilia.

Superbike: Il punto dopo i test ufficiali di PortimaoSuperbike: Il punto dopo i test ufficiali di Portimao

Conclusa da poco la due-giorni di test ufficiali all’ Autodromo International do Algarve, diamo la parola ai piloti impegnati in pista, che hanno utilizzato il tempo a loro disposizione per provare nuove componenti in vista del proseguo della stagione e per migliorare il pacchetto già in loro possesso.

Tom Sykes, che ha fatto segnare il miglior tempo in entrambe le giornate nonostante i ben noti problemi al polso, e il suo compagno Loris Baz erano principalmente concentrati sul settaggio della ZX-10R e su alcune novità, mentre il terzo pilota del team, David Salom, ha provato sulla sua EVO nuovi elementi sviluppati per la moto del prossimo anno.

“E’ stato un test molto utile. Ieri il tracciato non era in condizioni perfette, ma siamo riusciti ugualmente a fare dei passi avanti. Abbiamo iniziato il secondo giorno un po’ ritardo, avevamo ancora delle cose da sistemare, e non abbiamo avuto abbastanza tempo” – ha detto Tom Sykes al termine della giornata odierna – “Abbiamo comunque provato diverse geometrie e migliorato ulteriormente il feeling generale. Fare un buon tempo non era il nostro principale obiettivo, ma fa sempre bene finire davanti. Credo che abbiamo un pacchetto competitivo per il finale di stagione. Adesso mi godrò la pausa estiva, a casa, in Inghilterra, e spero di superare del tutto il disturbo alla mano e al polso.”

In casa Aprilia, Marco Melandri e Sylvain Guintoli hanno dato modo al team di raccogliere dati su assetti e regolazioni di elettronica diversi da quelli che solitamente utilizzano nei weekend di gara.
Sfortunatamente il loro lavoro è stato interrotto da due cadute, una per ciascun pilota: Marco Melandri è scivolato ieri a velocità elevata riportando una contusione alla spalla sinistra e al ginocchio destro, che in ogni caso non gli hanno impedito discendere di nuovo in pista oggi e di completare ben 75 giri in totale.
Il francese ha invece chiuso oggi con anticipo la sua fase di test per una scivolata alla curva 2: vista la lieve contusione muscolare riportata alla coscia sinistra e l’escoriazione al piede, Guintoli ha preferito fermarsi in via precauzionale.

Il Ducati Superbike Team, con Davide Giugliano e Chaz Davies, si è concentrato sulla prova di alcune soluzioni precedentemente preparate e che non erano state provate durante le ultime gare del campionato.

Nell’arco delle due giornate i piloti presenti hanno avuto modo di testare alcune soluzioni di sviluppo portate da Pirelli, fornitore unico del Campionato, di cui alcune potrebbero rilevarsi utili nei round particolarmente caldi della prossima stagione.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati