Superbike: Il team Pata Honda ha lavorato in vista delle qualifiche.

Jonathan Rea, che ha saltato il round 2013, ha usato le libere per prendere confidenza con la pista. Buon momento di forma per Leon Haslam.

Superbike: Il team Pata Honda ha lavorato in vista delle qualifiche.Superbike: Il team Pata Honda ha lavorato in vista delle qualifiche.

L’anno scorso Jonathan Rea ha saltato il round di Laguna Seca per infortunio: il rider Pata Honda ha quindi utilizzato il ricco venerdì di libere per familiarizzare con un tracciato per lui nuovo e capire come affrontare al meglio i suoi punti più insidiosi, uno su tutti il celebre “cavatappi”.

Nella combinata dei tempi dei tre turni, caratterizzati da condizioni meteo mutevoli, Rea ha ottenuto il settimo tempo, che lo mette in una buona posizione per giocarsi le prime file nella Superpole in programma oggi pomeriggio al Madza Raceway(le 22:00 ora italiana).

Leon Haslam si è presentato all’appuntamento con il nono round più in forma rispetto alle altre uscite della stagione in corso, ed è reduce da una buona prova a Portimao: per lui il contatto con il tortuoso tracciato di Laguna Seca è stato decisamente migliore rispetto all’edizione del 2013.
Haslam ha concluso le tre sessioni di libere all’ottavo posto, subito dietro al compagno di team: per lui si tratta anche di dimostrare alla sua squadra di meritarsi la riconferma anche per l’anno prossimo che, stando ai rumors sembra tutt’altro che probabile.

“Mi è piaciuto molto girare qui oggi – è una pista incredibile e, ad essere onesti, il Cavatappi è abbastanza intimidatorio! Penso di averlo capito bene solo tre volte in tutti i passaggi che ho effettuato!” – ha scherzato Jonathan Rea – “La cosa buona è che i miei ragazzi stanno facendo davvero progressi con la moto. Abbiamo girato tutto il giorno e fatto un sacco di lavoro sulle gomme. Secondo i dati, sembra che il calo dei tempi sul giro dalle nuove alle vecchie non si così evidente come l’anno scorso. Domani dobbiamo fare una buona Superpole perché questo è un tracciato dove è difficile sorpassare. Come ho detto, mi piace molto correre qui e, anche se la posizione non è eccezionale, il gap con i primi non è troppo grande, quindi non vedo l’ora di fare ulteriori progressi domani”.

“Mi sento abbastanza bene, davvero, e abbiamo fatto qualche progresso con il telaio. Alla Fine abbiamo fatto una modifica su una gomma nuova me non siamo convinti quindi domani torneremo a dove eravamo” – ha detto Leon Haslam – “Non siamo così distanti, siamo abbastanza coerenti e sono contento dei progressi che abbiamo fatto finora. Sono in forma quest’anno e il pacchetto è molto più consistente, anche se stiamo ancora soffrendo in alcune aree. Credo che stiamo facendo i passi giusti”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati