Superbike: Contenti a metà in Casa Suzuki

Alex Lowes salva il weekend del team con due buone prestazioni che gli valgono il sesto e il quarto posto finale. Delusione invece per Eugene Laverty, giunto solo ottavo e nono.

Superbike: Contenti a metà in Casa SuzukiSuperbike: Contenti a metà in Casa Suzuki

Ancora un weekend difficile per il team Voltcom Crescent Suzuki, che lascia il Portogallo con la sola nota positiva del quarto posto di Alex Lowes conquistato in Gara 2 sotto la pioggia, dato che Eugene Laverty è stato autore di due corse piuttosto opache.

Nel team c’è un po’ di delusione,sopratutto da parte del pilota nordirlandese: il suo ottavo e un nono posto nelle due gare non sono i risultati sperati dopo le buone prove offerte nelle libere e in qualifica, dove ha ottenuto il settimo tempo.
Certamente il tempo ha giocato un ruolo chiave nel round portoghese, dato che sia venerdì che sabato si era girato in condizioni nettamente diverse.
Laverty in Gara 1 ha perso due posizioni nel finale a causa del traffico di doppiati in pista, passando da sesto a ottavo sotto la bandiera a scacchi, mentre nella seconda manche, con la pioggia che avvolgeva l’Autodromo Internacional do Algarve, è incappato in una brutta partenza che lo ha costretto ad una difficile e rischiosa rimonta fino al nono posto.

Sorride invece Alex Lowes: in Gara 2 nonostante le difficili condizioni è stato autore di una grande gara, arrivando anche a giocarsi il podio nelle fase finali della corsa con Chaz Davies e Leon Haslam, chiudendo alla fine quarto all’arrivo.
In Gara 1 invece è partito bene dalla undicesima piazza e ha recuperato subito 4 posizioni: nel finale ha poi sfruttato il traffico dei doppiati per tagliare il traguardo sesto, dopo una bella battaglia con Leon Haslam.

Prossimo appuntamento per il team Voltcom Crescent Suzuki, il round al Mazda Raceway di Laguna Seca, negli Stati Uniti, in programma già questo fine settimana, dall’11 al 13 luglio.

“Dopo l’incidente di ieri in qualifica sono abbastanza contento di essere partito dalla quarta fila e di aver conquistato la top six in entrambe le gare”- ha dichiarato Alex Lowes– “Nella seconda gara, se non avessi fatto un piccolo errore avrei potuto essere sul podio, ma sono contento pensando da dove sono partito, di essere arrivato quarto. Abbiamo imparato un po’più sulla moto oggi e questo ci aiuterà ad andare avanti. Ci tengo a ringraziare tutta la squadra che è stata in garage fino all’una e mezza di notte per riparare la moto dopo la mia caduta di ieri. Sarebbe stato davvero bello ricompensarli con un podio e mi dispiace per questo, ma ora sto guardando avanti per la prossima settimana. Non vedo l’ora di Laguna: è un’altra pista nuova per me, ma è stretta e tortuosa e dovrebbe adattarsi bene”.

“Siamo stati i primi quattro in ogni sessione a parte, a parte la Superpole, per cui sono molto deluso per le gare.”- ha detto Eugene Laverty– “Con la pioggia avevo paura di prendere dei rischi e di finire in una posizione bassa. Ho perso due posizioni nell’ultimo giro a causa di doppiati, ma sesto o ottavo cambia poco, non è comunque stata una buona corsa. Nella seconda gara all’inizio ero in difficoltà, ma sono riuscito a migliorare nel finale, quando però ormai era troppo tardi. Abbiamo davvero avuto il passo per il podio qui, e tornare con un ottavo e un nono posto non è proprio quello che speravamo”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati