MotoGP: Andrea Dovizioso “Qualifiche pericolose, se piove sarà un incognita”

Il pilota forlivese della Ducati ha ottenuto la terza fila nel GP d'Olanda

MotoGP: Andrea Dovizioso “Qualifiche pericolose, se piove sarà un incognita”MotoGP: Andrea Dovizioso “Qualifiche pericolose, se piove sarà un incognita”

Andrea Dovizioso scatterà domani dalla terza fila nel Gran Premio d’Olanda, ottava tappa del motomondiale 2014. Il centauro della Ducati è stato autore di un buon giro in una qualifica caratterizzata dalle condizioni meteo che non hanno permesso ai piloti di esprimersi al meglio. Ecco cosa ci ha raccontato al termine delle qualifiche.

Andrea, sono state qualifiche quantomeno singolari a causa del meteo raccontaci il tuo punto di vista.

“E’ stata una sessione per certi versi pericolosa e per altri divertenti. Chi ha preso più rischi ha ottenuto di più, quindi alla fine la settima posizione non è male. Abbiamo fatto un buon lavoro in questo weekend, anche nelle FP4 abbiamo fatto una modifica alla seconda moto e siamo riusciti a migliorare l’inserimento in curva. Sono riuscito a fare un ultimo giro in 34 e 7, non male, ma credo che sarà difficile combattere per la quinta o sesta posizione, non impossibile ma difficile. Fare 26 giri con quel passo lì non è facile anche perchè la nostra moto è molto dura nei cambi di direzione e ci sarà un calo di gomme importante negli ultimi giri.”

Che ti aspetti dalla gara di domani?

“Ci sarà bisogno di fare una buona partenza e ultimamente posso dire che mi riescono abbastanza bene. Il nostro obiettivo rimane immutato, sappiamo qual’è il nostro livello e lì dobbiamo cercare di dare il massimo.”

Avete provato la gomma morbida? E’ una possibilità per la gara?

“L’abbiamo provata, cala molto dopo i primi due giri, però è costante e si riesce anche a fare dei giri buoni, quindi potrebbe essere un opzione percorribile.”

In caso di gara bagnata pensi di poter essere competitivo?

“Come ho già ribadito più volte con questa moto non abbiamo mai girato seriamente con le rain. Anche oggi la pista non era completamente bagnata, quindi non è indicativo. Sappiamo che la moto dello scorso anno era competitiva sul bagnato ma questa rimane un punto interrogativo, è diversa a livello di distribuzione pesi.”

Con queste gomme Bridgestone (slick) è possibile fare qualche giro con la pista bagnata?

“Assolutamente no, si rischia seriamente un high-side.Però qui c’è una situazione particolare, l’asfalto seppur bagnato non ha un colore diverso da quello asciutto quindi sarà una situazione difficile da comprendere.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati