La Superbike torna al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”

Dopo l'assenza dello scorso anno, il Campionato Mondiale delle derivate di serie è atteso all'appuntamento sulla riviera romagnola

La Superbike torna al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”La Superbike torna al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”

Orfano di Monza, il pubblico italiano potrà consolarsi con il ritorno, dopo l’assenza dello scorso anno, del round di Misano, il settimo della stagione, in programma questo weekend sul circuito dedicato al mai dimenticato Marco Simoncelli.

Di tutti i piloti attualmente impegnati nel Mondiale Superbike, soltanto Jonathan Rea ha vinto su questa pista in passato: il pilota britannico, infatti, riuscì ad avere la meglio su Michel Fabrizio in Gara 1, nel 2009.
Nonostante il difficile fine settimana di Sepang, Rea si trova comunque al terzo posto in classifica, con 22 punti da recuperare sul leader Tom Sykes.

Davanti a pilota Pata Honda troviamo anche Sylvain Guintoli, dominatore delle prime due giornate in Malesia, che non è riuscito però a capitalizzare al meglio la supremazia mostrata in prova ed in qualifica, battuto in entrambe le gare dal compagno di squadra Marco Melandri.
Il ravennate è stato in grado, dopo un difficile inizio di stagione, a portare la sua RSV4 sul gradino più alto del podio, recuperando ben 34 punti in un solo round: il distacco dal primo resta comunque elevato per Melandri, quinto con 54 lunghezze da recuperare.

Per quanto riguarda il leader e Campione in carica Tom Sykes, il suo obiettivo è quello di dimenticare il non facile weekend malese, ma qui a Misano non è mai salito sul podio fino ad ora, nonostante le due pole position conquistate nelle ultime due edizioni.

Davide Giugliano ha corso qui una delle gare più belle della sua carriera in WSBK, nel 2012, quando comandò Gara 1 per cinque giri prima di essere sorpassato da Max Biaggi e Carlos Checa, chiudendo terzo.

Eugene Laverty guarda con attesa al secondo round italiano della stagione, dopo essere tornato sul podio a Sepang: il rider Suzuki non è nuovo alla vittoria sul tracciato di Misano, avendo colto il successo nella gara del Mondiale Supersport nel 2010.

La battaglia per la vittoria nella classe EVO continua a Misano con tanti possibili protagonisti, pronti a dare il massimo su una pista sulla carta favorevole per loro. Sylvain Barrier, del BMW Motorrad Italia Superbike Team, tornerà in pista questo fine settimana dopo il lungo stop, causato dall’incidente stradale occorsogli lo scorso mese di marzo.
Al già numeroso gruppo di piloti della categoria si aggiungono, per il round di Misano, due piloti non nuovi nel panorama delle derivate dalla serie, l’ex pilota a tempo pieno in WSBK Matteo Baiocco, che gareggerà per la Grandi Corse by A.P. Racing, e l’attuale capo classifica della Superbike italiana Ivan Goi del team Barni Racing, entrambi in sella a Ducati 1199 Panigale R con specifiche EVO.
A loro si aggiunge lo svizzero Michael Savary, che scenderà in pista come wild card in sella ad una MV Agusta F4 RR, schierata dalla squadra Dream Team Company.

Gara di casa per Bimota, che ha gli stabilimenti di produzione nella vicina Rimini: Ayrton Badovini e Christian Iddon, piloti titolari del Team Bimota Alstare, vogliono ben figurare davanti al pubblico amico.

La Superbike torna al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati