MotoGP Catalunya, Warm Up: Pedrosa è il più veloce, Rossi a terra

Il poleman si conferma anche nel warm up che precede la gara, il pesarese a terra senza conseguenze

MotoGP Catalunya, Warm Up: Pedrosa è il più veloce, Rossi a terraMotoGP Catalunya, Warm Up: Pedrosa è il più veloce, Rossi a terra

I piloti della classe MotoGP hanno appena concluso il warm up del Gran Premio di Catalunya, disputato con temperature piuttosto fresche a causa della pioggia caduta nella notte. L’asfalto non ha infatti superato i 24°. All’inizio la maggior parte di piloti è scesa in pista con pneumatici rain, con il solo Marquez a mettere subito gli slick. Successivamente anche gli altri sono passati a gomme da asciutto.

Il più veloce al termine dei venti minuti è stato Dani Pedrosa (1:42.384), autore ieri della pole position. Il #26 della Honda ha preceduto il team-mate Marc Marquez e il connazionale della Yamaha Jorge Lorenzo.

Quarto tempo per Valentino Rossi, che però al termine della sessione è scivolato perdendo l’avantreno della sua Yamaha M1. Nessuna conseguenza fisica per il pesarese, che alla fine ha preceduto Aleix Espargarò, Bradley Smith e Stefan Bradl. Chiudono la Top Ten Pol Espargarò (Yamaha), Alvaro Bautista (Honda) e Nicky Hayden (Honda Open).

La prima Ducati è quella Yonny Hernandez, undicesimo e davanti a Cal Crutchlow, dodicesimo. Il tester Michele Pirro è sedicesimo, mentre Andrea Iannone con soli 7 giri percorsi è ventunesimo. Non ha girato Andrea Dovizioso, con la seconda Ducati del team interno, che ha preferito non utilizzare gomme che potrebbero tornargli utili in gara.

MotoGp Warm Up Barcellona - GP Catalunya - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:39.918
2 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 1:39.965 0.047
3 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:40.173 0.255
4 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:40.188 0.270
5 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:40.298 0.380
6 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu 1:40.323 0.405
7 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp 1:40.417 0.499
8 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team 1:40.532 0.614
9 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team 1:40.560 0.642
10 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol 1:40.705 0.787
11 99 Jorge Lorenzo Honda Repsol Honda Team 1:40.708 0.790
12 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:40.733 0.815
13 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing 1:40.734 0.816
14 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing 1:40.748 0.830
15 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing 1:40.789 0.871
16 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:40.821 0.903
17 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing 1:40.976 1.058
18 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini 1:41.076 1.158
19 17 Karel Abraham Ducati Reale Avintia Racing 1:41.104 1.186
20 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 1:41.123 1.205
21 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:41.212 1.294
22 38 Bradley Smith Aprilia Aprilia Racing Team 1:41.345 1.427
23 50 Sylvain Guintoli Suzuki Team Suzuki Ecstar 1:42.217 2.299
24 55 Hafizh Syahrin Ktm Red Bull Ktm Tech 3 1:44.444 4.526

Barcellona - GP Catalunya - Risultati Warm Up

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    Ronnie

    15 giugno 2014 at 10:20

    La vedo dura per Jorge e Rossi sarà una gara tutta in difesa, con una sola strategia possibile, quella di attaccare dal primo all’ultimo giro, se le cose non cambiano le Honda hanno una marcata superiorità di 3 o 5 decimi al giro sul passo.

    Questa volta entrambe le Honda Pedrosa si è preso dei bei rischi ed è andato molto forte.

    Rossi ci ha provato credo nell’ultimo giro stava facendo un discreto tempo credo il suo migliore ma si è steso, questo vuol dire che sono proprio al limite, mentre Pedrosa si è migliorato di 2 decimi.

    Lorenzo può fare solo una cosa in queste condizioni andare davanti e tirare cercando fi guadagnare il più possibile come al Mugello nei primi giri, e Rossi può fare soltanto la stessa cosa, cercare di andare ancora più avanti e tirare per tutta la gara, tenendo il suo ritmo più lento devono cercare di tenere il gurppetto compatto e dare molto molto fastidio ai piloti Honda chiudendogli ogni porta e riattacando subito se superati se no se ne andranno.

    • Avatar

      sandro50

      15 giugno 2014 at 12:47

      spero che tu gli abbia spedito una mail per dirgli come fare alla yamaha…

      • Avatar

        Mike58

        15 giugno 2014 at 12:52

        Ha ha ha, pero non si sbaglia. infatti è l unica e sará cio che faranno. Alla fine le opzioni sono sempre le stesse

      • Avatar

        Ronnie

        15 giugno 2014 at 15:38

        AHAH mi sembra che ho delle chiare doti di vedoveggenza però il lotto non lo vinco :)

      • Avatar

        Ronnie

        15 giugno 2014 at 15:40

        *chiaroveggenza :) ahah

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati