MotoGP Catalunya: Spettacolo in pista, Marquez fa 7 su 7 ma Rossi e Pedrosa sono lì

Marquez centra un altro record, ma oggi ha vinto lo spettacolo

MotoGP Catalunya: Spettacolo in pista, Marquez fa 7 su 7 ma Rossi e Pedrosa sono lìMotoGP Catalunya: Spettacolo in pista, Marquez fa 7 su 7 ma Rossi e Pedrosa sono lì

Una gara di quelle che non si vedevano da tempo, una di quelle che ti fanno capire perchè il motociclismo è uno sport tra i più amati e che conta molti appassionati Possiamo scriverlo del Gran Premio di Catalunya, settima tappa del motomondiale 2014, disputata sul circuito di Montmelò, Barcellona. Sull’albo della corsa rimarrà indelebile il nome di Marc Marquez, che ha conquistato la settima vittoria consecutiva, scrivendo un altro record, ma chi l’ha vista non potrà dimenticare lo spettacolo offerto da Valentino Rossi (a lungo al comando e che ha chiuso secondo), dallo stesso Marquez, da un redivivo Dani Pedrosa e in parte da Jorge Lorenzo, che però non è riuscito a rimanere in lizza fino alla fine. Il podio finale vede Marquez primo davanti a Rossi e Pedrosa, per una classifica mondiale che vede il #93 della Honda a punteggi pieno con 175 punti contro i 117 di Rossi e i 112 di Pedrosa. Onore a loro oggi, che ci hanno tenuto con il fiato sospeso.

Cronaca di gara

Appuntamento di casa per i piloti spagnoli del motomondiale. Si corre oggi la settima tappa del motomondiale 2014 sul tracciato di Montmelò, teatro del “Gran Premi Monster Energy de Catalunya”. Ieri nel “Time Attack” una caduta e Dani Pedrosa hanno fermato la serie consecutiva di pole position di Marc Marquez (si ferma a 7 considerando anche Valencia 2013). Pole per Pedrosa quindi, autore del miglior tempo davanti alla Yamaha di Jorge Lorenzo e allo stesso Marquez.

Seconda fila per Stefan Bradl (Honda LCR), per il nostro Valentino Rossi (Yamaha Movistar) e per Aleix Espargarò, in sella alla Yamaha Open. Settimo tempo e terza fila per Andrea Dovizioso, in sella alla prima Ducati. Accanto a lui partiranno il britannico Bradley Smith e il colombiano Yonny Hernandez, in sella alla Ducati del Team Pramac.

Undicesimo e quindicesimo tempo per Andrea Iannone e Michele Pirro (entrambi su Ducati, il primo del Team Pramac, il secondo tester della Rossa e qui wild card). In pista anche Michel Fabrizio (24° tempo), che qui sostituisce sulla ART dello Iodaracing l’infortunato Danilo Petrucci. Tutto pronto, 25 i giri da percorrere per 118.175 km, si spengono i semafori, al via il più veloce è Pedrosa, ma Lorenzo alla prima esse entra all’esterno e si porta al comando. Rossi autore di un’ottima partenza è terzo (dietro a Pedrosa) e davanti Marquez, Bradl, Dovizioso, Pol Espargarò, Bradley Smith, Andrea Iannone e Yonny Hernandez.

Attacca Rossi, che si porta in seconda posizione. Si chiude il primo giro con Lorenzo davanti a Rossi, Pedrosa Marquez, Bradl, Dovizioso, Pol Espargarò, Iannone, Aleix Espargaròe Cal Crutchlow.

Marquez si porta in terza posizione alla staccata, mentre cade Karel Abraham. I primi cinque hanno già preso un certo vantaggio su Dovizioso ora sesto e davanti ai fratelli Espargarò.

Terzo giro, attacca Rossi che si porta in testa alla gara, grandissima sin qui la prestazione del pesarese. Anche Marquez passa Pedrosa e ora va alla caccia di Rossi. Bellissima lotta tra i fantastici quattro, per una gara veramente spettacolare. La gara prosegue con una serie di sorpassi incredibili, i piloti non si stanno risparmiando, offrendo un grande spettacolo ai calienti tifosi spagnoli, che però hanno anche frange che tifano Valentino Rossi.

Al sesto giro è Pedrosa a passare in testa e da qui si scatena una bellissima lotta con marquez e Rossi, che non molla. Scende qualche goccia di pioggia, i piloti alzano il braccio, ma in realtà c’ è la regola del flag-to-flag. Dopo un attimo di esitazione riprendono il loro ritmo, visto che la pioggia era molto blanda. Lorenzo dei quattro adesso è quello più in difficoltà. Il maiorchino non risce a tenere il ritmo delle due Honda e di Rossi, che senza esclusione di colpi vanno a giocarsi la vittoria. Un Pedrosa molto aggressivo tenta l’attacco su Marquez, che però risponde con una staccatona.

Ultimi giro di gara, in lotta per la vittoria rimangono le due Honda, visto che Rossi è leggermente staccato. Ultime curve, sbaglia Pedrosa, passa Rossi, ma Marquez va a vincere la settima gara gara consecutiva, scrivendo ancora un altro record.

MotoGp Gara Barcellona - GP Catalunya - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 93 Marc Marquez Honda Repsol Honda Team 40:31.175
2 20 Fabio Quartararo Yamaha Petronas Yamaha Srt +2.660
3 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team +4.537
4 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +6.602
5 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing +6.870
6 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar +7.040
7 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +16.144
8 30 Takaaki Nakagami Honda Lcr Honda Idemitsu +17.969
9 53 Tito Rabat Ducati Reale Avintia Racing +22.661
10 5 Johann Zarco Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +26.228
11 29 Andrea Iannone Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +32.036
12 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +44.666
13 50 Sylvain Guintoli Suzuki Team Suzuki Ecstar Wild Card +51.363

Barcellona - GP Catalunya - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

32 commenti
  1. Avatar

    enea

    15 giugno 2014 at 14:57

    Che gara caxxo!!!!! :D

    Marq il solito… ;D

    Grande pedro, se solo fosse un pó piú cattivo stile marq…. :(

    Rossi spettacolare… la honda vá di piú senza dubbio, ma super vale lo stesso. :)

    EneA

    • Avatar

      Mike58

      15 giugno 2014 at 15:16

      what a rsce!!!!!!!

    • Avatar

      mirco993

      15 giugno 2014 at 16:18

      Ma che gara è stata???
      Peccato per Vale, non so se poteva vincere, ma quando Pedrosa l’ha superato lui stava per riavvicinarsi Marc, dopo da lì non è riuscito più a riprendere Marquez…La cosa che mi ha lasciato di stucco è vedere quanto le honda recuperavano in staccata sulle yamaha, e pensare che quello è il punto forte di Vale….La yamaha deve portare cose nuove per migliorare la moto senno la honda nei prossimi circuiti neanche la vedi…. :mrgreen:
      I circuiti da sempre regno yamaha, espugnati dalla honda, la yamaha ha bisogno di uno step evolutivo…I piloti bravi già ce li ha…

      • Avatar

        Ronnie

        15 giugno 2014 at 16:50

        A sto punto mi sa che portare evoluzioni è estremamente difficile devono migliorare il pacchetto che hanno cosa che la Honda sta facendo dal 2010-2011, non hanno fatto enormi rivoluzioni da quando hanno il seamless in Honda hanno solo portato all’estremo ogni particolare, dal motore, al telaio, ai consumi, all’elettronica e all’uso dell’elettronica ovunque nella moto.

        La Yamaha ha già portato un ulteriore step del telaio ed è servito, a non avere più enormi problemi di consumi degli pneumatici e a migliorare un po’ la staccata, ma la Honda è ancora avanti e secondo me lo rimarrà fino al 2016 a questo punto quando ci sarà il cambiamento di pneuamtici e limitazione dell’elettronica, questa ormai è un’epoca Honda lo è dal 2011, e quest’anno grazie a Marquez stiamo vedendo il reale potenziale di questa moto. Lui sta facendo la differenza più di tutti lo si capisce con il dominio che sta avendo ovunque in Honda hanno un nuovo Valentino, secondo me ancora più forte come ogni pilota che arriva dopo è, perchè è sempre più professionale sempre più precoce il super campione che arriva dopo è sempre meglio.

        Io non credo a quelli che dicono Agostini il megio Rossi il meglio o Doohan il meglio, nel senso che nel loro tempo erano il meglio ma se si prendono quei piloti e li si trasporta nel futuro oggi con tutto il team, non sono il meglio magari sono da metà classifica, perchè la professionalità con cui viene affrontata oggi la MotoGP è maggiore Rossi di oggi è più forte del Rossi del 2001 o 2002 o 2003 è più professionale, è più preparato, il team lavora su più fronti analizza più dati.

        Con questo non vuol dire che prendere il Marquez di oggi e portarlo a correre contro Rossi nel 2001 vincerebbe di sicuro perchè secondo me oggi c’è più sicurezza è come prendere il Rossi del 2001 e portarlo a correre contro Agostini, magari ti direbbe o sei scemo io su sta pista su sto asfalto questi rischi non me li prendo perchè sono abituati a correre su delle piste larghe con asfalti speciali in condizioni di grande sicurezza, ma secondo me i piloti di oggi e poi del futuro saranno sempre più professionali sempre più metodici sempre più bravi perchè possono fare tesoro dell’esperienza di chi è venuto prima di loro.

      • Avatar

        mirco993

        16 giugno 2014 at 11:19

        Hai ragione ronnie, ma Valentino é grande proprio perché è arrivato nel futuro, dove il nuovo fenomeno e marc, e lui è il gibernau della situazione (sempre con le dovute differenze di età e palmares)….

  2. Avatar

    Durim

    15 giugno 2014 at 14:59

    Complimenti a marc, non ne sbaglia una. Prima o poi dovrà perdere però!! Magari ad assen!
    Bellissima gara di Ped e Rossi..ped l’ho visto combattivo e Rossi, guardando quello che ha fatto lorenzo, credo abbia fatto il massimo per il potenziale della moto. Speriamo Yamaha migliori quel decimo che serve per prendere le Honda!

    Gara bellissima..forse la più bella di sta stagione

  3. Avatar

    Micbatt

    15 giugno 2014 at 15:06

    Da brivido! Gara spettacolare! Grande VALE meritava di vincere! Granda Marc! Spettacolo! Contento per un bravissimo Dani! Certo è… ancora una volta il “vecchietto” (e per alcuni bollito) è l’unico che ad ogni GP cerca di contrastare il dominio Marquez!
    È sorprendente quello che fa! Bravo! Non ci fosse lui nel motogp non vedremmo MAI un italiano a podio. Dovrà rimanere finché non arriverà Fenati!!!

  4. Avatar

    Ronnie

    15 giugno 2014 at 15:22

    O Bastianini anche lui sembra avere talento da vendere, guarda quello che ha fatto oggi secondo a 16 anni al suo settimo GP in Moto3 secondo me lui e Fenati sono il futuro del motomondiale Italiano.

    • Avatar

      nandop6

      15 giugno 2014 at 20:32

      Bravo Ronnie, oggi dobbiamo elogiare la gara di Bastianini, ha talento spero continui così.
      Bella gara di Pedrosa che se avesse avuto nel DNA un po di cattiveria tipo Marquez e Rossi oggi avrebbe vinto abbastanza facilmente, risolti i problemi al braccio è tornato davanti a dimostrazione anche di un Honda leggermente più competitiva.

  5. Avatar

    Fabio89

    15 giugno 2014 at 15:27

    Sinceramente speravo in Pedrosa, in questa gara Marquez non era perfetto ma ha comunque vinto con merito. Speravo che Vale fosse un pò più combattivo una volta che è stato passato da Marquez ( tipo Lorenzo al mugello ), ma evidentemente era al limite. La cosa positiva è che la Yamaha si sta avvicinando come prestazioni alla Honda. Buona la gara del Dovi, e un grande complimenti a Hayden che, nonostante il dolore si è battuto bene risalendo il gruppo e lottando con Redding per il primo posto nella Honda open cup :D

    • Avatar

      Ronnie

      15 giugno 2014 at 15:42

      Secondo me la Ducati per la prima volta ha fatto molto bene, non si è vista ma è andata bene ha dimezzato il distacco dall’anno scorso in una delle gare più tirate di sempre con i tempi migliori a fine gare, probabilmente serve la temperatura fresca e il penuamtico medio.

      Comunque si è riconfermato Dovizioso è lui il miglior pilota dopo i primi 4 e si è visto anche oggi con la stessa tattica sulla stessa moto Iannone era sempre al gancio e è arrivato a 2 secondi da Dovizioso che ha avuto una regolarità impressionante, non fa gli acuti che fa Iannone ma preserva gli penumatici e va avanti a martellare malgrado la lotta con P Espargarò.

  6. Avatar

    Ronnie

    15 giugno 2014 at 15:33

    Gara davvero stravagante rispetto alle classiche a cui eravamo abituati, secondo me le temperature hanno giocato un ruolo importante questo è il GP del Montmelò più veloce di sempre 5 o 6 secondi meglio di quello del 2008 vinto da Pedrosa su Rossi che era già stato tiratissimo, la temperatura bassa ha giovato parecchio alla Yamaha, e forse Lorenzo che guardava molto l’anteriore ha avuto un grosso calo verso il 19° giro a vedere i tempri.

    Comunque bravissimi sia Lorenzo che Rossi ad inizio gara ad andare davanti e mettersi dietro le Honda e a fare il ritmo, molto bravo Rossi a tenere la davanti mentre dietro si davano battaglia, e impressionante la facilità con cui i piloti Honda però recuperavano sulle Yamaha ancora una volta si è visto Marquez e anche Pedrosa finalmente tirare fuori il massimo da quella moto, e ancora una volta hanno fregato 1 secondo al pilota Yamaha davanti a loro in 3 soli giri.

    Non è 1 decimo il vantaggio delle Honda, si è visto anche sul finire, come Rossi non ce la faceva a tenere il loro passo, non ce la faceva nemmeo in staccata il suo punto di forza di sempre quello di forza della Yamaha anche Pedrosa l’ha infilato con uno staccatone.

    Con quella velocità di punta e quella frenata le Honda sono imbattibili.

    Pedrosa malgrado non abbia fatto segnare il giro più veloce della gara mi sembrava averne di più di Marquez, purtroppo per lui Marc sa difendersi benissimo in staccata e sa contrattaccare più rapidamente di lui e ha la sua stessa moto.

    Spero che Pedrosa continui su questi livelli sempre e che non abbia più problemi fisici, che Rossi riesca a trovare sempre il modo di qualificarsi bene e di mettere posto la moto con il set up anche senza cambiamente climatici radicali e che Lorenzo riesca ad essere nella lotta per il podio e la vittoria, è l’unico modo per tenere acceso un interesse perlomeno nelle gare perchè il campionato ormai mi sembra andato.

    Fare quello che sta facendo Marquez è sicuramente difficilissimo, e nelle ultime 2 gare ha dovuto sicuramente dare il meglio, secondo me questa è la gara più tirata dall’inizio dell’anno visto i tempi fatti alla fine del GP e quella in cui ha dovuto dare di più perchè finalmente Pedrosa sulla sua stessa moto ha fatto vedere che anche lui può sfruttarla in quel modo.

    Purtroppo per la Yamaha non c’è niente di buono all’orizzonte, le 2 piste Yamaha per eccelenza inespugnate negli ultimi anni sono state prese dalle Honda e da Marquez mostrando una superiorita decisiva nei frangenti di gara più importanti da quando serviva recuperare a quando serviva essere inattaccabili, con queste premesse il lavoro di Lorenzo e Rossi mi sembra impossibile, dovranno agire come Team e fregarasene di chi possa vincere ma aiutarsi il più possibile dalla qualifica alla gara, Lorenzo dovrebbe aiutare Rossi in qualifica tirandolo e Rossi dovrebbe fare lo stesso nel tentativo seguente, magari usando le tre moto che usa ogni tanto Marquez, e Rossi e Lorenzo dovrebbero fare Team anche in gara e nella preparazione della moto cosa che credo stiano comunque già facendo condividendo tutti i dati e le epserienze possibili. Marquez non si batte se non si è uniti e se non fanno squadra con Pedrosa a sto punto, oggi si è visto che Pedrosa più di tutti è quello che può infastidire Marquez perchè è l’unico con una moto li davanti in grado di attaccarlo sul dritto in scia.

    • Avatar

      catcriscos

      15 giugno 2014 at 15:52

      GRANDE GARA !! Bellissima veramente ! Marquez riesce a vincere anche dove va male . Pedrosa troppo molle poteva vincere , a paura di rompersi troppo cauto quando viene superato . Rossi grandissima gara con una superpartenza !!,.. e andato meglio dell previsto causa temperature basse ?,. o solo fortuna nella partenza e tirando al massimo ?? Lorenzo invece soffre le temp basse va meglio con il caldo , sembrava di aver messo aposto la moto visto la gara di mugello , invece qui dopo gia 3 giri non riusciva piu a tenere la testa ?? cosa pensi ronnie ??

      • Avatar

        Ronnie

        15 giugno 2014 at 16:09

        Secondo me Rossi ha cambiato qualcosa in meglio Lorenzo in peggio vedremo le dichiarazioni, non sono riuscito a vedere una sola intervista ma Lorenzo e il suo team guardavano tutti preoccupati l’anteriore, magari è successa una cosa come a Rossi qualche GP orsono meno pronunciata ma una cosa simile.

        Jorge ha avuto un calo troppo netto, non tanto all’inizio in cui era si al gancio ma teneva quel 1:43.000 – 1:42.900 in scia, ma il calo guardando i tempi c’è stato proprio dal 19° giro un grosso calo 7 decimi, mentre Rossi a fine gara all’ultimo girando forte ha fatto 1:43.4 quindi qualcosa è successo a Jorge che per tutto il week-end era andato come Rossi se non un pochino meglio.

        Secondo me Pedrosa non è stato affatto molle in questa gara è stato il miglior Pedrosa dall’inizio dell’anno forse di sempre come lo è stato secondo me anche Rossi che non ha mai mollato nemmeno negli ultimi giri quando ha visto che le Honda ne avevano di più.

        Pedrosa ci ha provato, e riprovato, ma Marquez sa difendersi benissimo e dalla sua parta ha l’enorme esperienza dimostrata da Rossi, Lorenzo e Stoner e anche da Pedrosa negli ultimi anni, sapeva cosa fare per non essere superato nei punti fatidigi, la toccata tra Marquez e Pedrosa è scaturita prorpio dal difendere un possibile attacco all’ultima curva, Marquez ha rallentato maggiormente a centro curva così da stoppar Pedrosa, e non essere attaccato sul finire, solo che Dani non si aspettava probabilmente una curva così lenta al centro parliamo di pochi chilometri orari comunque e così l’ha toccato.
        Secondo me qui a Dani non si può recriminare nulla ci ha provato bisogna ricordarsi che hanno la stessa moto e Dani ha fatto quello che ha fatto Rossi nel 2009 con Jorge e quello che Rossi aveva tentato di fare nel 2007 con Stoner, purtroppo Marquez aveva quelle 2 gare dalla sua Rossi e Lorenzo e Stoner hanno già mostrato tutto ogni segreto di quella pista, non c’era nulla da inventare e per Marquez è diciamo stato più facile sapere cosa aspettarsi da chi era dietro e ha mantenuto la posizione.

        Non dimenticarti che Marquez ha superato Rossi dopo giri e giri dietro a Valentino che tentava di non farsi sueprare, e non dimenticarti che sia Pedrosa che Marquez hanno bucato Rossi in staccata con una certa disinvoltura poi si sono accorti della bandiera gialla e gli hanno ridato la posizione, cosa che non si era capita subito e che nemmeno Rossi ha capito fino al parco chiuso quando ha chiesto spiegazioni a Marc.

  7. Avatar

    Stonami77

    15 giugno 2014 at 15:53

    sempre..e la sua gloria risplende anche oggi..mi rode dirlo ma uno che a quell’età è veloce e determinato in questa misura…
    4) Jorge…dei tre è quello che soffre più di tutti ..un pò perché ancora ad oggi non è riuscito a battere il suo nemico n° 1 ..Marc, ha un compagno di squadra avanti nel mondiale e un Pedrosa che gli stà quasi sempre con le ruote davanti…però credo che sia anche a causa della condizione tecnica..non si trova proprio a suo agio con la M1 di quest’anno però è sempre un grandissimo campione e si risolleverà presto…
    5) La Honda è ancora vanti sulla M1…se pur poco ma in ogni dove…
    6) Stili di guida Marc vs Stoner..secondo me sono diversi e anche non poco..lo spagnolo entra fortissimo in curva mentre l’australiano ne usciva a fionda e di traverso…in questo Dani è più simile ..cmq Marc è più bravo a gestire la moto nelle condizioni limite..vedi i diversi errori di oggi …

    • Avatar

      Stonami77

      15 giugno 2014 at 16:10

      manca il pezzo iniziale…il pc si imballa…una delle gare più belle degli ultimi anni, ancora più bella se si tiene conto del tasso tecnico e di doti velocistiche in pista..abbiamo un 9 volte campione del mondo, il nuovo dominatore dei tempi, un grandissimo campione e un pilota fortissimo ma con il fato contro…gli spunti:
      1) Il dominio incontrastato e umiliante di Marc è sotto assedio (finalmente) gli avversari lo hanno raggiunto in termini di prestazione e velocità…ovviamente questo poco servirà o meglio servirà a nulla in quanto Marc vincerà con una prova di forza mai vista prima il campionato e se vince anche quando in pista c’è chi ne ha più di lui…significa che rischia di vincerle tutte e quindi anche io fatto che gli altri siano veloci come lui perde totalmente il senso…
      2) Dani avrebbe potuto vincere questa gara..ha guidato meglio di Marc ma come il suo solito ha una sfiga della madonna..l’anno scorso ad Aragon il 93 gli fece un’entrata più cattiva e decisa..sappiamo tutti come andò a finire..Traction Control a Bypassato e Dani Catapultato..oggi con quel contatto (di gara secondo me..) sarebbero entrambi potuti cadere o cmq perdere posizioni su Rossi, cadere o perdere posizione il solo Marc o il solo Dani..fortunatamente non è caduto però..oggi si sono “accoppiate” due gomme che giravano con senso inverso a c.ca 60-70 Km/h e forse di più..Marc non se nè nemmeno accorto e Dani ha perso l’occasione di vincere la gara e la posizione su Rossi..mi sembra strano che non sia caduto…
      4) Rossi ricorda a tutti ( e lo dico sa Stonerista convinto e da ex Anti Rossiano)che non tanto tempo fà c’è stata un era in cui il suo dominio era totale..ed è stata un’era lunga e magnifica..uno dei regni più grandi e vincenti di sempre…

      • Avatar

        Durim

        15 giugno 2014 at 19:47

        Se le gare sono belle così, poco mi importa chi vince. Sono stati 40 min emozionanti! Comunque si..il tasso tecnico è elevatissimo..forse uno dei più elevati di sempre. Ci fosse stato anche Stoner e il Sic sarebbe stato il campionato più bello di tutti i tempi :D

      • Avatar

        MM

        16 giugno 2014 at 00:55

        AHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHHAHHAH
        ma guarda te che coraggio che a sto tizio
        non eri sempre a sfottere ed umiliare altri tifosi?
        comunque non concordo su molti tuoi punti

        1)il dominio di Marc non è finito? ma il recupero sul tempo in gara si. quindi se c’è lotta c’è speranza di batterlo (non sarà facile ma nemmeno impossibile come nelle prime gare)

        2)Dany se vuole vincere che stia sempre in quelle posizioni, non può pretendere di arrivare d’avanti in 1 gara e vincere troppo facile e non certo con Marc ;-)

        4) che poi è il 3 che non hai messo: o letto bene? antiRossiano, EX antiRossiano ma dico ti sei accorto solo adesso di quel che a fatto e vinto nella sua carriera?
        e poi ANTI che parola Antisportiva :-(

        4)Lorenzo soffre, verissimo ma non solo perche non riesce a battere Marc, c’è anche Rossi quasi sempre d’avanti e lui soffre (poi la detto lui non gli piace correre in moto,preferisce andare al cinema…………. ridicolo non ero io a piantare bandierine lungo i tracciati quando vinceva)

        5) la Honda migliore della Yamaha sicuramente di poko in tutti i settori come hai detto tu

        6)Paragone Marc\Stoner tu dici 2 stili diversi? be ok non proprio uguali ma sicuramente molto + simili rispetto ad altri piloti spettacolari da vedere, ma paragone difficile da fare Stoner quando stava d’avanti e andava via non aveva bisogno di fare staccate al limite per proteggersi da eventuali sorpassi anche perche nei duelli non era gran che, era un po come dite voi FIFONE

        come scrissi l’anno scorso Marc Marquez è un fenomeno e sarà dura riuscire a batterlo in questo campionato

    • Avatar

      Ronnie

      15 giugno 2014 at 16:21

      Secondo me non sono così diversi, Dani ha mostrato a Stoner come usarla e Stoner ha migliorato ancora Marquez ha imparato da Pedrosa e Stoner come guidarla e ha migliorato ancora.

      Lo stile simile ce l’hanno tutti e tre su quella moto e secondo me ce l’avrebbero anche Rossi e Lorenzo perchè quella moto per andare più forte della Yamaha va guidata così enorme velocità fino a centro curva e tutta in trazione in uscita derapando e mantenendo la moto in piega durante l’accelerazione. Sicuramente c’è stato un enorme miglioramento della moto negli ultimi anni e quella che guida oggi Marquez è ancora migliore di quella di Pedrosa prima del 2011 e meglio diq uella di Stoner del 2011-2012 soprattutto secondo me in staccata e nel risparmiare gli pneumatici e carburante, io resto dell’avviso che questa Honda ha da sempre 3 decimi al giro sulla Yamaha 2 decimi se le Yamaha sono in scia 3 decimi sul passo. E’ come se in configurazione da gara loro riescano comunque afare un giro da qualifica, non così estremo chiaramente ma sui quei livelli secondo me risparmiano più carburante in certi frangenti di gara stando in scia e poi quando serve come faceva anche Stoner sono in grado di recuperare sui piloti davanti e poi andare via o non venire attaccati, è superiore e giocano con i loro avversari, si pensava fosse il Seamless e certamente lo era in parte facilitando la vita dei piloti, ma questa Honda non sfrutta solo meglio il seamless ha una elettronica e forse un telaio che permettono di staccare più rapidamente e più tardi e di portare velocità a centro curva fortemente in piega e riuscire dalla curva derapanado ma con più trazione e soprattutto più stabilita della Yamaha, mettono a terra più potenza della Yamaha, quando la Yamaha di Jorge o di valentino provava a mettere a terra tutta quella potenza scodava e diventava scorbutica, come avveniva qualche volta con la Honda anni fa, mentre ora la Honda con quell’uscita in derapata è molto più stabile mette a terra più potenza e coppia è più progressiva in accelerazione taglia meno potenza con il TC, che sia il torsiometro non lo so e Marquez ha detto che non è l’unico ad averlo forse riferendosi a Pedrosa e secondo me non è che Yamaha non ha niente o non ce l’ha, loro lo stanno però di certo sfruttando meglio e anche se Yamaha recupererà quello che perde in quella fase di uscita di curva, dovrà pur sempre migliorare la staccata in cui viene eguagliata o addirittura superata e la velocità di punta e secondo me i consumi in quei frangenti di gara in cui Honda risparmia benzina per poi attaccare sul finale.

  8. Avatar

    bcs

    15 giugno 2014 at 17:18

    C’è poco da commentare dopo una gara così.
    L’unico commento che si puù fare è guardare la gara.

    Mamma mia che gara!

    Fantastica.

    Grazie FENOMENI per questo spettacolo (alla faccia di chi scriveva che il braccio di Pedrosa era una scusa).

    Bravi e Grazie!

    Chiarimento sul torsiometro.
    Sono ANNI che vi è sullo Honda, ricordo anche di averlo citato diverse volte anche qui.
    Semplificando, è un particolare che controlla la coppia (era stato portato anche in F1, ma fu vietato….Dopo il cambio è un’altra cosa presa da quel mondo li).
    Sveglia ragazzi, sono anni che c’è (ad esempio lo avevano pure Stoner/Dovi/Pedrosa/Bautista/Sic…).

    Cecchinello poi ha dichiarato che anche altri lo hanno.

    L’unica differenza a livello tecnologico (se così la vogliamo definire) tra la Honda di Marc è quella di Pedrosa sta nel controllo del Gas.

    Semplificando (altrimenti aumenteri inutilmente il post su un particolare) Marc ha un controllo del Gas totalmente elettronico (senza il classico filo), mentre Pedrosa ha scelto una versione “classica” (ripeto ho semplificato molto per rendere l’idea sulle differenza).

    Questo perchè Marc dopo averlo provato si trova meglio con quel tipo di gas.

    • Avatar

      bcs

      15 giugno 2014 at 17:27

      Certo che, povero Cal… Tutte a lui capitano.

      Francamente dubito fortemente che l’anno prossimo indossi ancora la casacca Ducati.
      Facilmente andrà in Suzuki.

      A questo punto Iannone sarà nel team ufficiale.

      Resta Dovi, in bilico tra Ducati e Suzuki.

      Per Suzuki, spero che la futura coppia di piloti sia proprio quella che è attualmente in Ducati.

      • Avatar

        MM

        16 giugno 2014 at 01:04

        e che ci fanno con Crutchlow alla Suzuki?
        raccolgono pezzi lungo il tracciato?
        o grande rispetto e stima per Cal Crutchlow un pilota che regala emozioni va tutelato come un’opera d’arte
        ma non conosce il suo limite ed è troppo spesso sdraiato a terra
        grande carattere perche corre anche rotto ma non è certo in grado di sviluppare una moto
        alla Suzuki serve altro………….

      • Avatar

        bcs

        17 giugno 2014 at 19:50

        Ciao marco, tutto bene?

        O meglio, tu sei il nostro Ridge con il jet privato.
        Hahahahha

      • Avatar

        MM

        20 giugno 2014 at 00:44

        o BiciClettaScassata
        io non mi chiamo marco
        MM sta per Marc Marquez
        quel che faccio e che o nella mia vita a te non interessa
        o forse vuoi dilagare nel discorso per aver detto una caxxta?

  9. Avatar

    enea

    15 giugno 2014 at 17:19

    …che pace… hehehehehe :D

    EneA

    • Avatar

      bibo

      15 giugno 2014 at 20:53

      cosa intenderesti dire???
      :-)))))

      • Avatar

        enea

        15 giugno 2014 at 22:06

        Niente bibo, niente… Eheheh :)

        Gomblodddddoooooooo…!!!!! :D

        EneA

      • Avatar

        MM

        17 giugno 2014 at 00:54

        e pensare che sto tizio voleva insegnarmi l’italiano a me
        INTENDERESTI??????
        AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHA

  10. Avatar

    bcs

    15 giugno 2014 at 17:23

    Piccolo commento furoi dalla Motogp.

    Complimenti ad Audi per la doppietta a LeMans (con Gene arrivato all’ultimo per sostituire Duval dopo il pauroso botto).

    Peccato per Toyota (che sono anni che ci prova senza riuscire a vincere… ), che comunque è riuscita a fare una Pole storica in questa fantastica gara.

    Sinceramente io quest anno tifavo Porsche (al rientro in questa categoria), soprattutto speravo in una vittoria di Mark Webber (arrivato fresco fresco dalla F1).

    Compliementi anche alla Ferrari (anche se il fantomatico annuncio di sabato, ovvero un suo rientro a LeMans nella classe Prototipi, non è arrivato) ha comunque vinto nella sua categoria (equipaggio di Fisichella, un altro ex F1).

    Gran bel weekend questo!

  11. Avatar

    Stonami77

    15 giugno 2014 at 19:16

    Cosa è il Torsiometro? da quanto tempo lo montano e chi? scusate l’ignoranza .ma più di tutto quale sarebbe la differenza tra chi lo monta e chi no?

    • Avatar

      Ronnie

      16 giugno 2014 at 10:07

      Questa è la migliore spiegazione trovata sino ad ora.

      w.w.w.motoblog.it/post/313429/torsiometro-questo-sconosciuto

      Comunque, secondo me non è una singola cosa, ma come interagisce il tutto e in HRC-factory hanno qualcosa in più rispetto a Go&Fun e LCR, questo è poco ma sicuro, quando vedrò le pareti mobili anche sulla moto di Bradl e Bautista per nascondere quando l’anteriore viene smontato comincerò a credere che sono le stesse moto, fino ad allora sono diverse in qualcosa di fondamentale e segreto.

      E’ giusto così nel senso che Marquez e Pedrosa stanno distruggendo pochissime moto in cadute mentre quegli altri 2 dei team satelliti ne distrugguno anche più di una a week-end cosa che distrugge le carene e mostra i segreti della moto in quella parte, quindi le ultime evoluzioni credo che fintanto che non imparano a non distruggere moto non gliele danno anche perchè se poi si mettono a parlare tecnici e piloti, o cambiano casacche i piloti i segreti vengono divulgati.

      Secondo me Honda cercherà di tenersi stretto Pedrosa magari aumentando la sua offerta, secondo me Pedrosa sa troppe cose è li da troppi anni non penso che lo vogliano far finire in Suzuki ma specialmente in Yamaha. Tanto non gli serve Lorenzo che non sembra in palla Pedrosa sta facendo meglio e sembra tornato al 100%.

  12. Avatar

    bcs

    17 giugno 2014 at 20:00

    Stonami

    Il torsiometro (che non è nella parte anteriore della moto) è (per farla breve) un controllo di coppia.
    E sono ANNI che Honda lo monta.

    Come ho scritto sopra, anche sulla moto che usò Stoner vi era.

    Sono ANNI che TUTTE le Honda in pista lo montano.

    Il vantaggio al momento non è quantificabile (Cecchinello ha dichiarato che anche altri non-Honda lo usano…), ma un vantaggio lo porta (altrimenti perchè lasciarlo?).

    Per Ronnie.
    I Giapponesi blindano da sempre i loro box, sono anni e anni che lo fanno e tene accorgi solo adesso?
    Anche in rete troverai pochissime foto del Giapponesi, mentre per contro ne trovi molte di più di Ducati…

    Anche Ducati nelle moto da test (come la lab di Pirro) stanno utilizzando degli strani oggetti sul posteriore della moto, c’è chi sostieni che siano delle valvolve, e dai mass damper (cosa che credo)….

    Ti ricordo poi che Suppo ha dichiarato qualche tempo fa che le loro moto (factory) e quelle private sono uguali… Notizia mai smentita dai diretti interessati (cosa che negli anni scorsi è stata fatta).

    Ovviamente ci sono delle differenze (ci sono sempre state e sempre ci saranno), ma non dei segreti immensi come credi tu.

    Già, ma i piloti “privati” hanno materiale buono, ma non è quello che ti permette di fare podio, vero? :)

    Ps: Perchè fai presente un articolo, quando tu sei il primo (per tua stessa ammissione) a non leggere quello che altri utenti ti fanno presente?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati