Superbike: Suzuki ancora sul podio con Laverty

Sfortuna, e un po' di paura, invece per Alex Lowes, coinvolto nell'incidente in Gara 1. Seconda manche anonima per le Suzuki, che hanno sofferto per il cambio gomme in ripartenza.

Superbike: Suzuki ancora sul podio con LavertySuperbike: Suzuki ancora sul podio con Laverty

Il team Voltcom Crescent Suzuki, dopo il terzo posto conquistato da Alex Lowes a Donington, centra ancora il podio, questa volta con Eugene Laverty, che in Gara 1 si classifica alle spalle delle imprendibili RSV4 Aprilia.

L’irlandese non arrivava nei primi tre dall’esordio stagionale a Phillip Island, ed era reduce da weekend molto difficili che avevano un po’ ridimensionato la GSX-R1000 dopo le buone sensazioni dei test pre-stagionali.

In Gara 1 al via Laverty è stato molto bravo, e fortunato, a evitare di venire coinvolto anche lui nell’incidente causato da Loriz Baz, che invece ha messo fuori causa il suo compagno di team Alex Lowes, oltre a Tom Sykes.
A partire da metà corsa a iniziato la sua rimonta fino alle posizioni di vertice, superando Toni Elias e Chaz Davies, amministrando poi il suo terzo posto fino al traguardo, dato che le Aprilia erano fuori portata.

Complici le altissime temperature fatte registrare in Gara 2, entrambi i piloti sono stati autori di una gara abbastanza anonima, in cui la ripartenza a seguito delle bandiere rosse, ha spezzato un po’ il ritmo alle loro GSX-R1000.
Laverty ha chiuso al settimo posto, mentre Alex Lowes si è dovuto accontentare del nono, segno che a dispetto del podio, c’è ancora tanto lavoro da fare sulla moto in vista del prossimo round al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, in Italia il 22 giugno.

“E’stato fantastico tornare sul podio in Gara 1 – una bella ricompensa per tutti i ragazzi, che se lo meritavano a Donington, quando ho buttato tutto via in Gara 1. Siamo tornati nelle posizioni che ci competono, penso”- ha dichiarato Eugene Laverty al termine del round- “Gara 2, con la distanza più breve, non si addiceva la mia Suzuki perché andava meglio con le gomme usate, ma è stato un weekend positivo, ed è bello essere finalmente tornato tra i primi tre per la prima volta da Phillip Island”.

“Non c’è molto che posso dire di Gara 1, ma ho sicuramente imparato qualcosa in Gara 2. Non mi sentivo troppo bene, è stato un gran botto, ma ho dato fondo a tutte le mie risorse e complessivamente è stata una esperienza buona” – ha detto Alex Lowes facendo un bilancio della giornata- “E’una grande pista e avrei voluto fare meglio, ma ora non vedo l’ora di arrivare a Misano e vedere quanto vicino possiamo stare con i primi”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati