Superbike: Kawasaki fa il punto dopo il Pirelli Malaysian Round

Nonostante l'incidente con Loris Baz in Gara 1, che ha causato un po' di tensione nel box, con il podio della seconda manche Tom Sykes riesce a mantenere la ledership in classifica iridata.

Superbike: Kawasaki fa il punto dopo il Pirelli Malaysian RoundSuperbike: Kawasaki fa il punto dopo il Pirelli Malaysian Round

La domenica di gara al Sepang International Circuit non ha portato i risultati attesi dal team Kawasaki alla vigilia del round: al di là dell’incidente che ha coinvolto entrambi i piloti al primo giro di Gara 1, la Ninja ZX-10 R non è sembrata in grado di poter arginare fino in fondo lo strapotere della RSV4 Aprilia su questa pista.

Dopo il miglior tempo fatto segnare da Tom Sykes nel Warm Up, la giornata non è proseguita nel modo migliore: in Gara 1 infatti Loris Baz si è reso protagonista di una manovra al limite tra l’azzardato e l’irruento che ha coinvolto il compagno di team e Alex Lowes, e ha messo fine alla loro corsa.
A farne le spese maggiori è stato Tom Sykes, visibilmente furioso con Baz, che si è dovuto recare al centro medico per controllare il polso destro.

Fortunatamente in Gara 2, nonostante l’interruzione per red flag e il conseguente quick start con solo 10 giri da completare, è andata meglio per il duo Kawasaki, con il campione del Mondo che è riuscito a salire sul gradino più basso del podio e Loris Baz quinto al traguardo.

In virtù di questo terzo posto, Tom Sykes mantiene la leadership del campionato, con 13 punti di vantaggio su Sylvain Guintoli (201 contro 188).

Per il campionato EVO, David Salom ha conquistato il primo posto in Gara 1, ma nella seconda manche alla ripartenza è scattato male, ed è stato costretto a lottare duramente per finire dietro Leon Camier, al secondo posto tra le EVO.
Salom è comunque leader di classifica con 56 punti, davanti a Niccolò Canepa 39 e Leon Camier 30.

“Abbiamo ottenuto un podio e siamo ancora in testa al campionato, il che è molto importante. Abbiamo fatto una modifica alla moto dopo la Superpole e nel warm-up ero molto soddisfatto della Ninja ZX-10R, dato che abbiamo fatto alcuni ottimi tempi sul giro prima della gara”- ha dichiarato Tom Sykes– “Mi sentivo molto fiducioso. Avevamo un gap da compensare con le Aprilia, ma dopo il warm up ho pensato che avremmo potuto sfidarli. In Gara 2 ho avuto difficoltà a usare bene la mano destra e questo mi ha limitato, creando un po’di instabilità con la moto. E’stato difficile vedere i due ragazzi davanti andare via. Ho parlato a lungo con il mio ingegnere prima di Gara 2, e lui ha detto che dovevamo fare di tutto per tirare fuori il meglio che potevamo dalla gara e dalla moto. Il terzo posto è stato il meglio che abbiamo potuto fare”.

“In Gara 1 ho fatto una buona partenza e con Alex Lowes all’interno alla prima curva eravamo appaiati e volevo solo passarli, ma Tom ha frenato per assicurarsi di non toccare nessuno di fronte a lui e ho dovuto frenare davvero all’ultimo”- ha detto Loris Baz in merito all’incidente in Gara 1- “Quando l’ho fatto ho perso l’anteriore e ho colpito lui e Alex Lowes. E’un grande peccato per la squadra, ma non ho potuto fare niente. In Gara 2 ho fatto di tutto per seguire i primi tre là davanti, ma ci mancava un po’ di grip in uscita delle curve lenti. Qui è peggio che per la maggior parte delle altre piste perché i rettilinei dopo le curve sono davvero lunghi. Ho perso tempo in tutti i rettilinei. Ho fatto un piccolo cambiamento dopo le bandiere rosse, ma non ho potuto fare nulla di più. Forse avrei potuto arrivare quarto, ma ho perso il posteriore all’ultimo giro e Toni Elias mi ha superato sul rettilineo. Non è stato il miglior fine settimana di sicuro, ma a Misano andrà meglio “.

“E ‘stato bello vincere in Gara 1, ma è stato anche molto difficile. Le condizioni meteorologiche erano proibitive, e se siamo riusciti a vincere è stato perchè abbiamo lavorato molto duramente in questo weekend e per tutta la stagione”- ha detto David Salom– “Abbiamo ottenuto molti punti per il campionato in queste gare e abbiamo ancora un buon vantaggio. Anche se mi sono battuto nella seconda gara, perché ho avuto una brutta partenza, non è stato possibile stare con Leon Camier”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati