Superbike: Ducati fa il punto dopo il venerdì di prove libere

A Sepang inizio promettente per i due piloti della Casa di Borgo Panigale.

Superbike: Ducati fa il punto dopo il venerdì di prove libereSuperbike: Ducati fa il punto dopo il venerdì di prove libere

Il team Ducati Superbike è soddisfatto dopo le due sessioni di libere di oggi al Sepang International Circuit: i due piloti ufficiali hanno infatti ottenuto dei risultati incoraggianti in entrambe le prove.

Nelle FP1, allungate a 75′ minuti per dare modo ai piloti di famigliarizzare con il circuito, le condizioni sono state calde fin dal mattino, con una temperatura d’asfalto di 42°C e dell’aria di 32°C.
Per Davide Giugliano si è trattato di un vero e proprio debutto sulla pista di Sepang e il primo approccio è stato positivo: nonostante le difficili condizioni climatiche,ha chiuso infatti la sessione con il quinto tempo (2’05.926).
Chaz Davies, che già conosceva la pista malese, ha terminato sesto, con un tempo quasi identico a quello del compagno (2’05.964).

Nella sessione pomeridiana, le condizioni climatiche sono risultate ancora più critiche, con un asfalto che ha raggiunto i 55°C.
Entrambi i piloti hanno continuato il lavoro di messa a punto della 1199 Panigale, riuscendo a migliorare i tempi della mattinata nonostante una mancanza di grip dovuta alle alte temperature.
Giugliano ha abbassato il suo tempo di sette decimi, facendo segnare un crono di 2’05.278, che lo ha posizionato al quarto posto assoluto al termine della giornata, seguito da Chaz, settimo, con un miglior tempo di 2’05.448, anche lui mezzo secondo più veloce rispetto alla mattina.

Dichiarazioni dopo le sessioni di oggi:

“Questo è sicuramente un bel circuito, molto tecnico, e ci sono delle sezioni veramente particolari. Peccato per gli avvallamenti che le auto di F1 hanno lasciato sull’asfalto!”- ha dichiarato Davide Giugliano– “Oggi è andato tutto abbastanza bene, ma abbiamo ancora qualche problema nell’essere costanti; siamo veloci nei primi giri con la gomma nuova, ma poi col caldo arriva un calo. Una cosa che avvertiamo ogni volta che l’asfalto è molto caldo. Nel pomeriggio abbiamo già migliorato un poco e continueremo a lavorare su questo aspetto anche domani. Fisicamente ammetto che è difficile, è la prima volta che giro in queste condizioni e si fa fatica a respirare col casco, la tuta ecc., suppongo che sia solo bisogno di tempo per abituarsi, ma tutto sommato dobbiamo essere contenti – in questa pista io non ero mai entrato, quindi penso che possiamo essere soddisfatti del lavoro svolto oggi”.

“Sono abbastanza soddisfatto della moto. Il nostro problema più grosso è che appena c’è il calo di grip del posteriore, perdo stabilità, la moto diventa molto nervosa, e quindi dobbiamo lavorare su questo aspetto anche nella giornata di domani, perché dopo pochi giri mi sembra di dover guidare sulle uova”- ha detto Chaz Davies– “C’è da migliorare ancora dal punto di vista del grip, che cala molto dopo cinque giri. Il livello di grip non è cambiato molto dalla mattina al pomeriggio e nonostante la temperatura più alta dell’asfalto, mi sembrava piuttosto simile. Fortunatamente mi sento abbastanza bene dal punto di vista fisico, non ho avuto problemi particolari. Tutto sommato, una giornata abbastanza positiva, ma ovviamente c’è ancora da fare domani per prepararci al meglio per le gare di domenica”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati