Marco Simoncelli entra ufficialmente nella Hall of Fame MotoGP Legends

La cerimonia si è svolta al Mugello, dove domenica è in programma il GP d'Italia

Marco Simoncelli entra ufficialmente nella Hall of Fame MotoGP LegendsMarco Simoncelli entra ufficialmente nella Hall of Fame MotoGP Legends

Marco Simoncelli, compianto pilota di Coriano, scomparso il 23 ottobre 2011, durante i primi giri della gara di Sepang, è entrato oggi nella Hall of Fame della MotoGP.

La cerimonia si è svolta oggi al Mugello, alla presenza di papà Paolo, della mamma Rossella e della fidanzata Kate. Nella sala stampa c’era anche la sua moto, quella con il #58.

Ad oggi ancora milioni di fans ricordano le gesta del pilota di Coriano, dotato di un grande carisma e sempre disponibile con i suoi tifosi. Nel motomondiale Marco vanta un titolo nella classe 250cc (2008) 15 pole position, 31 podi e 14 vittorie nelle tre classi del Mondiale.

Presente anche il CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta, che ha inserito ufficialmente Simoncelli nella Hall of Fame delle MotoGP Legends.

Ad ottobre ad entrare nella prestigiosa lista era stato l’australiano Casey Stoner, premiato nella sua Phillip Island. La lista comprende leggende del motociclismo quali Giacomo Agostini, Mick Doohan, Geoff Duke, Wayne Gardner, Mike Hailwood, Daijiro Kato, Eddie Lawson, Anton Mang, Angel Nieto, Wayne Rainey, Phil Read, Jim Redman, Kenny Roberts, Jarno Saarinen, Kevin Schwantz, Barry Sheene, Freddie Spencer, John Surtees e Carlo Ubbiali.

Marco Simoncelli entra ufficialmente nella Hall of Fame MotoGP Legends
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. TONYKART

    30 maggio 2014 at 17:17

    Penso che quella lurida della sua ex poteva starsene a casa visto che ha dichiarato che a lei delle moto nn e mai interessato nulla …però intanto ci sta mangiando ancora ….vergognati!!!

    • bcs

      31 maggio 2014 at 10:27

      Quello che si deve vergognare, se TU.
      Patetico, questo tuo commento.

      La Redazione deve intervenire e bannare a vita quelli come te.

      Vergognati!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati