Superbike: Sylvain Guintoli va a podio a Donington

Marco Melandri, quarto in Gara 1, cade nella seconda manche mentre stava lottando per il vertice.

Superbike: Sylvain Guintoli va a podio a DoningtonSuperbike: Sylvain Guintoli va a podio a Donington

Un bel terzo posto di Sylvain Guintoli in Gara 2 chiude il weekend di Aprilia a Donington e salva in qualche modo la prestazione generale del team, che ha visto Melandri cadere per un contatto di gara con Alex Lowes in Gara 2 mentre stava lottando per il vertice, dopo aver superato Loris Baz.

Con questo risultato il pilota francese si tiene nelle parti alte della classifica mondiale a 11 punti dalla seconda piazza e a 37 dalla vetta.
Peccato che nella prima gara un dritto, mentre duellava con Baz, lo abbia costretto al settimo posto.

Marco Melandri invece, dopo aver centrato in Gara 1 un buon quarto posto dietro solo alle due imprendibili Kawasaki e ad un Alwx Lowes davvero in ottima forma sulla pista di casa, il ravennate è stato centrato involontariamente proprio dal rookie in Gara 2 mentre si trovava al secondo posto, nel corso del quinto giro.
Tornato in sella alla sua RSV4, ma solo dopo una lunga sosta che lo ha relegato a fondo classifica, non è però riuscito a rimontare fino alla zona punti, chiudendo 17esimo.

“Gara1 non è andata come speravo. Sono partito bene e stavo spingendo, poi però non riuscivo a tenere il ritmo e ho fatto davvero fatica”- ha detto Sylvain Guintoli– “Poi il Team ha fatto un lavoro straordinario per Gara2, la moto è cambiata molto e il passo è molto migliorato rispetto alla prima gara. Ho spinto forte per liberarmi di Davide Giugliano ma non sono riuscito a rimanere in scia ai primi due. Ma questo podio, su una pista che non è certo la nostra preferita, ha per me ha il sapore di una vittoria”.

M”Non posso che essere deluso. In Gara1 avevo difficoltà ad essere veloce, ma in Gara2 potevo sicuramente giocarmi il podio perché, con i cambiamenti che abbiamo fatto, eravamo messi meglio”- ha dichiarato Marco Melandri– “Purtroppo è andata male, e non per colpa mia. Di buono c’è che abbiamo raccolto informazioni importanti su come adattare la moto al mio stile di guida. Ora voglio ragionare gara per gara, cercando di migliorare sempre fino ad ottenere i buoni risultati che sono alla mia portata”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati