MotoGP Le Mans Le pagelle semiserie A Le Mans si rischia di dormir sul divan…

...ma non è poi così vero!

MotoGP Le Mans Le pagelle semiserie A Le Mans si rischia di dormir sul divan…MotoGP Le Mans Le pagelle semiserie A Le Mans si rischia di dormir sul divan…

Mari: Deeeeebs… Deeebsssss
Debs: Oh con calma! È pomeriggio presto! Ho sonno!
Mari: Ma che sonno! È ora della MotoGP!
Debs: Eh appunto, non farmi svegliare troppo che se Marquez parte e se ne va sono già pronta ad occupare il resto della gara con un pisolo…
Mari: Ma smettila! Ho pagato Hernandez perchè tenga il codone della moto di Marc alla partenza!
Debs: Wow, ma sei un genio… come l’hai convinto?
Mari: Easy, gli ho detto che era un’occasione per vedere il mondo dalla pole position.
Debs: Sei un genio del male.
Mari: Grazie grazie, lo so.

Data la mazzetta al nostro Hernandez, Marquez ha fatto una partenza scandalosa delle sue, e meno male perchè se no sapete che noia? Quindi allo start il nostro MMM preferito si ritrova in mezzo al traffico e, poche curve dopo, viene tamponato da Lorenzo e mandato fuori pista (Mari: Io non c’entro Debs: Tu forse no… Mari: E poi sono io il genio del male… Debs: Infatti non sono stata io, è colpa degli alieni amici di Lorenzo). Si ritrova così in decima posizione. Gara finita? Campionato compromesso? Colazione rovinata la mattina dopo? A letto senza cena?
Mentre questi ed altri interrogativi ci affliggono, davanti ci sono un po’ di belle novità: in prima fila ci sono Polyccio Espargarò ed Andrea Dovizioso, che non si lasciano sfuggire l’occasione di partire a razzo insieme a Rossi e a Bradl. E i nostri amici Dani e Jorge? Dispersi?
Più o meno, i due sono nelle retrovie in un intorno della settima ed ottava posizione, su per giù.
Davanti se le danno di santa ragione, è uno spettacolo di sorpassi e controsorpassi: Dovizioso quando ha vicino Rossi non capisce più niente, inizia a darsi alla pazza gioia e dare tanto di quel gas da mettere in funzione una cucina di un ristorante. Alla fine Rossi prende la testa e si stacca un po’ dal gruppo lasciando tutti gli altri in balia dello squalo Marquez. Per la legge di azione e reazione al veloce decadimento di Dovizioso (che non vedendo più rossi cade nella disperazione) è corrisposto un incremento delle posizioni di Marquez.
Il buon Marc infatti non è stato in giro a pirlare. E’ entrato subito in modalità “Flash” e ha iniziato a superare la gente con una facilità che neanche in Crash Team Racing con la supervelocità era così facile.
Il tutto mentre Pedrosa e Lorenzo vanno in giro a braccetto insieme ai loro cagnolini per il parco la pista parlando del tempo. Senza fretta, che tanto mica è una gara di MotoGP, no?
Jorge: Oh Dani?
Dani: Sì?
Jorge: Chi è che ci ha superato così? Non è che siamo in gara?
Dani: Ma no, ma no, tranquillo, era solo una folata di vento…
Jorge: Ok… Ma senti una cosa: e se fanno i cuccioli… Come facciamo?
Dani: Non so, ne parliamo bene dopo… Anche perchè continuo a sentire un ronzio… Non capisco…
Jorge: E’ che è umido e ci sono i moscerini…
Dani: Sei sicuro? A me sembra altro…

passeggiando
Passeggiando per la pista…

Lasciamo i due raccapezzarsi sul mondo che li circonda e torniamo alla gara. Durante questo breve scambio di parole Marc si è mangiato mezzo schieramento ed è già all’inseguimento dei primi tre, che sono un po’ sgranati: uno è a Lodi, un altro a Kuala Lumpur ed un altro a Le Mans. E’ solo questione di due giri. Siamo a metà gara e Rossi dista solo poco più di un secondo.
Siamo tutti qui a sfregarci le mani in vista di un bel durello (Mari: duello, Debs, si dice DUELLO Debs: ah scusa, pensavo fossero gelati). E invece no: Rossi va largo e stende un bel tappeto rosso a Marc da fare invidia alla notte degli Oscar. Grazie Vale per aver ammazzato tutte le nostre speranze.
Sembra la fine della gara se non che Bautista suona la carica e va a prendersi un podio tutto d’orgoglio, purtroppo a discapito del bravissimo Espargarò che finisce in quarta posizione.
E Dani e Jorge? E i loro cani? I cani non si sa che fine abbiano fatto, probabilmente si sono appartati momentaneamente, ma i loro padroni si sono finalmente resi conto che la gara era iniziata. Un po’ troppo tardi, per loro solo un quinto e un sesto posto.

Marc “forever alone” Marquez, voto: “hai rotto il cazzo”: lui vorrebbe fare amicizia ma tutti gli altri piloti sono invidiosi e gli rubano i giochi e lo lasciano da solo e lui è triste! Però Marc, cerca di fare amicizia perchè hai rotto di fare pole, miglior giro, record della pista e primo uomo sulla Luna tutti i week-end! Anche perchè facendo così non è che risulti più simpatio…P.s: chiedetelo alle mogli dei piloti se è triste…

solitudine
Il ritratto della tristezza e della solitudine…

Valentino Rossi&Andrea Dovizioso, voto: 8 (che è la media tra un 9 a rossi e un 7 complessivo di weekend a Dovi) : el matador Rossi sventola la muleta sponsorizzata Yamahah davanti al toro Dovizioso, che si infervora, scalcia, incorna… alla fine il matador ha la meglio e lascia che il toro s’accasci nelle retrovie. Consiglio: mettete una bella foto di Rossi, davanti al cupolino del Dovi, si sa ma che cominci a vincere tutto! A Vale l’unica cosa che si può rimproverare è quel mezzo lungo che ha consegnato a Marc la vittoria, ma solo perchè ha ammazzato definitivamente la gara, non perchè lui non possa commettere errori. Per il resto, gara impeccabile, peccato che a sto giro, il marziano è un altro.

Alvaro Bautista&Pol Espargarò, voto: 7: riassunto delle puntate precedenti: Bautista ha ormai dimenticato Rossi e ha fatto l’occhiolino a Bradl&Smith che però non ne volevano sapere nulla di lui. In questa puntata Bautista, per ingelosire la coppia crauti-fish&chips del momento, decide di approcciare con il connazionale Espargarò, che però ha altri interessi (Debs: gelati? Mari: no Debs, niente cornetti oggi…). Alla fine decide di ritornare al vecchio amore Rossi, peccato che ormai sia scappato troppo lontano… Per i due una gara da ricordare. Un nuovo exploit di Alvaro, che per una volta arriva a podio per meriti e non per suicidi altrui, e quella che speriamo l’inizio di una bella crescita per Espargarò!

Jorge Lorenzo&Dani Pedrosa
, voto: 5: (è già ci sentiamo buone!!) PRONTOOOOOOOOOOOOOOOOO?????????????????? I due contendenti al titolo mondiale, quelli che dovrebbero mettere paura e terrore all’eletto, gli antagonisti della vicenda, oggi hanno deciso di scioperare. “Sempre con ‘sta storia di fare i cattivi! Mo’ io e Dani ce ne andiamo all’Awai dalle belle Guajione!”. Bell’idea, peccato che i Caraibi sono difficili da raggiungere in moto; forse la moto d’acqua era la migliore soluzione per questo week-end.

annegare
Tranquillo Marc, non vogliamo annegarti, no….no è un tentato omicidio…

Andrea Iannone&Nicky Hayden, voto: NC: sisi, proprio non si sono classificati, Iannone ha deciso che oggi la gara non s’aveva da fare e decide di boicottare il tutto con stile, Gran-Stile. All’urlo di “CHI MI AMA MI SEGUA!” e “LA POLENTA E’ BUONA QUANDO E’ CALDA!” azzoppa Hayden traffiggendolo al costato e poi, in un gesto eroico, decide di sacrificare la sua vita e la sua moto per l’Onore, la Patria e la Polenta. La leggenda vuole questo, ma fonti storiche affermano che i due siano stati avvistati dietro il podio con pestun di rosso e pulenta concia… si sa che Hayden è lento a prepararsi!

Mari: Anche per oggi abbiam dato
Debs: Sì ma smetti di pubblicare le cose dopo secoli!
Mari: sì in effetti dovrei…
Debs: Dopo queste pagelle primaverili, dove gli ormoni si sono risvegliati e tutti si sono accoppiati…
Mari: pure la rima? ma allora sei faiga…
Debs: taci, che mi rovini il momento…dicevo, dove tutti si sono accoppiati, vi diamo appuntamento alla prossima pagella!
Mari: alla prossima!!!!

In collab…

Ceci: MINCHIAMARCMARQEUZ!
Debs: e te pareva…

In collaborazione con: Deborah Iacopetta
Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

10 commenti
  1. Avatar

    bibo

    22 maggio 2014 at 07:18

    ahhahahha
    che strana la vita…

    stoner va lungo al cavatappi,arriva secondo è un pollo…
    rossi va largo, spalanca le porte a marc ,arriva secondo e tutti a dire che è un fenomeno….
    :-))))

    • Avatar

      Ronnie

      22 maggio 2014 at 09:49

      bibo basta canne che ti dimentichi le cose :)

      Rossi ne aveva meno di Marquez lungo o non lungo sarebbe arrivato secondo. Avrebbe fatto un duello alla Dovizioso magari ribatteva ad uno o 2 sorpassi ma poi le buscava, alla fine per lui meglio sia andata a finire così con un lungo, o avrebbe dovuto battagliare anche con Bautista che poteva approfittare del duello per rimontare.

      Rossi l’ha detto nel dopo gara era impiccato, non poteva resistere. Come nel 2008 Stoner non poteva resistere a Rossi, anche se li la situazione al cavatappi era più vicina come prestazioni. Marquez ha ben più di vantaggio su Rossi oggi, di quanta ne avesse Rossi su Stoner nel 2008. Credo sia normale, Rossi aveva 6 anni in meno era un ventinovenne e Stoner un ventitreenne. Oggi Marquez ha 21 anni e Rossi 35, la vedo dura competere con lui per Rossi.

      • Avatar

        Ronnie

        22 maggio 2014 at 09:51

        PS Rossi era arrivato lungo al cavatappi e aveva tagliato sull’estensione del cordolo, Stoner era finito lungo all’ultima curva di Laguna Seca finendo nella sabbia/ghiaia…

    • Avatar

      Marika Farinazzo

      22 maggio 2014 at 19:19

      Strano eh? L’anno scorso ci davano delle antirossiste… Non abbiam detto che e un fenomeno, ma oggettivamente al di la del largo non poteva fare meglio irossi, marquez e di una superiorita imbarazzante… Se fosse stato pedrosa lorenzo o chiunque altro avremmo detto lo stesso…ci sembra un’osservazione oggettiva…se poi tu vedi tutto come essere canarini, buono a sapersi ;)

  2. Avatar

    bibo

    22 maggio 2014 at 12:26

    finisco io
    costringendo stoner a raddrizzare la moto….
    al termine della gara stoner si lamentò dicendo che rossi non frenava mai nello stesso punto…
    e poi..
    rossi contento di essere arrivato secondo???
    ma a che la vai a contareeeeeeeeeeeee
    :-))))
    regna l ipocrisia….

  3. Avatar

    bibo

    22 maggio 2014 at 12:30

    a laguna seca rossi non ha vinto per il sorpasso(irregolare)al cavatappi
    ha vinto (secondo me )perchè con la sua guida ha innervosito stoner
    stoner era troppo superiore a rossi
    è semplicemente stato un caso fortuito………..

    • Avatar

      mefishmuskela

      22 maggio 2014 at 12:38

      bufstoner col mal di pancia si ritira

    • Avatar

      Ronnie

      22 maggio 2014 at 12:49

      Se va be’ fu fortuito che vinse il mondiale nel 2008 ahah

      Stoner era superiore in uscita dall’ultima curva e sul rettilineo, difatti superava sempre Rossi di motore in accelerazione sul lungo curvone e prendendosi la traiettoria interna infondo al breve rettilineo difendendosi in frenata.

      Rossi poteva attaccare solo in 2 punti, uno dove gli faceva l’esterno e uno in fondo al cavatappi.

      Entrambi cercavano di occupare più pista possibile e rendere difficile il sorpasso all’avversario. E’ ovvio che se Rossi era inferiore dall’ingresso all’ultima curva fino alla fine del breve rettilineo era li che tentava di fare traiettorie e frenate diverse per disturbare l’uscita di Stoner che in quel punto era più rapido. Questo succede ad ogni GP ogni cavolo di GP il pilota che è davanti tenta di non farsi superare e il pilota che è dietro tenta in ogni modo di superare…

    • Avatar

      Micbatt

      22 maggio 2014 at 14:22

      bibo …. basta … torna a dormire sonni sereni

  4. Avatar

    bibo

    22 maggio 2014 at 20:07

    ahhahahahhaaa
    io?????
    mai divertito tanto in questi ultimi anni….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati