Superbike: Jonathan Rea non sbaglia e si aggiudica Gara 1 ad Imola

Dietro di lui spettacolare la battaglia per il podio, in cui a spuntarla sono Chaz Davies e Tom Sykes. Cade Davide Giugliano.

Superbike: Jonathan Rea non sbaglia e si aggiudica Gara 1 ad ImolaSuperbike: Jonathan Rea non sbaglia e si aggiudica Gara 1 ad Imola

In condizioni di temperature più fredde rispetto al previsto, e condizionate da un vento fastidioso, Jonathan Rea parte subito forte e mantiene la sua prima posizione fino al traguardo, aggiudicandosi in volata, con un vantaggio di circa 4 secondi sugli inseguitori, la prima gara del round di Imola all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari.

Dietro di lui uno strepitoso gruppo di piloti composto da Chaz Davies, Tom Sykes, Sylvain Guintoli, Loris Baz, Davide Giugliano prima e Marco Melandri nelle ultime fasi, si dà grande battaglia per il podio, facendo divertire molto il pubblico presente e quello a casa.
Dalla bagarre, condita anche da qualche errore, alla fine la spuntano Chaz Davies e Tom Sykes, rispettivamente secondo e terzo al traguardo: il Campione del Mondo riscatta con una grande gara le qualifiche un po’sottotono di ieri.
Loris Baz conquista la quarta piazza negli ultimi giri a spese di Sylvain Guintoli, che precede il compagno di team Marco Melandri, sesto a quasi 15 secondi dal leader.

Il deluso di giornata è sicuramente Davide Giugliano che parte male e finisce la sua gara scivolando a pochi giri dalla fine, causa perdita del posteriore, mentre stava battagliando per il podio.
Un peccato di irruenza che gli fa buttare ancora una volta una buona occasione di fare punti, considerato anche il grande stato di forma della Panigale, che con Chaz Davies era lanciata all’inseguimento di Rea.

Tanti gli errori in pista, su un circuito molto tecnico e insidioso, che non perdona la minima disattenzione: Guintoli va lungo al primo giro e perde bene tre posizioni, Tom Sykes nel superare Davies per il secondo posto si fa sorprendere dal pilota francese dell’Aprilia e viene anche ri-superato dal gallese della Ducati, Niccolò Canepa che fa un dritto clamoroso alle Acque Minerali.

Altro deluso di Gara 1 è anche Marco Melandri che ha lamentato poca aderenza per tutta la durata della manche: la moto scoda e non gli permette di tirare al massimo, sopratutto in rettilineo, dove la RSV4 con Guintoli fa la differenza.

Praticamente non pervenute le due Suzuki che fanno registrare un modesto settimo, con Eugene Laverty, e ottavo posto, con Alex Lowes, e l’altra Fireblade di Leon Haslam, decimo al traguardo, lontano anni luce dal compagno di team e dietro anche a Toni Elias.

Per la classe EVO, primo al traguardo la BMW di Leon Camier, al dodicesimo posto, seguito immediatamente da David Salom.
Sfortunato Niccolò Canepa, ritiratosi per un problema tecnico accusato già durante il warm up e che gli impediva di frenare al meglio.
Problemi tecnici hanno appiedato anche Ayrton Badovini e Ivan Goi nei primi giri, mentre Claudio Corti ha faticato per tutta la gara, navigando purtroppo nelle ultime posizioni.

Di seguito la classifica di Gara 1:

1. Jonathan Rea GBR PATA Honda World Superbike CBR1000RR
2. Chaz Davies GBR Ducati Superbike Team 1199 Panigale R +4.511s
3. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing Team ZX-10R +6.492s
4. Loris Baz FRA Kawasaki Racing Team ZX-10R +8.434s
5. Sylvain Guintoli FRA Aprilia Racing Team RSV4 +9.134s
6. Marco Melandri ITA Aprilia Racing Team RSV4 +14.925s
7. Eugene Laverty IRL Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +19.973s
8. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +21.582s
9. Toni Elias ESP Red Devils Roma RSV4 +28.781s
10. Leon Haslam GBR PATA Honda World Superbike CBR1000RR +31.245s
11. Leon Camier GBR BMW Motorrad Italia SBK S1000RR +40.996s (E)
12. David Salom ESP Kawasaki Racing Team ZX-10R +55.372s (E)
13. Luca Scassa ITA Team Pedercini ZX-10R +55.899s (E)
14. Jeremy Guarnoni FRA MRS Kawasaki ZX-10R +1’04.402s (E)
15. Alessandro Andreozzi ITA Team Pedercini ZX-10R +1’23.074s (E)
16. Fabien Foret FRA MAHI Racing Team India ZX-10R +1’23.324s (E)
17. Sheridan Morais RSA IRON BRAIN Grillini Kawasaki ZX-10R +1’36.763s (E)
18. Claudio Corti ITA MV Agusta RC-Yakhnich M. F4RR +1’36.942s
19. Peter Sebestyen HUN BMW Team Toth S1000RR +1’43.545s (E)
20. Imre Toth HUN BMW Team Toth S1000RR +1’43.819s

Non classificati:

Davide Giugliano ITA Ducati Superbike Team 1199 Panigale R DNF
Michel Fabrizio ITA IRON BRAIN Grillini Kawasaki ZX-10R DNF (E)
Aaron Yates USA Team Hero EBR 1190RX DNF
Niccolo Canepa ITA Althea Racing 1199 Panigale R DNF (E)
Ivan Goi ITA BARNI Racing Team 1199 Panigale R DNF (E)
Geoff May USA Team Hero EBR 1190RX DNF
Christian Iddon GBR Team Bimota Alstare BB3 STH (E) *
Ayrton Badovini ITA Team Bimota Alstare BB3 STH (E) *

*le Bimota non prendono punti iridati e non figurano nelle classifiche di gara.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati