Superbike: Ad Assen in Gara 2 alla fine la spunta Jonathan Rea

Gara tormentata che riparte dopo un'ora e mezza di interruzione per pioggia, sul podio Lowes e Giugliano. Tante le cadute.

Superbike: Ad Assen in Gara 2 alla fine la spunta Jonathan ReaSuperbike: Ad Assen in Gara 2 alla fine la spunta Jonathan Rea

La Direzione Gara alla terza ricognizione della pista del TT Circuit di Assen decide di far ripartire Gara 2, con l’ordine uscito dalle qualifiche di ieri, diminuendo però il numero di giri, da 15 a 10.

Ha smesso di piovere ma la pista è comunque ancora molto bagnata e piena di insidie per i piloti, come testimoniano le moltissime cadute e i rischi che i primi si sono presi per essere sul podio.

Alla fine la spunta Jonathan Rea che sulla pista di casa Pata Honda fa vedere una guida impeccabile sul bagnato, si libera in fretta degli avversari, complice qualche scivolata, e crea il vuoto dietro di sé, riuscendo ad amministrare il vantaggio fino al traguardo.

La prestazione della gara però è di Alex Lowes, che riscatta l’opaco round di Aragon con una prova maiuscola sul bagnato, forse prendendosi anche qualche rischio di troppo, ottenendo la seconda posizione dopo aver passato in maniera spettacolare nell’ordine, Giugliano, Melandri e Sykes.

Un ottimo Davide Giugliano completa il podio di Gara 2 di Assen facendo dimenticare ai tifosi Ducati la brutta caduta della prima manche.

Tante dicevamo le cadute in pista, a cominciare da Sylvain Guintoli che riesce fortunatamente a rimettersi in sella alla sua RSV4 e a guadagnare, con il nono posto finale, 7 punti preziosi che lo consolidano al secondo posto della classifica piloti.
Lo seguono purtroppo Laverty, Elias, Badovini, Camier, Andreozzi, Corti e Foret.

Melandri è stato invece autore di uno sfortunato dritto mentre era all’inseguimento del terzo gradino del podio: alla fine chiude sesto dietro alla CBR 1000R Fireblade di Leon Haslam.
In difficoltà la Kawasaki sul bagnato, con Tom Sykes che fatica a conquistare il quarto posto, che comunque gli permette di mantenere la leadership della classifica con 108 punti, e un Loris Baz ancora più in difficoltà che conclude settimo, perdendo il secondo posto piloti a vantaggio di Guintoli.

Ancora un grande Niccolò Canepa prima EVO al traguardo e decimo assoluto, davanti a Kervin Bos, wilde card del round, Luca Scassa e Morais.

Di seguito la classifica al termine di Gara 2 su 10 giri:

1. Jonathan Rea GBR PATA Honda CBR1000RR 10 laps
2. Alex Lowes GBR Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 +2.222s
3. Davide Giugliano ITA Ducati SBK 1199 Panigale R +4.955s
4. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R +13.089s
5. Leon Haslam GBR PATA Honda CBR1000RR +13.639s
6. Marco Melandri ITA Aprilia Racing RSV4 +18.041s
7. Loris Baz FRA Kawasaki Racing ZX-10R +21.837s
8. Chaz Davies GBR Ducati SBK 1199 Panigale R +26.919s
9. Sylvain Guintoli FRA Aprilia Racing RSV4 +32.766s
10. Niccolo Canepa ITA Althea Ducati 1199 Panigale R +37.965s (E)
11. Kervin Bos NED Winteb Honda CBR1000RR +44.141s (E)
12. Luca Scassa ITA Pedercini Kawasaki ZX-10R +1m 23.769s (E)
13. Sheridan Morais RSA IRON BRAIN Kawasaki ZX-10R +1m 45.062s (E)
14. Michel Fabrizio ITA IRON BRAIN Kawasaki ZX-10R +1 lap (E)
15. David Salom ESP Kawasaki Racing ZX-10R +1 lap (E)

16. Imre Toth HUN Team Toth BMW S1000RR +1 lap

Ayrton Badovini ITA Bimota Alstare BB3 (E) *
Christian Iddon GBR Bimota Alstare BB3 (E) *

* La Bimota non prende punti, Badovini è stato vittima di una caduta mentre Iddon è giunto 12esimo al traguardo.

Non classificati:

17. Eugene Laverty IRL Voltcom Crescent Suzuki GSX-R1000 7 laps completed
18. Leon Camier GBR BMW Italia S1000RR 6 laps completed (E)
19. Claudio Corti ITA MV Agusta RC F4RR 6 laps completed
20. Alessandro Andreozzi ITA Pedercini Kawasaki ZX-10R 2 laps completed (E)
21. Fabien Foret FRA MAHI Kawasaki ZX-10R 2 laps completed (E)
22. Toni Elias ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 0 laps completed
23. Jeremy Guarnoni FRA MRS Kawasaki ZX-10R 0 laps completed (E)

Non hanno preso parte a Gara 2:

Peter Sebestyen HUN Team Toth BMW S1000RR (E)
Geoff May USA Team Hero EBR 1190RX
Aaron Yates USA Team Hero EBR 1190RX

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati