MotoGP: Andrea Iannone “Bello correre su una nuova pista, voglio tornare a lottare per il podio”

Abbiamo sentito il pilota del Team Pramac poche ore prima del Day 1 di Termas de Rio Hondo

MotoGP: Andrea Iannone “Bello correre su una nuova pista, voglio tornare a lottare per il podio”MotoGP: Andrea Iannone “Bello correre su una nuova pista, voglio tornare a lottare per il podio”

Andrea Iannone, rider del Team Ducati Pramac, ha avuto un buon inizio di stagione, che sarebbe stato ottimo senza la caduta del Qatar (avvenuta nei primissimi giri e che lo ha costretto ad una grandissima rimonta) e il problema alla gomma anteriore che ad Austin lo ha costretto a rinunciare alla lotta per il podio. Lo abbiamo sentito poco prima della terza tappa del motomondiale che si corre in Argentina, a lui la parola.

Andrea, fai un bilancio di questo inizio di stagione

“E’ stato un buon inizio, con la moto e il Team mi trovo molto bene, la Ducati è migliorata molto e inizio a divertirmi. Certo, poteva essere ancora migliore senza la caduta del Qatar e il problema alla gomma di Austin, ma sono soddisfatto.”

La Ducati è davvero migliorata molto, ci spieghi dove sono stati fatti passi in avanti?

“Soprattutto a livello di guidabilità. Adesso la sento più mia, posso osare, anche se non siamo ancora al 100%, soprattutto in frenata e in entrata di curva.”

L’arrivo dell’Ing. Gigi dall’Igna cosa ha portato in più?

“Adesso ascoltano anche me, con lui ho un ottimo rapporto, ha portato serenità e metodo di lavoro.”

Cosa ti aspetti dal GP d’Argentina, che si corre su una pista nuova?

“Sarà come andare con una sconosciuta, sarà affascinante. Ne ho sentito parlare bene, ma fino a che non saremo in pista non saprei cosa aspettarmi. Ma adesso è divertente guidare la Ducati, quindi penso positivo e voglio tornare a lottare per il podio.”

Capitolo gomme, cosa ti aspetti dopo le prime due gare. Secondo te la gomma morbida oltre che in prova potrete sfruttarla anche in gara?

“Le gomme sono sempre un incognita, ad Austin hanno portato le 2013 e nessuno era contento di questo, mentre qui dovremmo avere le 2014. Per quanto riguarda la gomma morbida al momento per noi non fa una grande differenza e credo che non riusciremo ad utilizzarla in gara.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati