SBK Aragon Le Pagelle Semiserie…quando si dice vedere verde…

...o forse non si dice...vabbè avete capito cosa intendiamo...

SBK Aragon Le Pagelle Semiserie…quando si dice vedere verde…SBK Aragon Le Pagelle Semiserie…quando si dice vedere verde…

Ceci: Buongiorno! So che non mi conoscete, o meglio mi conoscete come guest star delle pagelle, ma oggi la protagonista sono io! Chi ha messo mi piace alla Pagina FB di quelle due coglione brave ragazze delle mie amiche, sa che hanno fanno il pesce d’Aprile e che il buon Marco (sì tu! Proprio tu!), dopo esserci cascato come la mela in testa a Newton, ha augurato loro un sonoro cagotto alla prima gara utile… Cagotto che si è puntualmente presentato (Marco come hai fatto? Io sono anni che ci tento!!) e quindi mentre le donzelle sono occupate in bagno, io son qui a fare le pagelle… non mi auguro di essere alla loro altezza perchè già so che sarò migliore! Bando alle ciance, e si comincia!
MINCHIAMARCMARQUEZ!! Lo spagnolo del team HRC anche oggi ha dominato la gara della MotoG…
Mari: oh, che fai?
Ceci: oh, sei sopravvissuta?
Mari: sì. Dopo aver dato fondo all’intera scorta regionale di Imodium. Che stavi scrivendo?
Ceci: le pagelle!
Debs: ma che c’entra Marc Marquez?
Ceci: ha vinto, no?
Debs: ehm… Hai sbagliato campionato… Questa era la Superbike…
Ceci: oh… E MarcMarquez non ha vinto?
Debs: eh, non lo sappiamo, ancora non ha corso…
Ceci: ma chi c’è in Superbike allora?
Debs: Johnny!
Ceci: ahhhh Johnny!!!!
Mari: dai, non è successo nulla Ceci… Sei comunque stata sul pezzo, ti facciamo scrivere quelle della MotoGP se fai la brava… Corrono stasera… Va bene?
Ceci: ok… Vi lascio il pc….
Mari: bene, rieccoci, ci scusiamo per la nostra amica, ogni tanto si confonde…
Debs: sì, le cose le si chiariscono solo dopo uno Spritz… Vi promettiamo che per la MotoGP le inietteremo Spritz in endovena.A proposito, visto che copertina figa che abbiamo??
Mari: certo! Signori, ecco la copertina ufficiale e definitiva delle pagelle 2014…il nostro designer è quel figo l’adorabile figlio del nostro capo Alessio!
Mari: cominciamo?
Debs: si, ma perchè Gara1 alle 10.30? E’ troppo presto!! (pianto disperato)
Mari: non dirlo a Baz, perchè se ti sente ti viene a picchiare. Pensa che lui ha dovuto fare il warm up alle 8.30 di mattina, ancora con gli occhi chiusi, e senza nemmeno un caffè prima!!!
Debs: allora mi scuso, io almeno mi sono alzata alle 10. Ma non sa che esistono le 8.30 anche di Domenica?
Mari: evidentemente no…del resto anche per noi è un orario che non ci suona famigliare la domenica…
Debs: allora Baz è uno di noi!! Voglio il suo poster supermegagigante in camera!
Mari: ogni pagella degeneriamo sempre di più… Chissà se toccheremo mai il fondo…
Debs: =( Io sono tanto brava
Mari: ecco, appunto…

GARA 1
Dopo un pregara dedicato esclusivamente a Baz che non conosce le 8.30 di mattina (in Francia, dopo aver sentito l’intervista, le hanno abolite) ed al tipo di gomme che ogni pilota userà (domanda che non ha avuto risposta da nessun pilota se non da Badovini che risponde con un: ”uso quelle tutte nere e tonde”) (Debs: millemila punti a Badovini solo per questa battuta. Mari: aggiungine altri millemila!) i piloti decidono che è ora di partire. Saiz parte da Saiz, seguito da Baz, Giugliano, Gionni, Guintoli, Melandri e Carlos Davies (Mari: ma non era Chaz Checa? Debs: muahahahaha). I primi tre se ne vanno via, infischiandosene allegramente e bellamente degli altri 30 piloti che ci sono in pista. Nel frattempo le Aprilia decidono di suicidarsi a vicenda, giusto perchè sanno che la loro gara farà veramente cacca da tutte le parti. I tentativi di omicidio da parte di Melandri nei confronti di Guintoli, e viceversa, portano, oltre ad un’inchiesta da parte della polizia spagnola per tentato omicidio, anche all’allontanamento di Gionni da tutti gli altri ed a fare una gara in solitaria al quarto posto.
I giri successivi sono dedicati a Giugliano: siamo tutti in attesa che faccia qualche cazzata; fortunatamente minchiate non ne fa (almeno per ora), ma infila Baz come una lucertola si infila in un buco di 10 mm di diamentro e si prende la seconda posizione (Mari: che brutte metafore che fai. Debs: cosa pretendi, mi sono svegliata alle 10! Sono come Baz: non sono molto creativa di Domenica mattina). Saiz continua a fare il pagliaccio: martellare tempi a manetta e se ne va da solo a finire la gara mezz’ora prima perchè non vede l’ora di fare un tuffo nell’Oceano. Baz non ne vuole sapere di stare in terza posizione e si riprende la seconda (logicamente il sorpasso doveva avvenire durante il riquadrino). A 6 giri dalla fine ricomincia il movimento nelle prime posizioni con Chaz Checa che sorpassa Melandri e, nell’intorno della decima posizione, ci sono continui sorpassi tra il “tamarro inside” Toni Elias (Debs: ma che occhiali aveva? Mari; boh a me sembrava una mascherina da cross con due stanghette al posto dell’elastico, ma sono aperte le ipotesi), Haslam, Laverty e Lowes.
Le Aprilia, giusto per ribadire il concetto che in gara1 fanno veramente schifo (nel caso qualcuno non l’abbia ancora capito), si fanno sorpassare da: Davies, Laverty, anche lui in “gran forma” questa mattina (un po’ come le Aprilia) e dal tamarro di turno Elias. Arriviamo così all’ultimo giro dove ormai le posizioni sembrano congelate: Saiz primo, seguito da Baz, Giugliano, Gionni ed altri nomi di gente che si trova in pista tanto per. Si sente però che manca qualcosa alla gara, una qualche caduta clamorosa, una di quelle fantascientifiche, tanto che ti chiedi il perchè di tale avvenimento, soprattutto visto che Giugliano e Rea sono ormai sempre più vicini…e si sa che con loro, cioè qualcosa succede per forza. Ecco infatti che l’inquadratura passa al duello per la terza posizione: quello tra i nostri kamikaze preferiti. In pieno rettilineo Rea sorpassa il ducatista e, alla curva a sinistra…. TAAAAAAC: Giugliano, voglioso di procurare una qualche frattura a Gihonni, si suicida mandando tutto al letamaio. Noi due fanciulle abbiamo sentito le bestemmie del box Ducati anche a casa nostra! Finisce così una gara che porta il nostro amato Gihonni in terza posizione!! Ah giusto per la cronaca, Sykes è andato a farsi una doccia, mentre Baz si è steso nel parco chiuso a farsi una pennichella, per recuperare dalla levataccia mattutina.

0617_r02_race2_podium_big
Come alle elementari…in ordine di altezza!

Gara 2 si può riassumere così: Saiz davanti, tutti gli altri dietro. Ronf, ronf, ronf,…………………………………
Mari: oh, Debs, svegliati!!
Debs: perchè? Tanto davanti ci sono le Ninja…
Mari: eh no, cioè si, ma si è infilato Melandri che vuole fare il figo di turno.
Debs: come si è infilato Melandri? Io ero rimasta con Gihonni terzo, le due Aprilia e Giugliano.
Mari: quello era l’inizio. Ti sei persa anche la curva che ha fatto Davies con la moto a terra: voleva a tutti i costi mantenere la posizione anche se ormai la moto non motoreggiava e poteva essere usata come tavola da surf. Comunque posso dire che non sei l’unica che si è addormentata, anche Meda e Biaggi si sono accorti dopo ventoridici giri che Melandri aveva passato Baz.
Ceci: adesso c’è MarcMarquez?
Debs&Mari: no, ti abbiamo detto che è stasera!!
Ceci: mi ritiro nei miei alloggi, allora.
Debs: dobbiamo smetterla, dobbiamo iniziare a darle lo Spritz invece dell’acqua.
Mari: decisamente. Comunque, stavamo parlando della gara, adesso Melandri vuole infinocchiare tutti. Peccato che anche lui fa la solita cappellata e va largo… E ritorna ad essere terzo. Però ce l’aveva, ce la poteva fare. Ci credevano tutti, anche Capirossi.
Debs: cosa c’entra Capirossi?
Mari: questa è colpa della Ceci, mi ha attaccato il morbo della MotoGP!
Debs: oh Madonna Santa!! Aiuto!!!!!!!
Mari: vabbè comunque, duello al fulmicotone per la prima posizione, fino a quando Melandri non ha fatto un lungo. Quindi finisce tutto come gara1, cambia solo il terzo posto.

Loris “la Domenica mattina voglio dormire” Baz, voto: 11: nel warm up aveva allarmato tutti. Oddio, perchè è stato così lento? La Kawasaki è tornata a essere una Kawasaki? È malato? Naaa…. il buon francese aveva solo sonno! Del resto è giovane, il Sabato ha fatto serata… vaglielo tu poi a spiegare che deve essere alle 8:30 col sedere sulla moto e darci del gas… Per fortuna prima delle gare si fa un’endovena di caffeina e porta a casa due secondi posti, che per uno che si è trovato su questa moto quasi per caso non è che son proprio noccioline…

Tommasino “Vado più forte anche di Minchiamarcmarquez” Sykes , voto: 10: in gara 1 è in pallissima, parte a razzo e dà direttamente appuntamento a tutti sotto il podio, si quello di dopo gara 2. Nella seconda manche Melandri ci prova a stargli dietro, a tirarlo giù, ad investirlo o abbatterlo, ma è costretto ad arrendersi… la Kawasaki vola, ma anche il pilota ci mette del suo! (Debs: voglio fare una petizione per vedere gareggiare Tommasino sulla Ninja assieme a MinchiaMarcMarquez. Mari: sì, e magari mettiamoci anche Ghost Riders, i Cavalieri dell’Apocalisse e i BikerMice…)

0670_r02_sykes_finish_big
Siccome ho il numero 1 sulla moto, devo arrivare primo!

Gionni “ogni tanto spunto” Rea, voto: 7: in gara 1 è davvero competitivo e porta a casa un terzo posto lottando con le unghie e con i denti, ma senza uccidere nessuno (di sua iniziativa). Seconda corsa un po’ opaca… peccato perchè il ragazzo è intelligente, ma non si applica!

Marco “voglio anche io un soprannome” Melandri, voto: 7: lo stesso discorso fatto per Rea va bene anche con lui. Sarà l’assenza della Manu (Debs: no quella manda in crisi il popolo maschile dei tifosi, non Melandri. Mari: beh i ricatti sessuali non sono trascurabili), oppure è l’Aprilia, che come Baz la Domenica mattina vorrebbe dormire, ma in gara 1 quasi non si vede. Si riprende in gara 2, ma se punta al mondiale deve far meglio!

0154_p02_melandri_action_big
Vinco, vinco, vinco….oooopss…sono arrivato lungo

Ayrton “gomme nere e tonde” Badovini, voto: 10: il voto è solo per la battuta fatta sulle gomme a Beltramo: Beltramo: “allora, che gomme userai?” Badovini: “quelle nere e tonde”. La Deb ha riso per tre ore a quella battuta (Mari: ci dobbiamo preoccupare? Debs: perchè? Mari: perchè era una battuta un po’ fiacca. Debs: però ha scelto il tempo giusto per farla =P ). Per lui i voti saranno sempre alti, perchè con la Bimota per ora può anche vincere tutte le gare, ma non porta a casa punti…almeno noi vogliamo dargli qualche soddisfazione!

Davide “sia mai che faccio tutto bene” Giugliano, voto: 6: in gara 1 stava facendo tutto bene, girava forte ed era in lotta per il podio con Rea. Si sa che con Rea in giro non ti va sempre bene: Rea fa la sua curva tranquillo, solare e felice, quando un Giuliano selvatico gli appare e tenta di saltargli sulla moto, pronto per la gita fuoriporta assieme; purtroppo Rea è costretto a rifiutare, la mamma non vuole che vada in giro in due sul motorino! Giuliano deluso preferisce la strada del suicidio… Peccato! Due podi nelle due massime categorie nella stessa giornata sarebbero stati un bel colpo per Ducati!

Paolone “BENTORNATO!!!” Beltramo: voto 1000: la sua assenza nel paddock si sentiva proprio! Che sia MotoGP, SBK, sfigati contro pirla, lui nel paddock ci deve essere! BENTORNATOO!!!

Mari: bon, ce l’abbiamo fatta!
Debs: sai che non ci credevo? Cioè l’idea di avere sia SBK che MotoGP mi terrorizzava… però il fuso orario effettivamente aiuta…
Mari: già… ora che si fa?
Debs: eh che vuoi fare? Dobbiam caricare la Ceci…
Mari: via con lo Spritz!!! A più tardi con le Pagelle della MotoGP!

In collaborazione con: Deborah Iacopetta

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Pagelle

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati