Superbike: Domenica positiva a metà per Canepa

Il rider del team Althea Ducati, appiedato da un guasto in Gara 1, si prende il secondo posto EVO in Gara 2 e consolida la sua classifica

Superbike: Domenica positiva a metà per CanepaSuperbike: Domenica positiva a metà per Canepa

Bicchiere mezzo pieno per Niccolò Canepa oggi ad Aragon: appiedato da un guasto alla sua 1199 Panigale dopo soli 5 giri in Gara 1, nella seconda manche è stato autore di una grande prestazione che lo ha portato a lottare fino alla fine con Camier e Salom per il primato tra le EVO.

Partito dalla quinta fila, con il tredicesimo tempo, è stato autore di buone partenze in entrambe le gare e, mentre in Gara 1 è stato costretto al ritiro, nella seconda è stato autore di una prestazione molto buona che gli è valsa l’undicesima posizione al traguardo, dietro a David Salom e subito davanti a Camier.
Questo risultato gli permette di confermarsi secondo in classifica del campionato EVO, a sei punti dal leader Salom.
Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Superbike è ora fissato sul circuito di Assen in Olanda, nel weekend del 25, 26 e 27 Aprile.

“Questa è senza dubbio una delle piste meno favorevoli per noi. Abbiamo lavorato molto bene durante il weekend e l’inizio di Gara 1 è stato perfetto. Stavo andando davvero forte ed avrei potuto ottenere la prima posizione dei piloti Evo, quando purtroppo mi sono dovuto fermare per un problema tecnico”-ha dichiarato Niccolò Canepa a fine giornata- “In Gara 2 sono stato costantemente veloce e questo è un dato importante, perché invece in Australia non ero stato così regolare. Il caldo del pomeriggio però ci ha un poco penalizzato, ma sono stato in grado di lottare con i migliori piloti Evo e sono arrivato in seconda posizione. Per ora va bene così, anche perché arriveranno circuiti più favorevoli alla nostra moto, nei quali voglio dare il massimo e puntare alla vittoria.”.

“Nella prima gara siamo stati sfortunati, ma nella seconda abbiamo assistito ad un’ottima prestazione da parte di Canepa e per questo sono molto soddisfatto. Su di una pista per noi molto difficile, abbiamo comunque lottato con le Evo più veloci”- ha detto Genesio Bevilacqua Team Manager e proprietario- “Non dimentichiamoci che questo è stato solo il nostro secondo weekend in pista, che è servito anche per raccogliere dati importanti, che non avevamo potuto ottenere in Australia, dove avevamo utilizzato per la prima volta la nostra Panigale. Qui ad Aragon cercavamo una costanza di rendimento che possiamo dire di aver raggiunto e questo sarà un fattore importante nelle prossime gare, nelle quali cercheremo di ottenere quella vittoria che è certamente alla nostra portata”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati